News della giornata. Fondo Qatar, offerta di 400 milioni di euro. Pallotta scherza con un Tweet: “Siri, mostrami una fake news”, incontro tra Baldini e Petrachi a Londra

2

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

QUI TRIGORIA – La Roma si è riunita a Trigoria per portare avanti il lavoro in vista del prossimo match: appuntamento sabato sera allo stadio Olimpico alle ore 18.00 contro l’Udinese di Tudor. La squadra giallorossa ha iniziato la seduta con una parte in sala video per studiare gli avversari, per poi spostarsi in palestra e svolgere lavoro fisico. La seduta è poi terminata sul campo per svolgere la parte tattica. Ancora individuale per Florenzi e Pastore mentre Perotti e Santon hanno svolto fisioterapia e palestra. Solo fisioterapia per Karsdorp mentre Dzeko è a Trigoria ma è rimasto a riposo. La speranza è di riuscire quantomeno a recuperare Alessandro Florenzi: in vista dell’Udinese il numero 24 potrebbe stringere i denti, vista l’enorme emergenza che vive la squadra giallorossa sugli esterni. Domani alle 11 la ripresa.

FIORENTINA MONTELLA – E’ arrivata oggi l’ufficialità dell’addio di Pioli alla Fiorentina. La viola non si dispera, anzi, avrebbe già trovato un sostituto. Come riportato da Gianluca Di Marzio, Vincenzo Montella sarebbe pronto a firmare un contratto fino a giugno 2020 con il club toscano. Il tecnico potrebbe arrivare a Firenze e dirigere il primo allenamento già domani. Mancherebbe solo l’ufficialità.

FONDO ARABO PALLOTTA – Un fondo arabo vuol mettere le mani sulla Roma, anche se puntualmente arrivano le smentite da parte del presidente Pallotta.

L’OFFERTA – Secondo quanto viene riferito dal Corriere dello Sport, un’offerta di 400 milioni di euro da parte di un fondo arabo vicino al presidente del Psg Nasser Al-Khelaïfi (lui non potrebbe diventare proprietario di un altro club, di conseguenza si tratterebbe di intermediari), sarebbe stata recapitata a Pallotta che puntualmente avrebbe respinto al mittente: “Sono solo fake news”. Il numero uno americano è disponibile a valutare partner finanziatori, sia per quanto riguarda il club sia per lo stadio, ma non è intenzionato a vendere.

TWEET – Il presidente Pallotta poi, ha ironizzato sulla faccenda attraverso un Tweet. Il numero uno giallorosso ha pubblicato la prima pagina del Corriere dello Sport contenente la notizia, commentando: “Siri, mostrami una fake news”.

BALDINI ROMA PETRACHI – La Roma in queste settimane verrà ridisegnata, sia in campo che fuori. Secondo quanto dichiarato da Ilario Di Giovambattista a Radio Radio ci sarebbe stato un incontro tra Baldini e Petrachi a Londra, aggiungendo poi che il direttore sportivo granata già avrebbe rotto il suo rapporto con Cairo. Infine il giornalista conclude che con Baldissoni, la figura di Totti, continuerà a restare in ombra.

FONDO QATAR ROMA – “A proposito delle voci QatarRoma, per ora posso solo aggiungere che ho sentito molte persone del mondo del calcio che vivono a Doha, e mi arrivano conferme importanti del grande interesse di un gruppo del Qatar per la Roma. L’offerta sarebbe di 450€ milioni”, a parlare è Claudia Garcia, giornalista portoghese collaboratrice con numerose testate tra cui Rai Sport. Il tweet si riferisce alla notizia di questa mattina sull’interessamento del Fondo Qatar alla Roma, smentita poi da James Pallotta.

MALAGO’ STADIO DELLA ROMA – “Io non ho mai giudicato una materia tecnica né tanto meno giuridica come questa che è sostenuta dall’avvocatura. Sono contento che abbia individuato un possibile rischio, un’area di ulteriore preoccupazione. Continuo a dirlo: è giusto che la Roma abbia il suo stadio, è giusto che la Lazio abbia il suo stadio, è giusto che tutte le società di Serie A e non solo che cerchino di averlo lo facciano”, queste le parole di Giovanni Malagò interpellato da Radio Radio a margine della cerimonia di premiazione degli atleti delle Fiamme Gialle al comando generale della Guardia di Finanzia. “Ovviamente sto parlando di Stadio – continua – tutto il resto non mi compete e non ho nessun tipo di voce in capitolo. Tra poco si giocherà la finale di Champions League in uno stadio Wanda Metropolitano che è uno spettacolo. Guardate che è successo a Londra con il Tottenham. A un certo momento dobbiamo avere coraggio di prendere una decisione e ogni volta non si può rimettere in discussione dopo sei mesi, un anno, cinque anni… Non è serio nei confronti di chi vuole investire nel nostro paese a prescindere che sia Inter, Milan, Roma, Juventus, Cagliari, Fiorentina e quant’altro”.


GIUDICE SPORTIVO KOLAROV SCHICK – Al termine della 31esima giornata di campionato, il Giudice Sportivo ha reso note le sanzioni relative all’ultimo turno di campionato. La Contro l’Udinese la Roma dovrà fare a meno Aleksandar Kolarov a causa del quinto giallo della stagione per il terzino serbo che l’ha fatto andare in squalifica. Quarta ammonizione per Patrik Schick: l’attaccante giallorosso entra in diffida, al prossimo cartellino giallo dovrà saltare un turno. In casa Udinese mister Tudor dovrà fare a meno di Marvin Zeegelaar: il terzino olandese ha rimediato un’espulsione per doppio giallo nell’ultima gara contro l’Empoli.

TRIGORIA ALLENAMENTI – La Roma si prepara a scendere in campo per affrontare l’Udinese, nel match in programma sabato alle ore 18.00 all’Olimpico. I giallorossi riprenderanno gli allenamenti a Trigoria domani e giovedì alle ore 11. La rifinitura, invece, è fissata venerdì alle ore 16.30

CALCIOMERCATO – Uno dei tanti nomi accostati alla Roma durante la scorsa sessione di calciomercato è stato sicuramente quello di Julian Weigl. A gennaio non è arrivato nessun nuovo acquisto nella capitale, ma in estate le cose potrebbero cambiare. Secondo quanto riportato dal quotidiano ‘Bild’, il centrocampista avrebbe chiesto al Borussia Dortmund di essere ceduto, perchè non riesce a trovare abbastanza spazio nella squadra Favre. Il giocatore sarebbe legato al club tedesco fino al 2021, ma Roma e Psg rimangono vigili, in caso decidesse di partire a giugno. Sono tante per ora le incognite riguardanti il destino della Roma. Su tutte, il futuro di Manolas, la cui permanenza in giallorosso rimane ancora in dubbio. La dirigenza giallorossa starebbe già pensando ad una valida alternativa. Come riportato da l’Equipe, la Roma starebbe pensando a Jules Koundé del Bordeaux. Affare, però, non facile: sul difensore classe ’98 ci sarebbero anche Milan, Inter, Lazio e Lione e per portarlo nella capitale sarebbe necessaria una cifra pari a 25 milioni.
José Mourinho sbarca a Lione. L’ex allenatore di Inter, Real Madrid e Manchester United, accostato nelle ultime settimane anche alla Roma, è stato avvistato all’aeroporto Saint-Exupéry di Lione, lo riporta il magazine francese ‘Entreprendre‘. L’incontro tra il presidente dell’Olympique Lione e il portoghese non è ancora stato confermato, ma inevitabilmente a Lione sognano già di vederlo in panchina.
Uno dei temi più spinosi da dover trattare dopo il ritorno di Monchi a Siviglia è il rinnovo del contratto di Pablo Sarabia, che in questa stagione in biancorosso ha messo a segno 21 gol e 14 assist. Lo spagnolo ha momentaneamente una clausola rescissoria di soli 18 milioni che aumenta a 22 negli ultimi giorni di mercato. Secondo quanto annuncia Radio Sevilla, Monchi ha fatto dei grandi passi avanti e già nella prossima settimana potrebbero esserci novità in questo senso. Alcune voci proprio dalla Spagna davano un forte interesse della Roma nei confronti di Sarabia.

SENTI CHI PARLA – Sulle principali frequenze radiofoniche della capitale, si è perlato molto di chi potrebbe arrivare a Roma a giugno, per prendere il posto di Claudio Ranieri. Queste le parole di Francesco Balzani, intervenuto a Centro Suono Sport: “Credo che l’indecisione sul futuro sia legata anche allo stallo sulla questione societaria: si parla di Mourinho e Conte in caso di passaggio di mano ma non credo che avverrà in tempi brevi, con Pallotta e senza Champions il favorito invece è Giampaolo”. Giancarlo Dotto, intervenuto a Tele Radio Stereo, ha invece affermato: “Giampaolo? Non è un allenatore per questa piazza, per la città. Mourinho? Penso che il meglio di sè lo abbia già dato. E’ un gran comunicatore, ma questo suo potere dopo un po’ non ha più effetti. Preferisco Conte che la propria carriera la spende in rapporto costante e quotidiano con la squadra”.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here