News della giornata. Bufera sullo stadio della Roma, Pallotta: “Ci aspettiamo che il progetto vada avanti”. Alisson accetta il Real

0

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

BUFERA STADIO ROMA – Un ciclone sconvolge il progetto dello stadio della Roma. Proprio all’indomani delle dichiarazioni del sindaco Virginia Raggi piene di positività e speranza di iniziare i lavori al più presto, 9 persone (6 in carcere e 3 ai domiciliari) sono state arrestate per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e a una serie di delitti contro la pubblica amministrazione. Le misure cautelari disposte dal gip nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Roma riguardano anche l’imprenditore e costruttore Luca Parnasi, presidente di Eurnova e principale artefice del progetto stadio, Adriano Palozzi, vicepresidente del consiglio regionale del Lazio, il presidente di Acea Luca Lanzalone che aveva seguito come consulente legale il dossier sullo stadio della Roma per conto dell’amministrazione Raggi e vicino al Movimento 5 Stelle. Arrestato anche Michele Civita, ex assessore al territorio della Regione Lazio. Il presidente giallorosso Pallotta ha commentato così la situazione: “Gli arresti non coinvolgono chi si occuperà della costruzione dello stadio. Ci aspettiamo che il progetto vada avanti”. (CLICCA QUI PER SEGUIRE IL LIVE)

RISPETTATI PARAMETRI FPP – La Roma ha rispettato i parametri imposti dall’Uefa sul Fair Play Finanziario. La società giallorossa, come tutte le squadre d’Europa, sarà sempre sottoposta al FFP e dovrà sempre mantenere l’equilibrio tra costi e ricavi. La notizia, evidentemente positiva, è che ha superato il monitoraggio previsto dal settlement agreement.

DIRITTI TV SERIE A“I tre pacchetti (dei diritti tv della Serie A per il triennio 2018-2021 ndr) sono stati assegnati a Sky e Perform. Mediaset non ha presentato nessuna offerta”. Lo ha annunciato il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, al termine dell’assemblea per i diritti tv.

CALCIOMERCATO – Dalla Spagna arrivano importanti novità sul futuro di Alisson: il brasiliano ha accettato la proposta del Real Madrid. Ora i blancos devono trovare l’intesa con la Roma: la richiesta è di 80 milioni, mentre l’offerta si ferma a 55 + 5 di bonus. Pronto a lasciare la capitale Bruno Peres, che è sempre più vicino al Torino: la trattativa tra i due club è in via di definizione.

ROMANEWS WEB RADIO – Massimo Basile, firma del Corriere dello Sport, è intervenuto ai microfoni della Web Radio di Romanews.eu: “Monchi sta cambiando la Roma: prendere giovani pronti o quasi, Under ne è la dimostrazione, Kluivert è un giocatore molto forte. Mi piace la tempistica con cui chiude le trattative. Il suo atteggiamento è quello che più colpisce: disponibile a parlare e molto solido. Quando la Roma vincerà qualcosa si scriveranno pagine e pagine su di lui. Il metodo di lavoro del direttore sportivo è impressionante. Inizia con una lista di 300/400 nomi e poi comincia a scremare sempre di più fino ad arrivare alla lista dei desideri finali”.

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – Molti i temi trattati dalle frequenze radiofoniche della capitale. Alessandro Austini a Tele Radio Stereo ha detto: “Nainggolan è al centro delle voci di mercato. Il finale è scritto: c’è volontà di cederlo e salutarlo. Quindi credo che il belga andrà via. La scelta è stata fatta da Monchi. Il direttore sportivo è stato tradito dal belga, che si è comportato male contrariamente a ciò che aveva promesso al momento del rinnovo”. Max Leggeri a Centro Suono Sport è intervenuto sulla questione stadio: “Questo cataclisma legato allo stadio è inevitabile che possa riverberarsi sul futuro della Roma, non c’è da essere allegri. Fa bene Pallotta a dire che la società non c’entra nulla ma la scelta del partner, ad oggi risulta esser stata, ahi noi, totalmente sbagliata”. 

Riccardo Casoli

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here