BALZANI: “Con Gasperini c’è l’accordo, se lo vogliono lo prendono”, AGRESTI: “Rischia più Gasperini a venire alla Roma che il contrario”

96

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Giancarlo Dotto a Tele Radio Stereo: “Questa è una frattura insanabile e più passa il tempo più si sviluppano riflessioni e sentimenti che esasperano il senso di perdita. Evidentemente c’è un’ipotesi di cessione molto forte e forse a fronte di quest’ipotesi c’è necessità di fare un’economia totale, vendendo tutti i giocatori più importanti e tagliando i contratti più onerosi. Quella di domani sarà una partita triste da tanti punti di vista”.

Stefano Agresti a Radio Radio: “Gasperini? Nessun dubbio su di lui. Anzi in questo momento delicatissimo per la società è difficile trovare di meglio. Credo che rischi più Gasperini a venire alla Roma che il contrario”.

Furio Focolari a Radio Radio: “Non so se Gasperini possa essere la scelta giusta, sicuramente è bravo ma non so se sia adatto alla piazza. Una cosa è certa: se la Roma prede Gasperini è perché vuole costruire una buona squadra spendendo poco. De Rossi? Credo che abbia chiuso con questa società”.

Franco Melli a Radio Radio: “Sono dubbioso su Gasperini. Secondo me potrebbe rivelarsi una scelta sbagliata, quello di Roma è un ambiente troppo particolare, avrebbe intorno 30 giornalisti al giorno e lui è molto suscettibile. Non credo poi che gli allestiranno uno squadrone”.

Alessandro Vocalelli a Radio Radio: “Gasperini sa di correre un rischio grosso venendo a Roma. È un allenatore che ha bisogno di una società alle spalle e non so se qui la troverebbe”.

Federico Nisii a Tele Radio Stereo: “Contestazione sacrosanta dei tifosi all’Eur, ma sullo striscione “No allo stadio” non sono d’accordo: lo stadio sarebbe un segnale di crescita importantissimo per la nostra Roma. Non sono soddisfatto di come Pallotta stia gestendo la società né degli input che dà che mi sembrano incomprensibili”.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Allegri alla Roma? Non credo, appena esce una notizia ne vogliono subito far uscire un’altra. A Trigoria non so come la stanno vivendo, c’è un imbarazzo reale nel cercare di giustificarsi. Queste scelte non sono state prese a Roma, ma a Boston e Londra. Ho visto dell’imbarazzo perchè anche oggi i tifosi se la prenderanno con chi lavora a Trigoria, che ci deve mettere la faccia. I tifosi non possono volare a Boston. Chi sta qui a manifestare in maniera concreta può solo andare davanti alla sede. Mi dispiace per Ranieri e Massara che c’entrano poco in queste scelte. Con Gasperini c’è l’accordo, se lo vogliono lo prendono. Totti sta aspettando il momento giusto per riprendere il potere”.

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “A me dispiace soprattutto per chi lavora a Trigoria. Non gioisco del fatto che la società si sia rivelata per quello che è. Vorrei stare qua a festeggiare uno scudetto. Totti? Vorrei che diventasse il front man della Roma, ma finchè ci sarà Baldini deciderà lui. De Rossi ha completamente spiazzato la società che era sicura che lui sarebbe rimasto in qualità di dirigente. Sarri? E’ più probabile che vada al Milan”.

Marione a Centro Suono Sport: “Tu puoi essere chi ti pare, ma Daniele De Rossi lo hanno trattato troppo male dopo vent’anni. Alla gente interessa che il loro idolo ha giocato in questa squadra per vent’anni, tra alti e bassi. Quello che gli hanno fatto è una porcata. La Roma è vista come una società di serie b”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “La gestione della vicenda De Rossi è condannata da tutti, ma anche da loro stessi. Sono sicuri che ci sono persone importanti della Roma che sono in imbarazzo per come è stata gestita, con un allenatore che in conferenza stampa nella tua sede attacca la gestione della vicenda. In questa storia tutti hanno sbagliato qualcosa, mi viene difficile pensare a cosa può avere sbagliato De Rossi, ma questa scelta deve avere delle basi, altrimenti parliamo di pazzi. La forza di Pallotta è che in questa situazione non gliene frega niente: secondo voi gli importa qualcosa dello striscione? Come fanno le persone a credere che lui voglia cacciare le bandiere perché glielo dice Baldini? Pallotta non fa nulla se non è lui a prendere la decisione”.

Riccardo ‘Galopeira’ Angelini a Tele Radio Stereo: “Io di De Rossi non ne parlo più. Lo sai come dovrebbe essere definita questa cosa? Una scelta poco saggia e non uso questi termini per caso. La Roma non deve interrogarsi su De Rossi ma sul fatto che si cambiano tre dirigenti l’anno e che non si vince neanche quando si fa una squadra forte con Salah, Rudiger, Alisson, Szszesny, Totti e Dzeko che si sono fatti buttare fuori in Coppa Italia dallo Spezia. La tifoseria della Roma è talmente tanto colpita e provata che ogni pretesto è buono per insorgere. Passa l’idea che De Rossi sia stato cacciato, quando Fienga ha detto che spera rimanga vicino a lui. Ma anche io vorrei De Rossi uomo dentro la società, più che in campo, poi io rispetto la sua decisione di voler continuare a giocare”

Piero Torri a Tele Radio Stereo: “De Rossi? A me la cosa che più preoccupa è quando sento parlare di azienda: che vantaggi porta? Voglio mettere da parte la scelta di De Rossi, i comportamenti da una parte e dell’altra, ma da un punto di vista aziendale mi dite perché sarebbe una scelta fatta bene? Io oggi ho sentito tanta gente di dire che non farà più l’abbonamento. Nella conferenza stampa dell’altro giorno Francesco Totti è stato fatto a pezzi: se Fienga dice a De Rossi che è pronto per fare il vice e Totti è lì da due anni, io la leggo come una bocciatura per l’ex capitano”.

Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “La contestazioni della curva sembra destinata ad andare avanti senza limiti, qualsiasi cosa accadrà credo e temo. A Trigoria credono di fare il bene della Roma, senza rendersi conto che in realtà così si fa il male della Roma: calpestare così l’unicità di questo sodalizio. E’ stato commesso un errore senza ritorno che prima o poi lo paghi. Ora bisogna nuotare in questo fiume e se si riuscirà ad uscire da questa situazione in modo che si ritrovi compattezza ed entusiasmo su società e squadra è da fare i complimenti. Però devo dire una cosa: a me stavolta Ranieri non è piaciuto. Quello che ha fatto è compiacere i tifosi e basta. Futuro? E’ difficile ripartire quando devi ricostruire tutto dalle macerie”.

Furio Focolari a Radio Radio: “Gasperini è senza dubbio un bravo allenatore, su questo non c’è da discutere. Corsa Champions? Se l’Atalanta andrà in Champions la Juventus guadagnerà di più dal market pool”.

Franco Melli a Radio Radio: “La finale di Coppa Italia ha ridimensionato Gasperini. Sembra un allenatore che arriva fino a un certo punto. Non possiamo definirlo un vincente e bisogna vedere se in una città come Roma possa dimostrare il contrario”.

Nando Orsi a Radio Radio: “Con Gasperini la Roma farebbe finalmente anche una svolta tattica. Alla Roma è un momento dove ci vuole qualcuno che organizza e dia delle direttive”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “Gasperini è uno tosto con personalità e carattere. Ha delle idee e va avanti per la sua strada, credo che è intelligente per capire che a Roma ci sarebbe da gestire una situazione diversa rispetto a Bergamo: penso che sarebbe preparato per farlo”.

Xavieri Jacobelli a Radio Radio: “La filosofia di Gasperini prevede allenamenti durissimi. Lui è pronto per allenare qualsiasi grande squadra. Lui è uno contrario alle tournée nel mondo che spezzano la preparazione. Io resto dell’idea, per quello che mi risulta, che lui resterà all’Atalanta”.

Mario Mattioli a Radio Radio: “Le voci di mercato su Petrachi e Gasperini minano la regolarità del finale di campionato. Contro il Sassuolo la Roma perde”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio: “Baldini conta tantissimo, è stata totalmente delegittimata la dirigenza romana. Petrachi è andato tre volte in Inghilterra a parlare con lui. La Roma ha trattato Conte che, però, alla fine ha detto che: “La trattoria è sempre da 70-80€” e non piaceva”.

Valentina Catoni a Tele Radio Stereo: “E’ giusto sottolinearlo: Claudio Ranieri è sempre una persona perbene, che non ha sprecato un secondo in più sulla vicenda, ma non si è tirato indietro ed ha detto la sua”.

Alessio Nardo a Tele Radio Stereo: “La Roma dovrà onorare la partita con il Sassuolo, ma in questo momento il tifoso si sta interessando il futuro di questa squadra e società dopo questi terremoti: è stata una stagione di terremoti. Ha fallito dal punto di vista dei risultati, sancito anche dal cambiamento della guida tecnica. Va bene la crescita, sotto tanti punti di vista è diventata una società più moderna, però la Roma è una squadra di calcio e al momento tecnico-sportivo c’è poco: mancano figure e punti di riferimento dentro all’organigramma”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

96 Commenti

  1. Ma si dai! in un città piena de monnezza e de buche, senza lavoro, coi trans e gli spacciatori sotto casa, con le case popolari piene di gente senza titolo, con le ore in coda in macchina, i bus che vanno a fuoco e le fermate della metro chiuse o che si allagano, dove ce vuole un anno e mezzo pe’ fa ‘na tac, annamo tutti a manifestà per uno che chiede 100.000 euro a partita (in 90 minuti quello che una persona normale guadagna in 7 anni). Non ci meritiamo Pallotta, ma la Raggi si, ce la meritiamo tutta.

    • criptico in quella galleria che hai nominato,ti sei dimenticato casa pound e forza nuova che fanno i difensori dei diritti ,se la vogliamo buttare in politica lo possiamo fare,ma diciamole tutte pero’,perche’ la Raggi ve la sarete anche meritata(io voto ad Arezzo)ma quelli prima di lei non erano meglio e in mafia capitale non mi sembra fosse coinvolta la Raggi ma quelli di centro….sinistra(?) del PD.Si continua con l’abitudine, tutta dei politici,che per giustificare i propri errori si guarda a quelli degli altri.Non è che parlando dello sfascio di Roma e degli errori della Raggi,che si giustifica Pallotta ed i suoi,sono 2 cose distinte.Ognuno si prenda le proprie resonsabilita’.Vorrei fare una domanda a tutti gli amici che scrivono su RN:
      c’è qualcuno che pensa seriamente che se non ci fosse stato il fpf,James avrebbe fatto una squadra vincente,o, come io penso,il fpf è l’alibi per non investire.
      Lo so anche io che il fpf esiste,ma io penso che a James non sembra vero che esista,naturalmente è solo una mia impressione,non suffragata da niente,se non da un po’ di esperienza di vita.
      Un saluto a tutti,forza Noi

      • Ciao Fabiano, ovviamente Roma non è così’ per colpa solo della Raggi, ma va avanti così da una vita. Ciò non toglie che da dopo le monetine lanciate a Montecitorio contro Craxi, non ricordo di gente scesa in piazza per manifestare contro la corruzione e il degrado di questa città, e questo, da cittadino romano e italiano è molto triste. Sicuramente manifestare contro Pallotta ci sta, ma credo che sia il sintomo di quanto siano bravi a tenerci a panem et circences, se è solo per questo che dei ragazzi decidono che valga la pena scendere in piazza, anzichè per cose che toccano la loro vita più direttamente. Tutto qua. Quanto alla tua domanda, fermo restando che il FPF esiste ed è un limite oggettivo, credo che la Roma semplicemente spenda male più che non spendere. Del resto i bilanci di lazio e Atalanta ci dicono che per arrivare a giocarsi una finale di coppa italia si può spendere meno di quanto spediamo noi, mentre per campionato e CL la cosa è un po’ diversa.

        • Scusa criptico,forse non mi sono spiegato bene,ma io non sono assolutamente per fare menifestazioni di piazza contro Pallota,le manifestazioni le riserverei per altre cose piu’ importanti.quello che io farei se si vuole protestare veramente,dismettere tutti i conti correnti di unicredit e direi all’impiegato il motivo,perche’ è da li’ che tutto parte.Disdire l’abbonamento sky sarebbe una buona idea,ma poi soffrirei come un cane a non vedere la partita.Si è vero ha investito male i soldi delle plusvalenze,ma io avevo detto squadra vincente non da cl.
          Un saluto e forza Noi.

          • Ciao Fabiano.
            Ci conosciamo personalmente.
            Oramai non scrivo più perché penso non ne vale la pena.
            Comunque per far sentire la mia voce ho già fatto quanto segue:
            ho chiuso il c.c. unicredit circa 2 anni fa.
            Ho disdettata Sky è no ho più la Pay tv dal gennaio 2019.
            Quest’anno per la prima volta in vita mia non ho mai assistito ad una gara dal vivo della Roma, non sono andato a vedere neanche Parma- Roma,
            Parma è la città dove vivo e non andrò neanche a Reggio Emilia a vedere Sassuolo Roma.
            Penso che mi riaccendereo solo nel caso la Roma cambi proprietà.
            Spero lo faccia prima che io passi a miglior vita.
            Un abbraccio amico mio.

          • |___ Risposta x @Spaccia62

            Ciao @Spaccia, la coerenza è una delle cose più difficili da raggiungere e da mantenere quindi se davvero hai fatto tutto ciò che dici ti faccio un applauso sincero.

            P.S. Salutami Parma, ho dei parenti là oltre che dei trascorsi a S.Sisto di Poviglio legati indissolubilmente alla mia infanzia/adolescenza.

          • Ciao [CAt] Marks.
            Non e solo coerenza e tutto vero, l’ultimo gadget A.S. Roma che ho acquistato l’ho donato al mio amico Fabiano a Novembre 2018.
            Rimarro’ di questa posizione fino a quando la Roma non cambierà proprietà, ammesso e non concesso che non passi io prima di Pallotta a miglior vita.
            In tutta onestà fino a quando non ha ceduto Salha lo avevo anche sostenuto sto sciallacotto de Boston, ma se anche dopo che sto Tarzan de noantri a mercato chiuso vende Strootman “fregando 20000 sostenitori che avevano già sottoscritto l’abbonamento” e ora ha completato l’opera con De Rossi passando per le cessioni di Alisson, Naingolan e la prigionia di Totti, è come avere demolito il Colosseo e la città di Roma intera, in parole povere questo Pallotta ha distrutto una intera vita da Romanista, mi indigno ad essere rapprentato da questo soggetto che pensa solo alle sue tasche.
            PALLOTTA VATTENE E’ MEGLIO FALLIRE CHE ESSERE RAPPRESENTATI DALLA TUA PERSONA !

      • caro fabiano se non avessi rispettato il far play finanziario rischieresti quello che si paventa per il Manchester city ( l’esclusione dalla Champions ) o per il milan.
        Purtroppo determinate cessioni sanguinose ( vedi salah) sono dovute al mancato superamento del preliminare con il porto, che ha visto coinvolto De Rossi che si è fatto espellere.
        L’unica stupidaggine ahimè non è stata tanto vendere allison ( cosa sbagliata) ma sostituirlo con olsen
        Forza Roma

        • Caro Guido ma io non ho detto che doveva sforare col fpf,ho solo chiesto(ma era un gioco)se non ci fosse stato il fpf cosa avrebbe fatto.In quanto agli errori di mercato ormai sono stati ammessi anche dai piu’fedeli fans del sivigliano.Comunque non sono affatto convinto che puniranno il city,perche’ a ruota seguirebbero il PSG ed altri club con grande potere politico ed economico che hanno barato.
          UN saluto

      • A fabià ultimamente sei illuminato che ti è successo ? era il Pelato che ti offuscava ….scherzo eh …..
        Sono d’accordo basta alibi , è come quando dicono che la colpa è dell’ambiente , basta questi sono degli incapaci e pure inetti, non centrano niente con Roma e la Roma .
        Non lo dico io l’hanno detto in questi 10 anni le seguenti persone , che non hanno creduto e non credono in Pallotta , Baldini e Baldissoni , poi possiamo credere anche agli elefanti che volano …….
        Mazzarri, Allegri , Pirlo , L.E. detto il Nullo, Zeman,Garcia,Spalletti detto il verme,Sabatini,Gandini,EDF,Monchi e per finire in questi ultimi 10gg :
        Conte , mai visto prima d’ora nel calcio un ct prendere le distanze quando ancora è in trattativa
        DDR , non mi è stato mai simpatico ma gli riconosco un livello culturale sopra il livello , si è mosso alla grande sparando sulla croce rossa , li ha ridicolizzati (mi riferisco a Pallotta e subalterni)
        Ranieri , prima d’ora mai assistito ad una conferenza stampa dove il ct spara a zero sul proprio management .
        Manca all’appello solo Totti , spero che stia lavorando sotto traccia per portare qualcuno che possa rilevare il pacchetto di maggioranza , altrimenti non faccio sconti a nessuno , tanto meno a Lui , è un altro colluso di questa proprietà !!!!

      • Va che Mafia Capitale è un’eredità della giunta Alemanno che ha spalancato le porte del palazzo alla peggio corruzione. Marra è stato nominato con Alemanno, messo in un angolo da Marino e tornato in auge con la Raggi.

        • mafia capitale è una cooperativa di malfattori in cui il pd aveva una copiosa rappresentanza,io non dfendo la raggi,che reputo inadeguata,ma credo che il pd debba stare zitto,se la raggi è li’ si deve proprio allo schifo che ha fatto quel surrogato di partito di sinistra,quindi non venire a raccontarmi le storie perche’io sono uno di sinistra autentico e non figlioccio di Demita come la maggior parte dei piddini di ora,vero Renzi?

    • No mejo er gruppo roma che dopo avè preso schiaffi da tutti sta a fa campagna elettorale sul non rinnovo di de rossi. Proprio loro che so sempre stati i primi a insultarlo. Ma magari fa lo stadio e nun ve ce fa entrà.

      • Eccoci qui..siamo arrivati alla divisione fra Pallottiani e Anti Pallottiani?Come si fa a dare ragione a questa società?Sta facendo il bene dellla Roma?Quanti si sarebbero incaxxati se fossero stati licenziati con un tweet dopo venti anni di lavoro per la stessa azienda?A FALSI!!!A IPOCRITI!!!A SCHIAVI!!!

        • Licenziato è chi ha un contratto di lavoro. Non che arriva a termine del contratto.
          Ha guadagnato 70 milioni in questi anni … lo dovemo ringrazià noi ?

          Lascia perde il mondo del lavoro… si vede che non sai di cosa parli. Questi so privilegiati NON lavoratori.

          • Vabbe è inutile parlare…allora non ringraziamo nessuno perche’ tanto guadagnano milioni..ma allora che caxxo ve tifate se fate sti ragionamenti?Meglio tenersi nzonzi pastore e compagnia bella,tanto quelli guadagnano 1000 euro al mese..
            Per Enrico….non fare il fenomeno perche’ io lavoro da quando ho 17,da quando sono morti i miei, e ne ho 41 ,lo so benissimo cosa vuol dire lavorare ma qui si parla di calcio e rapportiamo tutto a questo quindi cerca di essere piu intelligente e di pensare se ce la fai

    • Dalla poltrona di casa è facile dare 100.000 euro a partita a tutti, siate coerenti, voi li dareste?
      Vabbè, forse su questo sito ci sono milionari ed io non lo so.
      Mi fa piacere che su questo sito qualcuno ricordi il nome di Damiano Tommasi, si decurtò l’ingaggio a 1.500 euro al mese, ma qui parliamo di altre PERSONE, non di chi minacciò di andare al Chelsea non li veniva riconosciuto un ingaggio da 7 milioni l’anno. Sono d’accordo nel fare la guerra a Pallotta e Baldini per come trattano la Roma ma non su De Rossi, Daniele se veramente ci teneva alla Roma avrebbe chiesto molto meno, soprattutto considerando il fisico ormai logoro.
      Forza Roma.

    • Ecco uno zombie manovrato da slogan subliminali. Slogan slogan slogan slogan slogan slogan slogan
      Frasi fatte… frasi di altri… frasi ripetute automaticamente… convincersi si un’idea che arriva dall’ etere e fare.parte di una massa che perché i forconi sono affascinanti. Perché la saliva che scorre tra palato e denti nell’ idea dello scontro è un sapore troppo invitante che attrae . Il nemico è pallotta… qualunque cosa egli faccia è sbagliata … sbagliata a prescindere…. sbagliata anche se è giusta…. voglio il sangue…. voglio vederlo esplodere… voglio che scompaia da Roma. Andiamo… andiamo a combattere tutti insieme. Forza e onore … orgoglio e rispetto. Che la guerra abbia inizio!
      …e poi ecco cosa accade dopo la vittoria.
      Lo stadio non si farà.
      Uno sceicco non verrà perché qui è troppo complicato sviluppare economicamente una squadra.
      Tutti vogliono guadagnare dal calcio… da Abramovich all’ emiro del Qatar. È visto che qui ti mettono i bastoni tra le ruote politici e pure il popolo allora di squadre ce ne sono migliaia.
      La Roma verrà presa da benestanti appoggiati da piccole cordate come Ferrero.
      Avremo una squadra che ricomincerà a piazzarsi tra il 5 ed l 8 posto come è stato per 80 anni.
      Si ricomincerà a vivere una stagione solo per il derbi o per quella volta ogni 25 che batti il Milan la Juve o l Inter ( che avranno fatto ancbemloro lo stadio con il centro business come la Juve è che saranno la livello top europeo mentre noi continueremo a parlare del derby e del potere del nord)
      La società non avendo ambizioni europee non avrà più la necessità mantenere la curva ad un alto standard ma dovendo sottostare alla necessità di denaro anche dei biglietti farà entrare un Po tutti.
      Ricominceranno le settorizzazioni del tifo che dovrà sottostare a 6 o 7 capi popolo e dovranno tenere alto lo striscione senza poter veder e tutta la partita pena …puncicate in casa….
      Il tifo si riabituerà alle posizioni…. i giornalisti avranno un tifo lamentoso che appoggeranno continuamente perché i giorni li vendi ar popolo e non alle società. Tutti vivremo nella grande illusa menzogna che quel che conta è orgoglio e rispetto. Ma di chi?

  2. D’accordissimo criptico – e’ questo il punto che la gente romana non riesce a capire – manifestano per cosaaaaa? ho letto il comunicato stampa di questi 4 zoticoni ( non dimentichiamo che fino a qualche anno fa il tifoso romanista era bannato da tutta Italia – io per vedere la Roma in trasferta a Verona 2 anni fa ho dovuto subire dei controlli che non vi dico!! perquisito, filmato, registrato, trattato come un delinquente) ecco, senza contare l’omicidio Esposito e il tifoso inglese in coma a Liverpool. Detto questo ogni anno questi ne hanno una. La ROMA e’ di Pallotta – se ai tifosi non sta bene se la comprassero loro o tifino altra squadra. Io queste cose non le sopporto – ripeto vivo in inghilterra da 2 anni ma credetemi a Roma siamo lontani anni luce da loro!!! Il tifoso intelligente avrebbe manifestato in Campidoglio per lo Stadio, ha ragione Pallotta.

    • La Roma è dei tifosi ma se non la sentite cosi pazienza..percezioni diverse,sentimenti diversi..Prima dite che è sbagliato manifestare per come è stato trattato De Rossi e che si dovrebbe manifestare(giustamente)per come sta la città,però poi dite che aveva ragione Pallotta ad incitare i tifosi ad andare al campidoglio per protestare per lo stadio..FATE PACE COR CERVELLO QUESTE SONO LE PAROLE CHE DIREBBE UN PALLOTTA BOY..Io sono della Roma e sti caxxi chi è il presidente..Se non tratta bene la mia Roma IO LO CONTESTO!!!e voi tutti a pecora e zitti

      • Gianluca tu sei un pecora e zitto. Sei er pecora de 4 capo popolo che te dicono che non è vero che la Roma ha avuto la media piazzamenti migliore si sempre.
        Zitto e pecora a chi ti fa credere che lo sviluppo economico Roma non se fa con asset stratetigi.
        Zitto e pecora de quei capo popolo che t hanno convinto che è mejo un uovo oggi che galline in futuro e per sempre.
        Sei schiavo de chi te vuole tenere piccolo.
        Sei schiavo dei capo popolo che mannano tutti in trasferta coi pullman ed i treni mandria mentre loro vengono trasportati con l auto.
        Schiavo di partiti che stanno ostacolando da 10 anni la felicità di una tifoseria per farsi campagna elettorale .
        Sete boni solo a dire io avrei comprato io avrei tenuto io avrei evitato di prendere… Tutti Ds tutti boni a di quelle che volete fregandovene di quanto costa .
        A salah me davi 6 mioni a allison me davi 5 mioni . Se Manchester soooo stanno a beve. Se viè oooosceicco pure lui nun può spenne piu de quanto guadagna. Se lo sceicco ha 10 e la Roma guadagna 2 lo sceicco non può spendere 5 altrimenti se lo bevono. Non è una questione de quanti soldi hai ma di quante risorse agganci alla squadra. La Juventus sta già progettando oltre il parco business… Se mai lo faremo anche noi … loro già avranno più soldi perché stanno per agganciare alla squadra una catena di alberghi dislocati nel mondo… ed i i test lo stanno facendo con il j hotel.
        Ma alla fine l unico problema è che non hai vinto una coppa Italia e che non hanno rinnovato il contratto a ddr.
        Pallotta boys? Io non sono di Pallotta e non lavoro per pallotta io sono per una Roma che possa crescere! Oggi abbiamo pallotta domani magari un altro. Io tifo Roma è spero che possa essere grande e vittorioso il prima possibile chiunque la guidi chiunque la alleni chiunque ci giochi. Mio nonno ha tifato Roma dove Totti non c’era mio padre ha tifato Roma dove de Rossi non c era e sono sopravvissuti. Mio figlio ha un età per cui riderà Roma dove Totti e de Rossi saranno ricordi sbiaditi come Amadei o Cerezo e sicuramente la tifera sopravvivendo alla mancanza di Francesco e Daniele.

      • ma tu l’hai mai vista una partita di calcio in UK ?? qui non ci sono radio, giornalari, coatti ignoranti che ci sono a Roma ( e io sono Romano) vai allo stadio a vedere calcio e a tifare punto. Finita la partita finisce tutto. Noncelafaccio tieniti Derossi, le bandiere, lo stadio olimpico che con 40 euro non sai mai chi ha segnato in curva nord, i parcheggi e i servizi che non ci sono. Contenti voi….io TIFO ROMA e guardo al futuro e adesso chi gestisce la Roma e’ Pallotta, lo dovete accettare, ed e’ nostro DOVERE sostenere sempre la squadra, la Societa’, chi c’e’ c’e’ a me non mi frega, io tifo la ROMA – e’ un momento difficilissimo – ma non e’ questo il modo, stiamo facendo una figura di m***a in tutta Italia per un giocatore che e’ giunto a fine carriera. Provinciali perche’ con le bandiere non abbiamo vinto una mazza e criticate Pallotta che (pur non vincendo nessun titolo) ha portato la Roma (attualmente) tra le prime 15 squadre d’Europa, questi sono i fatti REALI.

        • A inglese…l’indipendent stesso titola ‘vergogna’ per la vicenda de rossi..e cmq si parla di gestione della vicenda…a me non interessano i guadagni o altre st****ate simili..a me interessa come si gestiscono le cose e questa società sta gestendo di m***a tutta la situazione..cmq non basta dire stadio..diciamo ‘area’ dello stadio,perche’ non si parla di costruire solo quello

        • @frigolo, in disaccordo su tutto, non condivido neanche mezza virgola di quello che hai scritto.
          Se tu ti senti rappresentato da questi come romanista, buon per te, ma non farci lezioncine di tifo perché la tua non è la verità. Stai bene a Londra con baldini

    • Tra poco sarai disoccupato, oltre ad essere complice di questo disastro.
      Perche’ quando non servirete piu’ pallotto vi caccera’ senza pieta’.
      La festa e’ finita.

  3. Signor Lo Monaco a lei mister Ranieri nn è mai piaciuto… Ieri in conferenza il mister ha detto semplicemente la verità.. In queste settimane si è dimostrato pronto ad andare avanti come allenatore anche per la prossima stagione.. I tifosi se ne sono accorti peccato che la società ha deciso di nn dargli fiducia e scaricarlo al termine del mandato. Lei signor Lo Monaco dopo quello che sta succedendo sul caso De Rossi, e la delusione di una società che nn ti ha preso neanche in considerazione come avrebbe reagito?
    avrebbe fatto finta di nulla oppure avrebbe detto la verità fregandosene di ciò che comporta in quanto 2 partite e se ne va? Penso che è stato fin troppo signore mister Ranieri.. Non oso pensare ciò che poteva succedere con un zenga o un mihajovic di turno… Rispetto per Mister Ranieri e De Rossi..

  4. Criptico ma mi spieghi che ci azzecca??
    1) Roma città con Roma squadra
    2) Gli stipendi di giocatori che sono privilegiati con le proteste di oggi
    Non si protesta verso la società per dare uno stipendio a DDR, ma per esprimere un dissenso sulle politiche societarie.
    Perché insultare persone che hanno una opinione diversa dalla tua.
    Non rafforzi le tue idee ma dimostri debolezza.

    • Asterix, non mi sembra di aver insultato nessuno e se è così mi scuso, perchè il mio non voleva assolutamente essere un insulto. Trovo semplicemente strano che dei cittadini romani trovino il tempo e la voglia di andare a protestare contro le politiche di una società di calcio, mentre non mi risultano attività altrettanto sentite rispetto ai problemi che viviamo quotidianamente a Roma. Oltretutto le vicende della squadra Roma sono strettamente connesse alle vicende di Roma città, perchè in un posto “amministrato”, non staremmo aspettando da 7 anni una risposta, positiva o negativa che sia, a un intervento privato che riguarda la nostra squadra. Quindi, purtroppo, il malcostume e la corruzione, mali atavici in questa città, come vedi influenzano direttamente anche la AS Roma e lo avrebbero fatto a prescindere da chi fosse il presidente, perchè sappiamo perfettamente che se al posto di Parnasi ci fosse stato Caltagirone o chi per lui, la levata di scudi contro lo stadio ci sarebbe stata lo stesso, per via dei tanti che non c’hanno potuto magnà sopra a dispetto di quelli che invece c’hanno magnato. Nella confusione di questi giorni, partendo dal presupposto che i tifosi sono quelli che sicuramente ci hanno perso, mi dici chi ci ha sicuramente guadagnato? perchè direttamente o indirettamente lo sappiamo benissimo chi è che da anni ce magna sulla squadra e cerca di continuare a farlo. Quindi si può certamente manifestare, ma cerchiamo però di non farci usare da qualcuno e guardiamo le cose da più punti di vista, tutto qua.

      • Esiste la democrazia, se non ti piace questo governo della città alle prossime elezioni voti per un altro sindaco. Il tema vero è che, purtroppo, tutti gli schieramenti sono inquinati da certi personaggi che da anni intrallazzano e non sono le proteste in piazza che possono fermarli, ma le inchieste della magistratura.
        Comunque un fondo americano che investe in Italia sapeva esattamente con chi si andava a imparentare (si fanno le due diligence per questo) e, per esperienza di lavoro, nell’ambiente si conoscono le aziende in odore di.. o meno.
        Quindi Pallotta era assolutamente consapevole con chi si alleava per fare lo stadio e la Bancaaaa (quella con la B grande) gli aveva assicurato precise coperture politiche.. poi è cambiato il governo della città ed ha dovuto ricercare nuovi rapporti..
        Personalmente, conoscendo la crisi del mercato immobiliare di Roma sud, non vedo proprio come il gruppo Parnasi pensasse di poter realizzare l’impianto contando esclusivamente sulle risorse del suo gruppo e sulla vendita dei palazzi ed uffici. All’Eur abbiamo aree commerciali di centinaia di mq in attesa di un locatario ed interi palazzi abitati al 50%.
        Sarebbe comunque dovuto scendere a patti con altri gruppi come fatto da Astaldi con Impregilo, oppure la Banca finanziatrice avrebbe fatto crac (un Monte dei Paschi in casa).
        Personalmente, avendo il conto in quella banca, se lo stadio sarà fatto da un gruppo più solido finanziariamente senza scaricare sui cittadini le eventuali perdite, sono più contento.
        Sulle proteste sono ragazzi lasciamoli fare, è comunque un segnale che non siamo proprio dei “fucking idiots” che si bevono tutto quello che racconta Pallotta.
        I precedenti presidenti erano gente semplice, non si atteggiavano a grande imprenditore come fa questo per poi fare queste figure.
        Dino Viola era di un altro pianeta rispetto a questi, pur essendo una Roma meno ricca.

        • Da quello che scrivi, credo che abbiamo età simile e lavoriamo in settori affini, ed è per questo che forse riusciamo a vedere le cose da un punto di vista più oggettivo, ma che va oltre la sola passione per una squadra, sapendo benissimo che ormai calcio e affari sono un binomio inscindibile, non solo a Roma. Una volta nel calcio i Presidenti erano degli appassionati, ora sono solo degli uomini d’affari che curano dei business, tra cui anche quello di una o più società sportive. Credo che se avessimo vinto anche solo uno straccio di coppa italia, gli intrallazzi e la lontananza del bostoniano non sarebbero stati un problema, così come non lo sono per i parigini o per gli abitanti di Manchester i relativi affari dei loro lontani proprietari. Da appassionato romanista sono incaxxato nero come tutti i tifosi, ma da persona pensante e che conosce da parecchio le dinamiche di questa città e questa società di calcio, non riesco però a non vedere che oltre a Pallotta, ci sono anche interessi di altri e strumentalizzazioni che vengono portate avanti ad arte. Ripeto, a chi ha fatto gioco quella conferenza stampa a campionato ancora in corso? non potevamo parlarne il 27 maggio? a pensare male si fa peccato, ma….

        • dino viola cacciò rocca di bartolomei e falcao
          per la precisione cedette ancelotti al milan che vinse tutto.
          Quindi anche lui aveva fatto degli sbagli soprattutto il bimbo.
          Guido

          • Bravo Guido, ma i tifosi si ricordano delle bandiere solo quando gli fa comodo, dire di no allo stadio e’ semplicemente una pazzia, e’ roba da ignorantoni provinciali, a prescindere da Pallotta.

  5. @frigolo, ecco vivi in Inghilterra, hai detto tutto….infatti voi che siete pro pallotta stavate tutti a manifestare quando c’erano 4 gatti al campidoglio per lo stadio, ah scusa te stai in inghilterra, manifesti dietro al pc.

  6. Ranieri da romanista vero, ha solo detto che ci prendono in giro. E siccome fino a una settimana fa c’era ancora chi aveva dubbi in proposito, secondo me ha fatto benissimo.

  7. Ci azzecca e come se ci azzecca perché Criptico allude ad una questione di prioritá.
    Sembra che esprimere un dissenso per le politiche societarie della AS Roma abbia piú importanza che esprimere un dissenso su come viene gestito il comune di Roma Capitale.

  8. Scusa una cosa…chi è stato uno dei migliori centrocampisti quest’anno che quando non giocava il centrocampo non girava?Quindi è giusto dare 3.5 a nzonzi ?e non parliamo di soldi perche’ se parliamo di questo allora il tifo è inutile farlo,saremmo solo dei ‘cojoni’ visto che si tifano giocatori che girano in ferrari e quadagnano come milionari

  9. Non capisco perche’ quelii a favore di quello che fa questa societa’ non fanno niente per manifestarlo, non ho visto uno striscione, una manifestazione, un coro allo stadio…niente, nemmeno quando c’era da manifestare a favore dello stadio in campidoglio.Eppure…. insultano quelli che invece in prima persona si espongono, ma …ma fate un gruppo di pasdaran di pallotta,guadagnatevi una visibilita’, che al momento vi rende invisibili.

  10. Un calciatore che chiede 100mila euro a partita non è uno che vuole giocare a tutti i costi nella Roma.
    De Rossi ha 36 anni, sta quasi per smettere, se avesse voluto continuare avrebbe proposto ad esempio un ingaggio di 1 milione all’anno.
    Io non lo giudico, ognuno chiede quello che vuole, però smettiamola di prendercela con le società per scelte che sono logiche.

    • Lo diro’ fino allo sfinimento..LOGICO?Di logico questa società non ha niente..e ci prende anche in giro perche’,e tanti se bevono tutte le caxxate che je dicono,come il fpf…Mi dite perche’ la Lazio non ha venduto Milinkovic,il Napoli Koulibaly,l’inter icardi?Il fpf vale solo per noi?Serve lo stadio per competere per la coppa Italia o per un posto in champions league?(adesso che sono tornate le milanesi non mi dite che siamo arrivati secondi per 3/4 anni)E secondo voi,,,fatto lo stadio cosa cambierà se continuiamo a cambiare dirigenti allenatori e giocatori ogni anno?A sfanculare i tifosi trattandoli come clienti…Prima dello stadio serve una società che funzioni e da questo noi siamo molto lontani

  11. Sono tra i primi anon sopportare Baldini e a non condividere molte scelte di Pallotta;
    Però, ho l’impressione che molti non leggano nemmeno gli articoli prima di commentare. La Roma non ha offerto a Daniele un contratto a gettone, e` lui che ha fatto questa proposta. Le chiacchiere stanno a zero, la proprieta ha tutto il diritto di decidere chi vuole nella rosa. A De Rossi come a Totti e` stato offerto di far parte dello staff dirigenziale, e quindi di continuare a prendere uno stipendio e penso che sia un’offerta alquanto generosa. Sono romano e romanista da sempre e rispetto De Rossi immensamente, ma queste polemiche non mi piacciono. La Juventus non si e` comportata cosi bene con Del Piero, e altrettanto ha fatto il Milan con Maldini, ma loro con grande dignita si sono fatti da parte. Se fossi al suo posto sarei grato alla societa per avermi fatto diventare multimilionario e per avermi offerto un posto come dirigente. Non aggiungo altro.

    • “Se fossi al suo posto sarei grato alla societa per avermi fatto diventare multimilionario”????Ma qui state proprio fuori di testa..Prima di tutto deve ringraziare i suoi piedi,secondo poteva andare in tante squadre dove gli avrebbero dato molto di piu e dove avrebbe sicuramente vinto di piu..ed ultima cosa..noi non siamo il Milan,la juve o chi te pare a te…

  12. Oggi è il giorno dei Pallotta boys… spettacolari! Difendono l’indifendibile, ma va bene così, in tutto sto casino sono gli unici coerenti. Pally intanto sta silenziosamente preparando la sua campagna cessioni/plusvalenze e tira dritto come al solito. Prendere o lasciare. Sulla politica meglio che lasciamo perdere tutti, la città è allo sbando ed è vero, come è vero che l’attuale progetto “nuovo quartiere di Tor di Valle” è irrealizzabile, non è ancora finanziato (ricordiamolo sempre…. se mai verrà approvato Pally non metterà soldi suo ma venderà il progetto a terzi) e soprattutto è insabbiato al Comune.
    Per i Pallotta boys: la gente chiedeva solo “un tozzo di pane”, il rinnovo di un giocatore capace di essere anche un simbolo, un’idea.
    Per chi tira fuori la questione Del Piero: le due situazioni sono differenti per forza. La Juve mandò via Piero Piero ma prese Pogba… noi abbiamo mandato via Totti e De Rossi e ci ritroviamo con Under e Nzonzi… poi fate voi e ditemi se non era meglio tenerli tutti e due.
    Certo se oggi avevi preso che ne so, Suarez e De Bruyne ci eravamo belli che dimenticati entrambi e non andavamo a fare nessuna manifestazione…. invece Pally ci rifilerà l’ennesimo scarpone….

    • Io non sono un “pallotta boys”, ma conosco molto bene il valore del denaro considerando i miei 1.400 euro al mese. Pertanto prima di santificare qualcuno che batte cassa, e che cassa, riflettiamoci un po su….

      • Per quanto mi riguarda non santifico nessuno ma critico i modi di agire di questa società..Sarebbe bastato dirlo chiaro ad inizio stagione ma fare cosi mi sembra dia un senso di non programmazione,id improvvisazione,come lo stesso fatto di provare a contattare Conte con un progetto farlocco

        • @Gianluca, sono d’accordo con te, ma tanto la differenza non la capiscono, non c’e’ niente da fare, parlano di del piero e buffon ma sono due vicende diverse visto che a loro e’ stato comunicato l’ultimo anno di contratto il non rinnovo e non un giorno prima dopo un anno di silenzio.

  13. Se avesse giocato a gettone sarebbero iniziate polemiche feroci probabilmente anche da parte di qualcuno che oggi lo difende (molti per convenienza sulle radio) dicendo magari che anche quando era rotto giocava per guadagnare etc. etc sinceramente pensavo che si rendesse conto lui stesso dei tanti problemi fisici che ha ormai da anni

  14. L’attaccamento alla maglia si vede da queste pretese. Non mi sembra molto difficile essere una bandiera a queste condizioni. A me sta bene che sia finita. Spero che con i soldi risparmiati vadano ad adeguare i salari di Zaniolo, Pellegrini, Mirante.

    • AHAHAHAHAHA quanto c’hai ragione . Mi hai fatto davvero ridere.

      Comunque no direi che la maggior parte dei commentatori non sa proprio cosa sia il mondo del lavoro.

      Gianluca sicuro dato che confonde licenziamento con estinzione naturale del contratto.

      • Scusate se sono stato poco preciso ma qui tutti professori lavoratori difensori dei diritti umani e imprenditori..tutti fenomeni che sanno di tutto ma io solo una cosa chiedo..questa società sta facendo il bene della Roma?e poi scusa a ‘tifoso esperto di calcio'(ovviamente ironico)…se tu scrivi va bene,se scrivono gli altri invece vuol dire che non fanno niente?
        ps:a Erico spiegace tu cosa vuol dire lavorare visto che fai tanto il fenomeno

      • scusi signor professore lavoratore sindacalista,la prossima volta sarò piu preciso..se vuole mi scrivia due righe su cosa sia il mondo del lavoro che devo imparare da chi è piu istruito di me

      • ah beh, siamo tutti in attesa della spiegazione del maestro sulla definizione di mondo del lavoro, visto che e’ una definizione sui generis, come il mondo della finanza o il mondo del calcio, vuol dire tutto e niente.

  15. Dai ragazzi su con il morale…il bello deve ancora arrivare ci sará da ridere tra un mesetto tra cessioni di Manolas Dzeko Under e forse pure Zaniolo e sul groppone Shick Znonzi Karsdorp Marcano ecc ( che non li vendi neanche a regalarli)…..Tenete forte……

  16. Ragazzi, non dobbiamo ragionare secondo i nostri parametri per i quali 100 mila € a partita sono una follia…
    Per un calciatore professionista, che in tempi recenti è stato un top player, corrispondono (passatemi il termine) al minimo sindacale: fatevi il conto di quanto ha guadagnato Pastore per ogni partita giocata quest’anno! oppure Coric che ha percepito uno stipendio (1.2 milioni a stagione) senza mai entrare in campo…
    Se ci aggiungiamo poi che il giocatore in questione ha 36 anni, una cartilagine che, con molta probabilità, non gli garantirà di giocare molto spesso e non ha chiesto un bonus fisso, allora questo tipo di contratto è favorevole soltanto per la società.
    Qualora invece fosse in grado di dare un valido contributo (diciamo 15-20 partite), allora entrambi ne trarrebbero beneficio.
    Il punto, comunque, non sono i soldi, ma la modalità e la tempistica con le quali è stato fatto fuori…
    Un abbraccio a tutti i fratelli romanisti!

  17. Su DDR vale qualsiasi commento chi contro chi pro….il nocciolo e´l´incapacitá di come e´stato gestito, posso capire Pallotta che a tutt´oggi non conosce ancora di che colore sia la maglietta della sua squadra di calcio, ma Baldini e´ben consapevole di come funziona Roma e la Romanitá ( ma sicuri che sia lo stesso che con Sensi ha vinto lo scudetto nel 2001??), dopo la toppa Totti si poteva arrivare ad un addio tra le parti giá a Gennaio con relative spiegazioni…uno propone di fargli fare il Dirigente, l´altro vuole giocare, non vedo il problema …quella e´la porta grazie di tutto e Trigoria per te sará sempre aperta….Invece arrivare all´ultima giornata di campionato tra scossoni dirigenziali di allenatori risultati sportivi e quant´altro senza neanche un DS ed un nuovo allenatore..ciliegina sulla torta il caso DDR…E´UNA SOCIETÁ ALLO SBARAGLIO PICCOLA PICCOLA.

  18. Quindi Allegri lascia la Juve, probabilmente insieme a Dybala e Cancelo, l’Inter manda via Spalletti e Icardi, il Milan manda via Gattuso e Leonardo, l’Atalanta perde Gasperini, il Napoli perderà Insigne, Preziosi vende il Genoa, il Palermo è retrocesso in C. Tocca aspettarci manifestazioni in tutta Italia.

  19. scusate .. mattinata intensa al lavoro.
    Qualcuno ha già commentato la seconda parte dell’audio di De Rossi ???
    Quello in cui parla della radio romane… o quella parte non interessa ?
    Così, per dire …..
    Perchè sempre per un discorso di coerenza, De Rossi è un simbolo non solo se “attacca” la società .. ma in TUTTO quello che dice …
    Altrimenti … è un’occasione sprecata solo per rinforzare ognuno le proprie posizioni.
    Fate vobis.

  20. Molte persone sono andate in prima persona, a contestare la societa’ e ci mettono la faccia. Giusto o sbagliato che sia, ma mi chiedo, ma tutti quelli che anche su questo sito sono pro societa’, perche’ non sono andate a manifestare per lo stadio come chiedeva pallota, perche’ non fanno una contro manifestazione, perche’ non fanno un coro allo stadio pro pallotta, perche’ non fanno uno striscione a favore?Anche i vari Enrico (l’unico che lavora), Luca, Frigolo no, perche’ poraccio manifesta da londra dietro a un pc. Fatevi sentire da Pallota, senno’ pensa che sono tutti contro di lui:) 🙂

    • Perché forse come me vivono la Roma come tifo certamente ma come una parte della vita e non l unica. Io e mia moglie abbiamo vissuto la curva Sud ingresso 19 per qualcosa più di 20 anni e ora che abbiamo un figlio abbiamo optato per ovvie ragioni per la Pay tv. Però possiamo dire senza critica che la maggior parte degli amici del muretto vivono 6 giorni di vita in funzione del settimo . Parli con Ivan di arredamenti id il discorso cade sulla Roma parli con lauretta di vacanze ed il discorso cade sulla trasferta parli con Vito de vizi…….. e il discorso cade sulla Roma. La differenza tra amore ed ossessione spesso è impercettibile eppure la maggior parte della curva vive l aggregazione curva come un’ossessione imprescindibile di ogni momento di vita. Ripeto senza critica. Lo dico per ovvia lunga esperienza e con affetto verso tutti gli amici di curva . Il fatto è quando ami puoi anche renderti conti che la Roma è parte della vita e alla fine sai che speri per il meglio ma non puoi negare tutto il resto in funzione della Roma invece quando diventa un’ossessione se togli la Roma rimane il nulla… il vuoto… e questo ti spinge a contestare a manifestare a muoverti nel giusto o nello sbagliato perché senza Roma non sapresti che fare. Questo è la differenza tra alcuni tifosi ed altri che avendo vissuto tutto non critico ne in un senso ne nell’ altro . Ti dico solo che se per la parte diciamo doppiamente innamorata della curva lo stadio fosse stato prioritario vedresti queste manifestazioni per farlo fare. Non cicsomo i pallotta boys o i laziesi o altro ci sono solo modi un po differenti di vivere il tifo e modi differenti pensiero per vedere la Roma grande.

      • Ciao Alessio,questo è un commento che merita grande rispetto,quell’altro un po’ meno,ti sei lasciato un po’ andare,ma parlare con frasi fatte e usare termini di altri,devi riconoscere che è un difetto trasversale,senza polemica ma per amore di verita’.
        Forza Noi

  21. L uomo che offende è un uomo senza argomenti.
    È proprio grazie a contestazioni così violente ed insensate che otterranno il perfetto contrario di ciò che chiedono.
    Una azienda sotto ricatto della massa non sarà mai appetibile per chi può pensare di acquistarla per farne business e se Roma ha un marchio spendibile nel mondo le forze economiche impegneranno quelle politiche a far si che questo scacco venga annullato in un modo o nell’ altro.
    Ho la vaga impressione che ora o entro il prossimo acquirente della Roma le istituzioni si impegneranno in una epurazione anche radicale del tifo. Avvertirono a suo tempo! Basta una sola mossa fuori dalle righe e le Barriere ritorneranno… e a questo giro penso non solo quelle..

  22. C’è gente che viene licenziata dopo 30 anni di lavoro con 800 euro al mese,con una stretta di mano e nessuno scende in piazza per questi….Ddr trattato male verissimo ma non è stato mai un giocatore che poteva prende tutti questi soldi….un buon giocatore!

  23. State boni tutti che ve state a scannà pe niente.
    Li sentimenti so veri ma a lassà che comannino staremmo ancora a annà ngiro co li archibugi appresso.
    So ragazzi e lassateli sfogà. Quer che conta è che nun se fa male nessuno.
    Invece rispettateve de più e provate a comprenne ed punto de vista de tutti. Ve po fa solo che bene.

  24. È un anno che dico che stampa e tv hanno un unico solo obiettivo. Stroncare la roma e mandare avanti le squadre del nord. Oggi è stata la morte dell unione..quella cosa che da sempre a noi romanisti ci contraddistingue almeno per fare le battaglie (sportive) insieme !
    Mai nessuno di noi (o voi come ve piace de piu) ha fatto un qualcosa per AVERE QUESTO STADIO! Lo stadio della Roma (chi ancora dice che è di pallotta perdonatemi ma non vi siete informati)! Mentre le altre squadre stanno macinando positività anche dove non c’è (guardate il Milan e L Inter) a noi ci stanno massacrando.
    Giornalisti e televisioni ci stanno spalando odio addosso e ce lo stanno facendo uscire fuori in ogni occasione anche dove dovrebbe non esserci. E per questa cosa credetemi sono veramente triste e amareggiato.
    Io vi capisco , io pallotta non lo voglio, Baldini meno che meno, ma voglio il bene della Roma sempre!
    Adesso su de rossi, ognuno di noi può avere la sua idea, ma un giocatore a 36 anni, che ha rinnovato due anni fa, L ultimo suo contratto. Dopo aver preso per anni 6 milioni di euro (giocatore più pagato in Italia) ; Che dice di amare la Roma , che dice di volere 100 000 euro a partita (ama la Roma???) che durante L anno ha detto pubblicamente che non sapeva se avesse giocato ancora per il problema alle cartilagini che ha! Che ha sempre detto che voleva giocare nel Boca prima di finire la carriera (amore della Roma?) . Noi facciamo la guerra (noi??) l unica cosa che sempre rimane e che sempre è rimasta è solo la roma. L unica cosa che conta.
    Non mi sveno per de rossi. Perché personalmente L ho ritenuto per anni non idoneo alla squadra. Camminava per anni, e L ultimo anno te credo che ha dato tutto.

  25. Quello che non sopporto più sono le lezioni di tifo, di economia dai Pallotta Boys, modello Albertone nazionale…
    Scimmiottano un modello di business, di efficienza, di modernità che nasconde i soliti intrallazzi speculativi che noi italiani conosciamo da anni (e che sappiamo riconoscere senza la necessità di utilizzare parole straniere ipocrite).
    Ar Sor Pallotta non frega niente della Roma, della sua storia ecc.. Lui voleva fare una speculazione edilizia a Roma, ma la Banca lo ha obbligato a prendersi anche la società calcistica. That’s it.
    Il calcio è accessorio a questa storia. E’ secondario. Il progetto tecnico non lo ha mai interessato al massimo ha concesso al Baldini o Sabatini un pò di soldi per salvare la faccia e venire a Roma per la semifinale di CL per fare una comparsata.
    Quando si è stufato di spendere ha affidato a Monchi l’incarico di smantellare (perché un DS italiano si sarebbe rifiutato) perché per realizzare lo stadio ha scoperto che non gli serve avere una squadra che arriva in CL (l’Udinese è lì a dimostrarlo).
    Il rafforzamento della società, del brand e tutte ste minchiate che da questa estate ci state ammorbando ve le siete create voi nella vostra testa perché Pallotta è solo un finanziere (guadagna sulle plusvalenze).
    Se leggete le interviste di chi ha lavorato con lui Spalletti, Strottman, Sabatini, De Rossi ed ora anche Ranieri, capirete il vero volto della società.
    Non è assolutamente vero che così è il calcio moderno perché andate a vedere in Inghilterra se i ricchi sceicchi o nababbi russi si comportano così.
    Quindi non prendetevela con Pallotta perché lui è esattamente come appare, la colpa è vostra che vi siete fatti un ideale di Presidente che non esiste nella realtà ed accettate tutto per il miraggio dello Stadio…
    Comunque un grande Forza Roma e venite in massa allo stadio a salutare il VERO Capitano (non a fare proteste è inutile).

    • Asterix sei offensivo a livello personale. Usi epiteti per definire chi non la pensa come te. Usi slogan per definire chi non è d’accordo con te come il popolino piu’ basso ed ignorante. Cavalchi l’onda della massa forconata e quando persone incivili incontrano persone civili il forcone contro la voce vince sempre il forcone (solo nei romanzi e nei film accade il contrario )
      Voi forconati vi permettete di offendere, di incastonare persone in definizioni denigratorie.
      Voi forconati vi permettete di usare concetti assoluti quando gli altri anche se di visione opposta provano a ragionare.
      Voi forconati vi permettete esprimete frasi lapidarie che devono essere vere mentre gli altri cercano e riportano dati per dare sostegno alle proprie tesi.
      Voi forconati vi permettete di usare le parole degli addetti ai lavori decontestualizzando le frasi che vi servono dall’insieme e omettendone altre che o per rifiuto mentale neanche capite o per paraculagine fate finta che non siano state dette.
      Tra le righe.. negli incisi delle vostre discussione c’e’ sempre la frasetta violenta, la battutina denigratoria, il soprannome offensivo. La civiltà è lontana dalla vostra forma mentis.
      Voi siete i piu’ forti perchè usate lo stratagemma della aggressività verbale in un contraddittorio con persone civili.
      Ed infine potrei prendere ogni capoverso che hai scritto e accompagnarlo con frasi come: dove è scritto questo? e tizio quando e dove ha detto quest’altro? e trovami chi non specula sul calcio ad alti livelli? continuando per ogni cosa che hai scritto. Io le interviste di Totti e Ranieri le ho sentite e le ho lette nelle trascrizioni. Ed il primo ad un certo punto dice lo stadio va fatto serve ed il secondo ad un altro punto dice che per la roma è vitale avere lo stadio di proprietà dopodichè potrà iniziare la rincorsa alla juventus, senza lo stadio è molto difficile. Testuali parole di entrambi che puoi anche ritrovare con il cerca qui su roma news.
      Ma Ranieri Totti ecc ti servono da usare quando dicono che è stato gestito male l’addio di De Rossi ma sono imbecilli quando dicono che lo stadio di proprietà serve per alzare il tiro economico della società?
      Vedi Asterix noi non forconati cerchiamo il fatto e lo riportiamo voi forconati andate avanti de prepotenza forza e onore… …ho inserito questi due ultimi termini perchè li inflazionate cosi’ tanto che sono convinto che manco sapete l’intrinseco senso delle due parole.
      Ciao Teso’ Un Abbraccio

      • Ahahah.. La butti sui forconi..
        La differenza tra noi è che io ero disperato questa estate alla partenza di Radja e kevin, tu festeggiavi il fpf…
        io alla notizia dell’addio di De Rossi ho comprato il biglietto per salutare il capitano, tu hai comprato le azioni della Roma…
        Chest’e’ Patri’..
        Buona notte

  26. questo ultimo anno( a prescindere da meriti passati) De Rossi ,quando ha giocato, è stato sempre il migliore del centrocampo (per chi guardi le partite con un minimo di senso critico, senza stupidi preconcetti sull’età ,lo stipendio etc) e la sua mancanza si è sentita , e molto. Riesco a spiegarmi una simile strategia solo attribuendola a Pallotta. E’ stato un licenziamento all’americana ,mancavano solo i due signori in abito scuro e la ragazza in tailleur, ma il senso era quello. Chiaramente il management italiano non ha avuto il permesso di condurre trattative, altrimenti sicuramente avrebbero proposto un prolungamento a gettone o a cifre molto abbordabili. Poi se avesse rifiutato, avrebbero avuto comunque le spalle molto più coperte. Questo è stato il tipico atteggiamento di chi non palpa la situazione ambientale . Oltretutto numericamente va rimpiazzato e chiunque tu prenda lo devi pagare e ne devi pagare il cartellino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here