Nainggolan e Jankto, prove d’assalto in zona trequarti

0

UDINESE-ROMA, IL FACCIA A FACCIA – Venticinquesima giornata di Serie A, anticipo pomeridiano: la Roma vola a Udine nella policromatica Dacia Arena, ma la testa in parte è già a Kharkiv. Di Francesco opta per il lieve turn over in vista dell’importante sfida di mercoledì prossimo, senza abbandonare il 4-2-3-1 in fase di rodaggio: in difesa si dovrebbe vedere Juan Jesus al posto di uno fra Kolarov e Manolas, a centrocampo si giocano due maglie da titolari Strootman, De Rossi (polpaccio completamente recuperato) e Pellegrini (squalifica scontata). Davanti Dzeko è in vantaggio su Schick, ma il ceco potrebbe subentrare a partita in corso; a destra Under sarà meritatamente riconfermato mentre a sinistra è bagarre fra Perotti ed El Shaarawy. Da trequartista agirà Radja Nainggolan, che ha potuto usufruire di un turno di riposo contro il Benevento per via dell’ammonizione rimediata contro il Verona (era diffidato).

NAINGGOLAN E JANKTOOddo, qualche giorno fa in allenamento, ha provato Jankto dietro una punta, proprio nel ruolo che il Ninja ha ricoperto al Bentegodi e che ricoprirà anche a Udine: “In quel momento Jankto era Nainggolan, gli avevo detto di imitarlo. Secondo me lui può fare il trequartista, ma ora forse non è il caso di fare cambiamenti perché stiamo rincorrendo qualcosa di importante, cambiare vuol dire rinunciare ad alcune certezze”, ha risposto in conferenza stampa a chi gli chiedeva un paragone tra i due. In futuro quindi potremmo vedere il talento ceco anche più avanzato, ora però fa la mezzala, con gli stessi compiti che fino a poco tempo fa aveva Nainggolan nel medesimo ruolo. Hanno la stessa grinta, un buon tiro dalla distanza e un ottima capacità di inserimento fra le linee sia con che senza palla. Jankto è a quota 5 gol stagionali e 4 assist, Nainggolan a quota 2 centri e 3 assist ma viene dal buonissimo primo tempo di Verona e cercherà di riconfermarsi anche a Udine. Il classe ’96 sta attirando su di sé gli interessi di diversi club, primo fra tutti il Milan, che ha provato ad avvicinarlo durante l’ultima sessione di mercato; poi l’Arsenal, che avrebbe avviato i contatti con l’Udinese per portarlo a Londra in estate. Nel frattempo, però, proverà a trascinare la sua squadra verso l’Europa League, così come Nainggolan punta coi suoi compagni a prenotare un posto in Champions per il prossimo anno, a scapito di una fra Lazio e Inter. Senza dimenticare Shakthar-Roma di mercoledì prossimo e l’obiettivo quarti di finale.

Paolo Sparla

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here