Maran cerca il miracolo all’Olimpico per scacciare l’incubo retrocessione

0

ROMA CHIEVO, L’AVVERSARIA – Tra la disfatta di martedì contro il Liverpool ed il sogno di un’altra incredibile impresa mercoledì all’Olimpico, sulla strada della Roma c’è il Chievo di Maran nell’anticipo di sabato alle 18.00. Una giornata di Serie A fondamentale per il destino dei giallorossi in campionato, che osserveranno con particolare interesse al match tra Inter e Juventus in programma domani sera a San Siro e che in caso di risultato positivo dei bianconeri, consentirebbe alla squadra di Di Francesco di avere più di un piede nella Champions League del prossimo anno. Fondamentale però, sarà battere i clivensi che dopo tanti anni di tranquillità, in questa annata stanno vivendo una stagione difficile e travagliata che li tiene a 31 punti con soli due punti di vantaggio sulla Spal terzultima.

IL CAMPIONATO – Quando la Roma nel girone di andata impattava contro un super Sorrentino al Bentegodi, il Chievo aveva 21 punti in classifica e guardava con parziale serenità le zone calde della classifica. Dopo sei mesi però, la situazione si è completamente capovolta: nelle ultime 18 uscite di campionato infatti, sono stati solo dieci i punti conquistati, frutto di 2 vittorie e 4 pareggi. Situazione ben diversa rispetto allo scorso anno, chiuso con 43 punti con ben 11 punti di vantaggio sulla zona retrocessione ed anche in relazione a due anni fa, quando i gialloblu arrivarono nella parte sinistra della classifica con un bottino di 50 punti conquistati. Se l’attacco non è mai stato un punto forte dei veneti (dopo Inglese miglior marcatore con 9 reti, il secondo è Stepinski con 4) a differenza degli altri anni è anche la difesa a far acqua: sono ben 53 le reti subite in 34 giornate. Quest’anno con le big la squadra di Maran ha collezionato solo due punti con Roma e Napoli, ma il tecnico trentino guarda con fiducia alla partita, dopo la buona prestazione di domenica contro l’Inter.

COSI’ IN CAMPO – Pochi dubbi di formazione per Maran che dovrebbe riproporre il 4-4-2 lanciato nelle ultime settimane. Davanti a Sorrentino dovrebbe agire una linea a quattro formata da Cacciatore, Bani, TomovicJaroszynski. In mediana si rivedono Radovanovic e Rigoni con Hetemaj e Giaccherini sulle corsie esterne. Nel caso Maran volesse riproporre il trequartista in campo potrebbe trovare spazio uno tra Birsa e Castro a discapito di Rigoni. In avanti il peso dell’attacco è affidato sulle spalle di Inglese con Pucciarelli a fare da seconda punta. Scalpitano in panchina Stepinski e Meggiorini.

PROBABILE FORMAZIONE

CHIEVO (4-4-2): 70 Sorrentino; 29 Cacciatore, 14 Bani, 40 Tomovic, 2 Jaroszynski; 56 Hetemaj, 4 Rigoni, 8 Radovanovic, 17 Giaccherini; 20 Pucciarelli, 45 Inglese.
A disp.: 90 Seculin, 98 Confente, 12 Cesar, 3 Dainelli, 5 Gamberini, 18 Gobbi 19 Castro, 10 Gaudino, 27 Depaoli, 23 Birsa, 77 Bastien, 31 Pellissier, 9 Stepinski, 11 Leris.
All.: Maran

BALLOTTAGGI: –
IN DUBBIO: –

INDISPONIBILI: –

DIFFIDATI: 97 Depaoli, 8 Radovanovic
SQUALIFICATI

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here