Lucchesi: “Roma, l’allenatore può attendere. Totti ha carisma”

1

LUCCHESI ROMA TOTTI – Nella Capitale ha vinto uno scudetto. Fabrizio Lucchesi è tornato a parlare, sulle pagine de Il Romanista, delle vicende della squadra che sotto la presidenza Sensi portò alla conquista dopo diciotto anni del tricolore. Ecco le sue parole.

PROGRAMMI E BALDINI – “La proprietà deve dare le linee guida e assumere le decisioni, ma per ora non credo che abbiano ancora trovato le soluzioni. Nel frattempo si giocano le partite, la squadra è altalenante, ma credo che a Trigoria non vedano l’ora di arrivare a fine anno. Sarebbe straordinariamente importante acciuffare il quarto posto, sia per motivi finanziari sia per la parte sportiva perché la stagione avrebbe più senso”, poi continua su Baldini: “Baldini è un conoscitore di calcio italiano, internazionale, ha esperienza di Roma, è avvantaggiato in tal senso. È chiaro che ha un peso specifico importante in questa fase. Non è nell’organico della società ma è come se lo fosse, non lavora per la Roma, ma per Pallotta, che è libero di sentire chi vuole”

TOTTI E MASSARA – “Totti va valorizzato, la farei finita di pensare che sia solo il grande ex giocatore, campione assoluto del campionato italiano. È stato il più importante giocatore della Roma, è romano e romanista. E in più conosce il calcio. Ora è pronto per un nuovo capitolo, va messo alla prova, è capace e ha carisma, è predisposto a imparare. Va coinvolto. Bisogna lasciarlo crescere e sbagliare. In questo mestiere è bravo chi sbaglia meno, non esiste chi non sbaglia. E poi c’è Massara, che è in gamba e ha avuto un grande maestro, credo che gli vada costruita una struttura intorno, perché le società moderne sono articolate, gli organigrammi sono verticali, ci vogliono più specificità”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. Concordo su tutto. Tranne sul fatto che Totti sarebbe predisposto a imparare.

    Mi sembra che con il patentino da allenatore e con l’inglese abbia gia dimostrato abbondantemente il contrario.

    Secondo me può ricoprire il ruolo di Bruno Conti. Non altro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here