Loris Boni a RN Web Radio: “Schick non si può giudicare. Il valore della Roma verrà fuori” (AUDIO)

0

BONI ROMANEWS WEB RADIO – Per Loris Boni Roma-Sampdoria non sarà mai un match come le altre: quattro anni vissuti in entrambi i club, 99 presenze in maglia blucerchiata, 80 con quella giallorossa. “Sono nella capitale e domenica sarò allo stadio. E’ una partita che mi trasporta, mi fa viaggiare nella mente con tanti ricordi”, queste le parole dell’ex centrocampista, ai microfoni di Romanews Web Radio, che con grande sincerità aggiunge: “Mi auguro che venga fuori una bella partita, farò festa ugualmente in un modo o nell’altro, è questa la verità”.

IL MOMENTO DELLA ROMA – Il doppio ex della sfida ha poi giudicato il percorso della Roma fino a questo momento, giustificando gli alti e bassi parlando di una squadra che finora non ha espresso tutte le sue qualità: “La Roma ha cambiato giocatori importanti ed ha portato dentro tanti giovani che devono integrarsi ancora nel gruppo. Sono elementi destinati a crescere, con valore, ma è chiaro che il campionato è difficile, ed una squadra che non è ancora al 100% fa fatica”. Boni, però, è convinto che prima o poi i valori della squadra giallorossa verranno fuori: “Sono ottimista, però, perché sono certo che i valori della squadra verranno fuori, anche grazie alla Champions League che dà tanto morale, anche contro le squadre più deboli, perché vincere fa sempre bene. L’entusiasmo porta a fare delle cose più concrete, è ora di salire in classifica, il nono posto non è adeguato alla forza della squadra”.

A COLPI DI EX: DEFREL E SCHICK – Se c’è la convinzione che la Roma farà uscire le sue qualità, chi da quando nella capitale ha fatto vedere davvero poco è Patrik Schick, che domenica potrebbe scendere in campo da titolare contro la sua ex squadra: “Schick è uno di quei giocatori che ha bisogno di continuità, sentire la fiducia dell’ambiente e dell’allenatore – continua Boni-. Io credo che debba giocare con un altro attaccante, Dzeko può essere la spalla ideale per lui. Roma non è facile, lui è giovane, deve crescere, ma va giudicato una volta fatto 10-12 partite con continuità”. Chi, invece, avendo deluso nella capitale ha deciso di andar via e trovare casa nella Sampdoria è Gregoire Defrel, che secondo il centrocampista di Remedello, in blucerchiato ha trovato la sua condizione ideale: “Alla Samp è più libero mentalmente e giocare con Quagliarella gli consente di esprimere al meglio le sue caratteristiche”. Domenica si troveranno faccia a faccia, cercando di dimostrare che entrambi hanno (o avevano) le qualità per far parte della Roma. Vedremo chi avrà la meglio, ma per sua stessa ammissione, Loris Boni uscirà dallo Stadio Olimpico in ogni modo con un grande sorriso.

Alessandro Tagliaboschi

QUI L’INTERVENTO COMPLETO: 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here