Serie A, Napoli-Atalanta 1-2: i bergamaschi vincono in rimonta al San Paolo

25

SERIE A – La Serie A scende in campo per la 33esima giornata di campionato. Il turno inizia sabato alle 12.30 con la sfida tra Parma e Milan e termina lunedì sera con NapoliAtalanta.

SABATO

Parma-Milan: 1-1 (69′ Castillejo, 87′ Bruno Alves)

Bologna-Sampdoria 3-0 (54′ autogol Tonelli, 69′ Pulgar, 83′ Orsolini)
Cagliari-Frosinone 1-0 (27′ rig. Joao Pedro)
Empoli-Spal 2-4 (22′ Caputo, 38′ rig. Petagna, 44′ Floccari, 47′ Traorè, 61′ Petagna, 88′ Antenucci)
Genoa-Torino 0-1 (58′ Ansaldi)
Lazio-Chievo 1-2 (49′ Vignato, 51′ Hetemaj, 67′ Caicedo)
Udinese-Sassuolo 1-1 (31′ Sensi, 80′ Okaka)

Juventus-Fiorentina 2-1 (5′ Milenkovic, 37′ Alex Sandro, 53′ Pezzella (AUT))

Inter-Roma 1-1 (14′ El Shaarawy, 60′ Perisic)

LUNEDI’

Napoli-Atalanta 1-2 (28′ Mertens, 69′ Zapata, 80′ Pasalic)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

25 Commenti

  1. Quando vedi l’arbitro di Parma-Milan dare -su tutti i contrasti dubbi- fallo a favore del Milan ti dici “vabbè, un po’ di sudditanza, quasi normale, non è bello ma tant’è”.
    Ma quando vedi Romagnoli buttarsi addosso all’attaccante del Parma da un metro e mezzo di distanza “per difendere la posizione” (con quello che oltretutto fa di tutto per scansarsi) e sul contatto Romagnoli cadere a terra, e ricevere anche lì il fallo a favore…
    Ti tornano in mente alcune dichiarazioni di alcuni dirigenti…

      • Ma non è che esageri un pochino con questa storia degli arbitri? Forse non ve li ricordate più i veri arbitraggi che dirigevano le partite. A me in Italia oggi sembra che ci siano errori random più o meno per tutti, sopratutto oggi è la var che in talune situazioni ha fatto più casino degli arbitri, questo perché la regolamentazione var è ancora sbagliata e incompleta. Io torno a dire che forse andrebbe gestita a chiamata della squadra per i falli con possibilità di due o tre chiamate, mentre gol, falli su rigori dati dall’arbitro e fuorigioco si ricontrollano sempre. Se la chiamata al var risulta giusta la squadra mantiene le due o tre possibilità di chiamata se invece la chiamata al var risulta inutile la squadra perde un buono chiamata. Il var dovrebbe essere un conciliabolo veloce tra l’arbitro sul campo, e l’arbitro in postazione var affiancato dai rappresentati di ciascuna delle due squadre, preferibilmente giocatori a cui viene fatto fare un corso di arbitraggio sul campo e var.

        • Texber io facevo una distinzione tra la normalità e una cosa completamente anomala quale è stato quel tuffo scomposto di Romagnoli, che vorrei davvero andare da quell’arbitro a chiedergli in base a quale regolamento abbia fischiato fallo PER lui.Dopodiché puoi benissimo aver ragione tu ed essere tutto bilanciato alla fine dei giochi.

          Tra l’altro noi già ora, anche se può succedere tutto e il contrario di tutto, possiamo prendercela solo con noi stessi viste le 3 partite già vinte in cui siamo stati ripresi (sarebbero 6 punti in più) senza nemmeno contare le partite perse contro squadre di bassa classifica, visto che quelle se non altro le hai perse e basta.

          Sul VAR figurati, secondo me in certi casi dovrebbe avere il potere di decidere senza che nemmeno fosse indispensabile che l’arbitro andasse a ricontrollare, quindi se si parla di rimetterci mano sono d’accordo (poi sul come ognuno la pensi come vuole).

  2. Daje così.
    Ho visto il secondo tempo mentre facevo er creme caramel: il Milan non ha fatto nulla, così come il Parma, quindi pareggio risultato giusto; anche perché c’era stata una sequenza di contatti assolutamente standard tutti fischiati come falli a favore del Milan, nonché Romagnoli che è cascato per terra nel tentativo di tuffarsi addosso all’attaccante Parmense per prendere fallo, il quale attaccante però si stava scansando, e quando ho visto che anche questo non solo è stato fischiato, ma è stato fischiato a favore del Milan, ho iniziato a innervorismi. Roba che era giallo per simulazione e forse era persino in area = rigore per il Parma.
    Per fortuna ci ha pensato Bruno Alves.
    Vincere stasera sarebbe un sogno per la classifica ma sarà veramente dura dura.

  3. Dopo questo turno possiamo trovarci al quarto posto solitario così come ci possiamo trovarci al settimo posto a pari punti col Torino. Mi trovo d’accordo con Eddie67. Bisogna vincere a basta.

  4. ti spiego caro eddie 67, che pareggiando le distanze rimarrebbero invariate, e poi ce domenica TORINO MILAN E ROMA CAGLIARI… ed e´li che potremmo effettuare il sorpasso…a te fa schifo????QUINDI L´IMPORTANTE E´NON PERDERE…

  5. peter a te che dici che potremmo trovarci a pari punto con il toro neanche rispondo…..visto che non conosci la classifica…Perdere sarebbe fatale….abbiamo gli scontri diretti in netto svantaggio con tutti

    • Aldilà di un errore di conteggio da parte, dopo la sconfitta della Lazio, un pareggio ci può pure stare. Ma puoi possiamo trovarci dietro l’Atalanta pure. E le partite a disposizione non sono tante. Stasera abbiamo una opportunità da non sprecare. Un saluto Stefano e buona Pasqua.

  6. vedrete che il pareggio del milan potrebbe addirittura essere un punto guadagnato per loro poiche´la lazio ha perso e l´atalanta va a napoli , quindi muoviamo la classifica ha ragione Stefano

  7. il 20 aprile 2019 sta a “voi” come a noi sta il 26 maggio 2013…. molto peggio oggi, fidatevi……..
    ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah…………………. inzaghino bye bye!!!

  8. Buona pasqua a tutti…Peter l’Atalanta non farà una passeggiata a napoli , la roma allo stato attuale credo non abbia la forza di vincere a milano..perché giocare alla garibaldina?? restiamo in scia altrimenti dovremmo sperara in una sconfitta del milan a torino perché il pareggio non ci andrebbe bene visto lo scontro diretto,…abbraccio e forza Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here