La Roma secondo Under

5

EDITORIALE –  Si scrive Under e si legge gol. Quattro per la precisione nelle ultime 3 gare. Non solo gol, perché il classe ’97 prelevato da Monchi in una squadra turca impronunciabile, Basaksehir, alla Dacia Arena è stato il migliore in campo anche prima di sbloccare la partita con un sinistro prodigioso. Il giovanotto di belle speranze anche sabato ha deciso le sorti della Roma, in un autentico stato di grazia e di forma. Rapido, spavaldo quanto i suoi 20 anni richiedono, contro l’Udinese ha mostrato ancora le sue potenzialità, i suoi grandi mezzi e le qualità che hanno convinto il direttore sportivo spagnolo a portarlo in Italia in cambio di 13 milioni di euro.

QUELLO CHE ALLA ROMA MANCAVA – Tra le caratteristiche più virtuose di Under c’è sicuramente una spiccata propensione al tiro, proprio quello che alla Roma mancava. Senza dimenticare la fisicità: nonostante non sia un bronzo di Riace, il numero 17 turco ha una buona tenuta e presenza in campo, quella che serve per liberarsi dalla marcature a francobollo della nostra Serie A. Under nelle ultime tre gare ha portato a Di Francesco e alla squadra quell’entusiasmo che sembrava sopito, sta trascinando i suoi compagni con la sua voglia e la sua freschezza.

PAROLA D’ORDINE “PAZIENZA” Non gli manca l’umiltà: bistrattato come un oggetto misterioso per tutto il girone di ritorno, non è mai trapelato un mugugno da lui o dal suo entourage. Non si ferma più Under e può crescere ancora tantissimo. In Friuli è stato la ciliegina sulla torta di una Roma che pian piano sembra stia ritrovando un’idea di gioco corale. Ha risolto le ultime partite, è stato il più pericoloso ma, lo diciamo oggi che è osannato da tutti, diamogli tempo di sbagliare. Concediamogli pazienza quando non sarà incisivo come in questo febbraio magico.

Giulia Spiniello

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

5 Commenti

  1. il problema deve essere risolto nel breve tempo’si deve provare ai tiri fuori area ;perche’le squdre Italiane contro la Roma fanno catenaccio/ultro fattore importante non devono ritirarsi nella area di rigore devono ostacolare gli avversari no farli fare dei passagi indisturbati.

  2. Dove stanno ora ??? Tutti quelli che dicevano che Monchi aveva comprato una pippa … ma chi è Ünder ?? Uno che viene dal campionato turco , non ha niente a che vedere con la serie A ….. MA È MAI POSSIBILE CHE A ROMA NON RIUSCIAMO A STARE ZITTI.
    dybala a Torino nn ha giocato per mesi giorni e L avevan pagato 45 milioni. È allegri L ha tenuto in panchina per sei mesi.
    Aspettiamo chi gioca. Perché è assurdo criticare chi non parla nemmeno L italiano e ha 20 anni. Ma per favore. Ora non commentate e dite bravo ….

    • Dove vuoi che stiano, adesso si concentreranno su schick poi quando esploderà anche lui (che è fortissimo e si vede subito così come si vedeva con under se uno ci capisce un minimo) andranno a rompere con silva, invece che tifare si divertono così

  3. Di tutti gli acquisti l’unico che non mi convince al massimo è Gonalons. Gli altri, prima o poi, verranno fuori. Sono forti., anche Schik. Poi la voglia e l’attaccamento alla maglia è n’altra cosa, ma sarebbe troppo lunga …

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here