La Roma con fatica rialza la testa: 3-2 al Genoa, decide il match Cristante (FOTO e VIDEO)

54

ROMA GENOA, LA CRONACA – Una Roma disordinata e nervosa vince in rimonta per 3-2 contro il Genoa di Prandelli. Una serata difficile per la squadra giallorossa, fischiata dalla Curva Sud in piena contestazione, con Schick, Kolarov, Di Francesco e Florenzi tra i più criticati. Gli ospiti approfittano della situazione e dopo 17 minuti trovano il vantaggio con Piatek su errore clamoroso di Olsen che si fa passare il tiro di Hiljemark sotto le gambe. I giallorossi accusano il colpo e non riescono a reagire, fino al 33′ minuto quando Fazio da una mischia mette dentro il gol del pareggio. Ma la squadra di Di Francesco non è ancora in partita e due minuti dopo è ancora sotto con Hiljemark che stavolta trafigge Olsen sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il match è nuovamente in salita, con i giallorossi che ancora una volta mostrano tutti i loro limiti caratteriali. Ci pensa Justin Kluivert sul finale di primo tempo, però, a risollevare le sorti dei capitolini: parte da centrocampo, brucia Zukanovic e con un diagonale perfetto batte Radu. Nel secondo tempo la Roma non migliora e subisce il gol di Lazovic per un fuorigioco che viene segnalato dal Var. I giallorossi, però, cercano di ripartire e al 59′ con una botta di Cristante dal limite dell’area tornano in vantaggio. Da lì, a parte un palo dell’ex Atalanta, poche occasioni per chiudere la gara e tanta paura: prima Piatek e poi Kouamé vanno vicini al pareggio, ma dopo cinque interminabili minuti di recupero Di Bello decreta la fine del match e la vittoria della Roma. La strada per la risalita è lunga e tortuosa ma tornare a vincere era fondamentale: in attesa di match di domani e martedì, la squadra Di Francesco è a meno 2 dalla Champions League.

Dallo Stadio Olimpico:
Matera-Spiniello

Cronaca testuale: 
 Alessandro Tagliaboschi

LE FORMAZIONI UFFICIALI

ROMA (3-4-3): 1 Olsen; , 44 Manolas, 20 Fazio, 5 Jesus; 4 Florenzi, 42 Nzonzi, 4 Cristante, 11 Kolarov; 17 Ünder (75′ Santon), 22 Zaniolo, 34 Kluivert.
A disp.: 83 Mirante, 63 Fuzato, 5 Jesus, 15 Marcano, 2 Karsdorp, 16 De Rossi, 19 Coric, 52 Marcucci, 27 Pastore, 8 Perotti, 14 Schick.
All.: Eusebio Di Francesco

INDISPONIBILI: 2 Karsdorp, 9 Dzeko (problema al flessore sinistro), 7 Lorenzo Pellegrini (lesione di primo grado al flessore destro), 92 El Shaarawy (problema al flessore destro).
SQUALIFICATI: –
DIFFIDATI: 20 Fazio, 7 Lorenzo Pellegrini 

GENOA (3-5-2): 97 Radu; 14 Biraschi, 17 Romero, 87 Zukanovic; 8 Romulo, 88 Hiljemark, 30 Sandro, 24 Bessa, 22 Lazovic; 9 Piatek, 11 Kouamé.
A disp.: 1 Marchetti, 2 Spolli, 5 L. Lopez, 3 Gunter, 32 Pereira, 40 Omeonga, 45 Medeiros, 18 Rolon, 19 Pandev, 10 Lapadula, 39 Favilli.
All.: Cesare Prandelli

INDISPONIBILI: Gunter, Lapadula, Mazzitelli e Vodisek.
SQUALIFICATI: Criscito
DIFFIDATI: –

Arbitro: Di Bello di Brindisi
Assistenti
: Di Vuolo-Tasso
IV uomo
: Guia
VAR
: Chiffi
AVAR: Mondin

Ammoniti: Zukanovic (G), Zaniolo (R), Schick (R).
Espulsi:
Marcatori: 17′ Piatek (G), 31′ Fazio (R), 33′ Hiljemark (G), 45′ Kluivert (R), 59′ Cristante.

Note: – 

LA CRONACA

SECONDO TEMPO

90’+5 – Termina il match.

90’+3 – Contatto dubbio tra Florenzi e Pandev: non interviene Di Bello.

90‘ – Cinque minuti di recupero.

88‘ – Kouamé al limite dell’area piccola non riesce a trovare la porta con un tiro che termina alto. Ghiotta occasione per il Genoa 

87‘ – Brutto intervento di Schick su Biraschi: c’è il giallo.

85‘ – Lancio lungo per Piatek che avanza verso l’area di rigore e da posizione laterale prova il tiro verso la porta: para in due tempi Olsen.

84′ – Palo! Cristante si avventa sulla ribattuta di Radu ma da due passi non chiude il match

80‘ – Altro cambio per la Roma: fuori Kluivert, dentro Schick.

77‘ – Pericoloso Piatek che dall’interno dell’area di rigore si gira e conclude verso la porta. Attento stavolta Olsen.

75‘ – Cambio per la Roma: fuori Under, dentro Santon.

68‘ – Bella discesa di Cristante sulla fascia, arriva Kolarov che prova il tiro ma finisce alto.

59′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA ROMA! Cristante con missile dal limite dell’area supera Radu e porta i giallorossi in vantaggio!

49‘ – Annulato gol al Genoa. Altro errore di Olsen sul tiro di Lazovic, ma c’era un fuorigioco ad inizio azione di Piatek.

47‘ – Giallo per Zaniolo: intervento in ritardo su Sandro.

46‘ –  Inizia il secondo tempo e c’è subito un’occasione clamorosa per la Roma: Radu respinge male un corss, Under sulla respinta a botta sicura a porta vuota mette fuori!

PRIMO TEMPO

45‘ – Fine primo tempo, l’arbitro non concede recupero.

44′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA ROMAAAAA! Justin Kluivert riporta il risultato in parità con un diagonale che non lascia scampo a Radu!

36‘ – Due tentativi per la Roma: prima ci prova Under dalla distanza e la palla finisce alta, poi Florenzi con un buon inserimento entra in area ma il suo tiro è debole.

33′ – GOL DEL GENOA. Calcio d’angolo su cui arriva una sponda che manda il pallone sul secondo palo dove c’è Hiljemark a mettere in rete.

30′ – GOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA ROMAAAAAA!!! Punizione di Florenzi all’interno dell’area, un paio di lisci e la palla arriva a Fazio che batte Radu e porta il risultato in parità.

23‘ – Mischia in area di rigore, la palla arriva a Fazio che prova il tiro con il destro di prima intenzione: fuori.

22‘ – Calcio d’angolo della Roma: stacca Fazio, facile per Radu.

17′ – GOL DEL GENOA. Tiro dalla distanza di Hiljemark, Olsen si fa sfuggire il pallone sotto le gambe e Piatek ribadisce in rete.

15‘ – La Roma prova a rendersi pericolosa in due occasioni: prima con Zaniolo che prova la conclusione dall’interno dell’area di rigore che deviata finisce fuori. Sugli sviluppi del corner Fazio colpisce altodi testa.

13‘ – Primo giallo della partita: brutta entrata su Under di Zukanovic. Intanto, entra la parte di Curva Sud che era rimasta fuori.

10‘ – Ancora un pericolo per la Roma. Lazovic entra bene da sinistra e prova a servire Piatek, chiude Jesus. Qualche secondo dopo ci prova Piatek dalla distanza, facile per Olsen.

8‘ – La Roma prova a farsi vedere con Kluivert, ma l’olandese si intestardisce con i dribbling e finisce per perdere il pallone.

4‘ – Le squadre hanno provato a partire forte m non riescono a pungere. Clima surreale allo Stadio Olimpico, si gioca in un insolito silenzio.

1′ – Inizia il match.

PRE PARTITA 

Ore 20.15 – Le squadre rientrano negli spogliatoi dopo il riscaldamento.

Ore 19.54 – La squadra scende in campo per il riscaldamento: dagli spalti piovono fischi.

Ore 19.43 – Scendono in campo i portieri per il riscaldamento: accolti da timidi fischi dello stadio.

Ore 19.35 – La squadra arriva allo Stadio Olimpico:

Ore 19.30 – Sia la Roma che il Genoa, tramite i loro profili social, rendono nota la formazione ufficiale per il match di stasera:

Ore 19.07 – Il giornalista di Sky Sport, Angelo Mangiante, rende noto l’undici iniziale della Roma per la sfida con il Genoa:

I PRECEDENTI – Dodici partite consecutive senza neppure l’ombra di un punto. Il Genoa nella capitale in casa della Roma ha una tradizione assolutamente negativa. Dei 51 precedenti, infatti, la squadra giallorossa ne ha vinti ben 38, 7 i successi liguri e 6 i pareggi. Lo scorso anno la sfida si chiuse 2 a 1 con il gol rossoblu di Gianluca Lapadula che giunse però a risultato acquisito per le reti di Under e l’autorete di Ervin Zukanovic. Commovente il precedente del 26 maggio 2017, giorno dell’ultima partita della carriera di Francesco Totti: la Roma vinse per 3-2 all’ultimo secondo grazie alla rete di Diego Perotti e conquistò l’accesso alla Champions League. In quel match da registrare la prima rete in Serie A per Pietro Pellegri, adesso al Monaco.

LE SCELTE – Di Francesco prova l’effetto sorpresa: accantonato il 4-2-3-1, spazio ad un sorprendente 3-4-3. In porta c’è Olsen, davanti a lui pronto il trio FazioManolas Juan JesusFlorenzi Kolarov sono i due esterni, con Cristante Nzonzi al centro del campo. Davanti Zaniolo agisce nell’inedita posizione di falso nove, con Cengiz Under e Kluivert ali. Prandelli, invece, scenderà in campo con un 3-5-2, nel quale, al posto dello squalificato Criscito, gioca Zukanovic  in difesa insieme a Biraschi Romero. Centrocampo composto da RomuloHiljemarkSandroBessa Lazovic. Coppia di attacco intoccabile formata da Kouamé Piatek.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

54 Commenti

  1. se non è attaccato ai soldi sia che vince o perda si dovrebbe dimettere, ormai dopo 18 mesi non si è visto niente gioco, solo sofferenze e figure di m… In più non è ascoltato sul mercato, che sta a fare seduto ancora in panchina!!

  2. Io sto’ con Di Francesco (almeno fino a giugno) e la campagna acquisti la vedo in prospettiva molto interessante , se poi Pallotta li vende tutti non se ne esce piu’; tieniamoli 4-5 anni , sono tutti talentuosi, aspettiamoli che ci divertiremo i prossimi anni, non vendiamoli, dai Pallotta fai il bravo ! daje ASRoma

  3. Ancora proteggiamo questo somaro, che ha fatto per meritarsi tutta questa fiducia, stiamo commettendo lo stesso errore fatto con Garcia e quello con il boemo di aspettare ad esonerarlo. Dobbiamo ancora vedere luca Pellegrini in attacco o kolarov mediano?

  4. Beh .. DiFra mi sembra spacciato oramai .. nessun miglioramento, gioco da serie B, classifica da senza cuore ne’ anima, gol presi tanti, gol fatti pochi, squadra ai minimi storici, formazione scarsa, cambi sbagliati, strilla strilla ma i giocatori nemmeno lo guardano .. Pastore, Marcano, Luca Pellegrini, De Rossi, Perotti, El Shaarawy, Dzeko, Karsdorp .. tutti mezzi morti in ospedale e mai recuperati .. le colpe sempre degli altri .. anche Pallotta, tra ammissioni ed immediate smentite, la sua sentenza l’ ha gia’ data .. unica mia preoccupazione e’ che Conte scelga, alla fine, una tra il Milan ouna squadra piu’ importante ma non italiana .. tutti comunque che gli diano i giocatori che vuole lui e che li mantengano .. a Conte dei Surplus non interessa niente .. quello vuole vittoria e gloria .. belle gnocche ? belle e profumate di successo ..

  5. Tutti Bravi siete, mi è anche toccato leggere che Olsen era il migliore acquisto della Roma per rendimento. Olsen , purtroppo , era, è e sarà sempre una pippa al sugo. Tenetevelo stretto, fosse stato per me neanche lo facevo entrare a Trigoria

  6. spero perdano 0-3 (e sono già a buon punto) così quel genio di pallotta esonera difrancesco, prende un mentecatto che si accontenta delle briciole per 6 mesi, la roma và in serie B , l’americano (s)vende tutti (come ha sempre fatto) e lui se ne và (tanto non c’è mai stato) …
    MAGARI

    • Anzichè fare i gradassi, avete mai pensato anche solo un attimo alla Roma in mano a un Ferrero che usa la società come banca per evitare bancarotte di altre società dello stesso gruppo, lo scandalo Tanzi, oppure lo Zamparini preso al confine mentre porta soldi all’estero? O pensate, chissà perchè, che certe sciagure alla Roma non possono capitare?

  7. Pallotta 10 anni di prese in giro. Tante chiacchiere, tante menzogne, zero fatti.
    Monchi, due campagne acquisti per distruggerci.
    Di Francesco, incapace di valorizzare un solo giocatore e qualita’ di gioco piu’ che scadente.
    Rosa attuale: scarsoni, bambini. Personalita’ zero.
    Da dove ricominciamo???? Chi ce se compra?? Chi viene ad allenarci???

  8. E all’oratorio Don Orione finisce la partitella tra scapoli e ammogliati 3-2 con grazia finale sul netto rigore a pandev. 3 punti che ci avvicinano alla salvezza…adesso birra a panino dal porchettaro davanti allo stadio. Che spettacolo

  9. Abbiamo rubato la partita .. rigore netto di Florenzi su Pandev al 95mo .. una Roma che gioca al livello delle ultime di serie A .. come il Genoa .. come il Chievo .. come il Bologna .. peggio della Spal .. e c’ e’ ancora chi difende il gioco di Difra e la sua gestione della squadra ? certi non mi piacciono le soluzioni previste di P.Sousa o Montella ma Blank andrebbe bene .. buon livello tecnico e gioco piu’ che discreto .. certo Conte sarebbe anche meglio .. ma questa sicieta’ non vuole spendere soldi per un allenatore di alto livello ..

  10. under vergognoso mezzo giocatore spravvalutato florenzi kolarov ed olsen indegni fazio ha rotto il cazz….nzonzi inutie e moscio….. in mezzo al campo ci vuole un guerrieo non vinciamo un contrasto. meno male zaniolo e brian in crescita. basta

  11. Ciao a tutti scusate il commento a caldo, forse sbaglio. Ma voglio scriverlo.
    Lasciando stare olsen oggi (nervosissimo ma in TUTTE le altre partite sempre uno dei migliori).
    I peggiori in campo per mio parere che non conta nulla.
    Florenzi (anche oggi)
    Jesus
    Fazio
    Manolas
    Kolarov (gesti contro i compagni che non posso tollerare)

    Florenzi,sta a Roma da una vita.
    Jesus,sta a Roma da 3 anni.
    Fazio , sta a Roma da 3 anni.
    Manolas ,sta a Roma da 5 anni.
    Kolarov da 2 anni.
    Adesso, L unico che non vorrei vedere in campo più, perché oggi ha dimostrato che uomo è, è florenzi, un capitano che non mi rappresenta proprio ne per mentalità ne fuori dal campo ne dentro al campo.
    Diciamo tanto agli stranieri a cui interessano solo i soldi , ma questa situazione è allucinante secondo me.
    Florenzi in campo ormai cammina,non da una parola di conforto a nessuno, gli avversari giocano tutti dalla sua parte e fa più errori lui in 3 partite che Santon in un girone.
    Buon giocatore da Serie B, la Roma non può essere lui,mi dispiace.
    Significativo il fatto che proprio la linea difensiva , che era L unico reparto che non cambia da due anni, sia stato L anello debole sta sera.
    Questa squadra non ha un anima perché mancano quei 3 giocatori che possono cambiare una squadra intera.
    Faccio 3 nomi per farmi capire, Samuel , emerson, batistuta. Ma purtroppo quello che non si capisce è che ad andarsene devono essere proprio quelli che spesso sono portati sul tetto del mondo.
    Spero tanto che le scelte a gennaio saranno fatte solo in base al rendimento del campo (che parla sempre) e non dei nomi.
    Terzino destro titolare
    Centrale titolare
    Regista titolare
    Centravanti titolare
    Budget? Vendete tutti quelli che volete tranne zaniolo e fatelo uscire fuori questo budget. A costo di rimanere in 19 in rosa, come si faceva un tempo. Tanto con 19 uomini di riesce a giocare tutte le partite vere in 11. Con 25 mezzi uomini no. E qui L allenatore c’entra poco.
    Mi sta bene la contestazione , ma contestiamo anche i giocatori. Tutti!
    Forza roma!

  12. Che sofferenza…se il capro espiatorio deve essere Difra che sia…che paghi per le papere del portiere, per la mancanza di palle dei giocatori, per la scelta societaria di smembrare la squadra e così via. Ma se lo esonerano siete certi che cambia tutto??
    Le direttive quest’anno in particolare sono state quelle di colmare il deficit di bilancio rifondando La Rosa. La scommessa finora è stata persa e la stagione è in bilico. Tutti colpevoli

  13. Regà (tifosi o presunti tali) … quann’è che la finite de fa er gioco dei laziesi? Se ve rode ve capisco, ma basta co’ sta smania de da retta ai giornalai. Via Mister Di Francesco e poi? Altro giro altra corsa?
    Nella gloria o nella merda … sempre e solo forza Roma!

    P.s.: redazione Romanews… ma le pagelle dove Under sbaja un goal e se fa er richiamino al goal magnato col Real? E quanno se perde pe sfiga famo ride e quanno ce dice bene è solo fortuna? Che ve sponsorizza la Cirio? Ma non dovreste essere professionisti della comunicazione? Ve fregherà il giusto… ma me state a calà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here