La ‘giovine’ Viola. Pioli al comando di una Fiorentina in cerca di consacrazione

1

FIORENTINA ROMA L’AVVERSARIA – Appaiate in classifica a 15 punti Fiorentina e Roma si sfidano sabato alle ore 18 all’Artemio Franchi. Il punto ottenuto nell’ultima trasferta di Napoli ha lasciato più di qualche dubbio intorno alla prestazione della compagine giallorossa. A tre lunghezze dalla zona Champions la squadra di Eusebio Di Francesco è in cerca di punti per recuperare il terreno perso fin qui e tentare di non vedere allontanarsi ulteriormente quello che è l’obiettivo minimo stagionale. In casa viola Stefano Pioli deve fare i conti con la crisi realizzativa di Giovanni Simeone, andato a segno solamente 2 volte e a secco da 6 turni di campionato.

MERCATO – Il mercato della Fiorentina è stato molto attivo durante questa sessione di calciomercato, puntando essenzialmente sui giovani; nomi non altisonanti ma che si sono rivelati acquisti pensati e mirati. Partendo dalla difesa i viola hanno acquistato Lafont, portiere del Tolosa, per circa 5 milioni di euro e Ceccherini dal Crotone per 3 milioni. In prestito sono arrivati molti giocatori; i più importanti sono Pjaca dalla Juventus, Gerson dalla Roma e Fernandes dal West Ham. In uscita, invece, Saponara è stato ceduto in prestito alla Sampdoria, mentre Falcinelli è tornato a Sassuolo dopo la breve parentesi in viola per poi passare al Bologna. Sanchez, invece, è stato ceduto al West Ham.

INCROCI – L’unico giocatore che con la maglia della Fiorentina vive una gara da ex è Gerson. La Roma detiene ancora il cartellino del brasiliano, passato in estate in terra toscana con la formula del prestito secco. Dopo un esordio scoppiettante, condito da un gol e un assist contro il Chievo Verona, il centrocampista classe ’97 è calato di rendimento tanto che, nell’ultima gara disputata contro il Torino, Pioli ha preferito schierare al suo posto Edimilson Fernandes. Tra le file della Fiorentina, ma oggetto del desiderio di Monchi nel mercato estivo, c’è Federico Chiesa. Il figlio d’arte è stato a lungo corteggiato dal ds giallorosso che però non è riuscito ad abbassare le pretese della famiglia Della Valle. Non un ex, ma un vecchio rivale è sicuramente Stefano Pioli. Il tecnico emiliano è stato sulla panchina della Lazio per 2 stagioni, dal 2014 al 2016, e negli incroci contro la Roma collezionò solamente deludenti e cocenti sconfitte; ultima quella per 4-1, che gli costò l’esonero dalla panchina biancoceleste.

COSI’ IN CAMPO – Per affrontare i capitolini, Pioli ricorre al 4-3-3 con i suoi migliori giocatori.  Tra i pali ci sarà Lafont nonostante l’autorete contro il Torino, il reparto difensivo è completato da Milenkovic e Biraghi che affiancheranno Pezzella e Vitor Hugo. A centrocampo i giallorossi affronteranno l’ex di turno Gerson, momentaneamente favorito a Fernandes, al fianco di Veretout e Benassi. Il reparto offensivo sarà composto dal tridente d’attacco Chiesa, Simeone e Pjaca, con quest’ultimo in ballottaggio con Mirallas.

FIORENTINA (4-3-3): 1 Lafont; 4 Milenkovic, 20 Pezzella, 31 Vitor Hugo, 3 Biraghi; 8 Gerson, 17 Veretout, 24 Benassi; 25 Chiesa, 9 Simeone, 10 Pjaca.
A disp.: 69 Dragowski, 5 Ceccherini, 34 Diks, 16 Hancko, 2 Laurini, 14 Dabo, 26 Fernandes, 11 Mirallas, 7 Eysseric, 77 Thereau, 18 Vlahovic
Allenatore: Stefano Pioli.

BALLOTTAGGI: Gerson-Fernandes Pjaca-Mirallas
INDISPONIBILI: Norgaard.
SQUALIFICATI: Nessuno.

Claudia Belli

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. Come fare una buona squadra senza spendere un soldo e trattenendo Chiesa,che poi questo è e dovrebbe essere l’obiettivo di club con un minimo di ambizioni.
    Corvino è un grande era lui il direttore sportivo da prendere per il dopo Sabatini.
    Invece dalla Spagna ci è arrivata un’altra ennesima bidonatura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here