Il Bologna rigenerato dall’ex Mihajlović cerca un’altra impresa contro una grande

1

ROMA BOLOGNA, L’AVVERSARIA – La Roma, dopo il successo per 2-1 contro il Porto in Champions League, deve concentrarsi di nuovo sul campionato. All’Olimpico arriva il Bologna di Siniša Mihajlović, che è reduce da un pareggio interno per 1-1 con il Genoa nella ventitreesima giornata di Serie A. I rossoblù, diciassettesimi in classifica con 18 punti in 23 gare, vogliono ripetere la prestazione della gara d’andata con i giallorossi (2-0 al Dall’Ara) per allontanarsi dalla zona retrocessione.

Prossimi impegni
Roma-Bologna (24° turno di Serie A, 18 febbraio ore 20.30, stadio Olimpico)
Bologna-Juventus (25° turno di Serie A, 24 febbraio ore 15, stadio Renato Dall’Ara)
Udinese-Bologna (26° turno di Serie A, 3 marzo ore 15, Dacia Arena)
Bologna-Cagliari (27° turno di Serie A, 10 marzo ore 12.30, stadio Renato Dall’Ara)

COME ARRIVA – Il cambio in panchina tra Filippo Inzaghi e Siniša Mihajlović ha dato la scossa giusta alla squadra. I rossoblù hanno ottenuto 4 punti in due partite, mostrando dei miglioramenti anche nel gioco. A San Siro, per la ventiduesima giornata di Serie A, la formazione emiliana si è imposta 1-0 contro l’Inter grazie alla rete di Santander al 32′ del primo tempo. Nell’ultimo turno di campionato, invece, il Bologna ha pareggiato 1-1 contro il Genoa con le reti di Destro e Lerager.

GLI EX – Lunedì sera ci saranno diversi ex nella partita tra Bologna e Roma sia da una parte che dall’altra. Per gli ospiti ci saranno tre giocatori, Lukasz Skorupski, Arturo Calabresi e Mattia Destro più il nuovo tecnico Siniša Mihajlović. Il numero 28 dei rossoblù ha disputato solo 16 partite con i giallorossi tra il 2013 e il 2018 e poi visto che era chiuso da Szczesny e Alisson ha deciso di trasferirsi a Bologna per giocare con maggiore continuità. Il classe 1996 Calabresi, invece, è cresciuto nel settore giovanile romanista e ha giocato 62 gare con la Primavera, segnando anche 3 gol, ma non ha mai fatto il salto di categoria in prima squadra. Infine, c’è Mattia Destro, che ha vissuto dei periodi molto positivi ma anche negativi con la Roma. L’attaccante classe 1991 ha realizzato 24 gol in 49 partite nelle prime due stagioni in giallorosso (2012/13 e 2013/14), ma poi si è perso nel terzo anno, dove ha totalizzato 5 centri in 19 match. Per i romanisti, invece, ci sarà Antonio Mirante, ex portiere del Bologna. In rossoblu l’estremo difensore ha disputato 90 partite tra Serie A e Coppa Italia, subendo 123 reti e lunedì sera affronterà per la prima volta la sua vecchia squadra.

MIHAJLOVIC – L’attuale tecnico del Bologna ha vestito la maglia della Roma quando era ancora un calciatore nelle stagioni 1992/93 e 1993/94. Mihajlović in 69 partite tra campionato e coppe ha segnato 7 gol e fornito 2 assist per i compagni. Nelle 20 gare in cui ha giocato contro i giallorossi ha ottenuto 5 vittorie, 6 pareggi e 9 sconfitte, segnando anche 5 reti. Da allenatore, invece, il bilancio contro la Roma è sempre negativo: 3 successi, 4 pareggi e 9 sconfitte nei 16 precedenti con 15 gol fatti e 24 subiti.

DIFRA VS MIHA – I due allenatori si sono affrontati 9 volte in carriera. Il bilancio sorride al tecnico serbo: 4 vittorie, 3 pareggi e 2 successi per Eusebio Di Francesco. L’ultima volta che si sono incrociati è stata il 20 dicembre 2017, agli ottavi di finale della Coppa Italia, con il Torino di Siniša Mihajlović che ha espugnato l’Olimpico grazie alle reti di De Silvestri e Edera, inutile il gol di Schick.

LE SCELTE – Siniša Mihajlović per la sfida con la Roma è orientato a confermare il 4-3-3. Tra i pali il solito Skorupski, davanti a lui la linea di difesa con Calabresi, Danilo, Helander e Dijks, out Gonzalez per un risentimento muscolare. A centrocampo spazio a Poli, Pulgar e Soriano. Davanti il tridente formato da Sansone, Santander e Edera. Non ci sarà l’ex giallorosso Destro.

PROBABILE FORMAZIONE

BOLOGNA (4-3-3): 28 Skorupski; 33 Calabresi, 23 Danilo, 18 Helander, 35 Dijks; 16 Poli, 5 Pulgar, 21 Soriano; 10 Sansone, 9 Santander, 20 Edera.
A disp.: 1 Da Costa, 29 Santurro, 25 Corbo, 15 Mbaye, 6 Paz, 17 Donsah, 8 Nagy, 11 Krejci, 32 Svanberg, 31 Dzemaili, 19 Valencia, 91 Falcinelli.
All.: Siniša Mihajlović

BALLOTTAGGI: Calabresi-Mbaye
IN DUBBIO: –
INDISPONIBILI: Destro, Mattiello, Gonzalez G. (risentimento muscolare alla coscia sinistra), Orsolini (lesione muscolare al polpaccio), Lyanco (problema al polpaccio)
SQUALIFICATI: Palacio
DIFFIDATI: Mbaye

Riccardo Casoli

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here