Fiumicino, la Roma torna da Ferrara nell’indifferenza generale (FOTO e VIDEO)

11

FIUMICINO ROMA FERRARA – La Roma ha lasciato Ferrara senza tre punti che si sarebbero rivelati sicuramente importanti per continuare la rincorsa al quarto posto. La squadra di Claudio Ranieri, dopo la sconfitta per 2-1 con la Spal, è andata via dallo Stadio Paolo Mazza in pullman, per poi dirigersi all’aeroporto di Bologna per fare ritorno nella capitale. Il volo AZB950 è atterrato al Terminal 1 di Fiumicino alle 23.21 nell’indifferenza generale: nessun tifoso giallorosso presente. Non escono con il resto dei compagni: Dzeko, El Shaarawy, Perotti, Mirante, Zaniolo e Nzonzi.

DA FIUMICINO
Edoardo Frazzitta

La Roma lascia Ferrara in pullman:

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

11 Commenti

  1. Abbiamo il fair play finanziario, la Roma e’ questa e questa rimarra’.
    Concentriamoci sulla speculazione edilizia invece.
    Almeno finche’ ci sara’ il raptor Pallotta.

  2. La stessa indifferenza che hanno tutti coloro, quasi tutti, rispetto a ciò che dovrebbero fare , ad esempio correre. Nzonzi è l’emblema di questa squadra. Ma è probabile che oltre a una dirigenza seria qui manchino esempi, fuori dal campo e soprattutto nello spogliatoio, dove non abbiamo chi sappia fare da collante e da sprone. Forse è per questo che De Rossi e Florenzi quando parlano non dicono nulla, non danno mai una spiegazione: d’altra parte che dire di una squadra che cammina, che perde con Spal due volte Bologna – di Filippo Inzaghi…- e Udinese é pareggia col Cagliari in nove col Chievo in casa da 2-0 che perde col Plzen che non fa gol al Porto in 94 minuti che ne prende 7 dalla decima in classifica? È tutto molto chiaro. L’unico che ci ha sempre provato è stato Difra, a cui consigli di cambiare staff, e di non accettare mai più un mercato al di sotto di ogni sospetto.

  3. Con la sconfitta di ieri non centra niente er povero Claudio, i giocatori sono quelli, possiamo arrampicarci da tutte le parti, il cambio di allenatore non si doveva fare adesso ma nella sospensione delle feste, in quanto si dava l’opportunità al subentrante di lavorare come si comanda, e poi non si prendono mai delle minestre già vissute,
    Grazie pallotta del regalo che hai fatto, in questo modo arriveremo quasi vicino alla rubentus.

  4. Tirando il bilancio sono 10 anni che siamo in “alto”… Un anno alla fine ci può anche stare che vada male… Quello che non mi va giù e non riesco proprio a digerire sono le prese per il c**o dell’Americano che pensa di vincere senza cacciare fuori un euro e senza essere mai presente affidando La Roma in “gestione” ai suoi dipendenti! La cosa brutta è che questo non se ne và! Ma non esiste uno Sceicco pappone che non c’ha un Cxxxo da fare nella vita e si acquista sta Società? E’ risorto anche il M.city che prima dell’arrivo dello Sceicco era peggio della Lazzie… Campava tra “Serie B e Serie A”… Dal 2010 invece è diventato una delle Squadre più forti D’Europa! Ma è possibile che c’avemo sta sfiga! Siamo LA CAPITALE D’ITALIA ma c’ha più titoli la Porchetta d’Ariccia (bona!!!)… Che deprimenza!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here