Fiorentina-Roma 1-1: secondo pareggio consecutivo per i giallorossi. Florenzi risponde a Veretout (FOTO e VIDEO)

42

FIORENTINA ROMA, LA CRONACA – La Roma trova il secondo 1-1 consecutivo in campionato dopo il pareggio di Napoli. I giallorossi vanno sotto nel primo tempo con la Fiorentina per un rigore dubbio concesso da Banti per un contatto tra Olsen e Simeone. Dal dischetto non sbaglia Veretout. Nella ripresa la reazione rabbiosa dei giocatori di Eusebio Di Francesco produce il gol del pareggio di Florenzi al minuto 85.

Cronaca testuale
Riccardo Casoli

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

FIORENTINA (4-3-3): 1 Lafont; 4 Milenkovic, 20 Pezzella, 31 V. Hugo, 3 Biraghi; 24 Benassi (72′ Dabo), 17 Veretout, 8 Gerson; 25 Chiesa, 9 Simeone (77′ Pjaca), 11 Mirallas (52′ Edmilson Fernandes).
A disp.: 69 Dragowski, 5 Ceccherini, 34 Diks, 16 Hancko, 2 Laurini, 7 Eysseric, 28 Vlahovic, 21 Sottil.
All.: Stefano Pioli

INDISPONIBILI: Norgard
SQUALIFICATI: –

ROMA (4-2-3-1): 1 Olsen; 24 Florenzi, 5 Jesus, 20 Fazio, 11 Kolarov; 42 Nzonzi, 7 Pellegrini; 17 Under (Schick), 22 Zaniolo (67′ Cristante), 92 El Shaarawy (54′ Kluivert); 9 Dzeko.
A disp.: 83 Mirante, 63 Fuzato, 44 Manolas, 15 Marcano, 18 Santon, 27 Pastore, 19 Coric.
All.: Eusebio Di Francesco

INDISPONIBILI: 8 Perotti (lesione al soleo della gamba sinistra), 2 Karsdorp (lesione retto femorale gamba sinistra), 3 Luca Pellegrini (distorsione caviglia sinistra), 16 De Rossi (infiammazione di una cisti del menisco esterno del ginocchio destro)
SQUALIFICATI: –

Arbitro: Banti (Livorno)
Assistenti: Bindoni-Meli
IV uomo: Calvarese
VAR: Orsato
AVAR: Schenone

Ammoniti: Nzonzi (R), Fazio (R), Veretout (F), Pellegrini (R), V. Hugo (F)
Espulsi: –
Marcatori: 32′ rig. Veretout (F), 85′ Florenzi (R)

LA CRONACA DEL MATCH

SECONDO TEMPO

94′ – Termina la partita: Fiorentina-Roma 1-1.

92′ – Miracolo di Lafont sul tiro di Dzeko dal limite!

89′ – Ammonizione per Vitor Hugo per un fallo su Cristante.

87′ – Ammonizione per Pellegrini dopo un fallo ai danni di Vitor Hugo.

85′ – GOOOOOOL ROMAAAAA!!!!!! Florenzi trova la rete del pareggio!!!

77′ – Terzo cambio viola: dentro Pjaca, fuori Simeone.

76′ – Ammonizione per Veretout dopo un fallo ai danni di Kluivert.

75′ – Terzo cambio giallorosso: dentro Schick, fuori Under.

72′ – Secondo cambio viola: dentro Dabo, fuori Benassi.

68′ – Kolarov colpisce l’esterno della rete da posizione molto defilata.

67′ – Secondo cambio giallorosso: dentro Cristante, fuori Zaniolo.

66′ – Ammonizione per Biraghi dopo un brutto fallo ai danni di Under.

55′ – Occasione clamorosa per la Fiorentina: il pallone, che passa davanti all’area di rigore senza nessuno che lo metta in rete, arriva a Gerson che prova a calciare verso la porta giallorossa. Respinge bene in angolo Olsen.

54′ – Primo cambio giallorosso: dentro Kluivert, fuori El Shaarawy.

53′ – Primo cambio viola: dentro Edmilson Fernandes, fuori Mirallas.

52′ – Gran tiro potente di Zaniolo dal limite dell’area: respinge bene Lafont.

47′ – Tiro alto di Florenzi dopo lo scambio con Under: pallone alto sopra la traversa dopo una deviazione.

45′ – Inizia il secondo tempo.

PRIMO TEMPO

45′ + 2 – Termina il primo tempo: Fiorentina-Roma 1-0.

35′ – Ammonito Fazio per proteste dopo un fallo ai danni di Simeone.

33′ – Palo di Pellegrini direttamente da calcio di punizione da posizione defilata e dopo il pallone termina in angolo.

32′ – Gol Fiorentina: vantaggio viola dal dischetto con Veretout.

31′ – Dopo il controllo del Var l’arbitro decide di concedere il rigore alla Fiorentina.

30′ – Banti fischia il calcio di rigore per un presunto contatto tra Olsen e Simeone.

27′ – Ammonito Nzonzi per un fallo in ritardo su Biraghi.

20′ – Occasione clamorosa per Dzeko: il bosniaco riceve palla all’interno dell’area di rigore e davanti a Lafont calcia alto sfiorando la traversa.

14′ – Cross dalla destra di Florenzi al centro dell’area di rigore per la testa di Fazio. Il pallone colpito dal difensore giallorosso termina a lato.

12′ – Contropiede giallorosso finalizzato da El Shaarawy, il tiro termina addosso ad un difensore viola.

3′ – Occasione per la Roma: pallone recuperato da Zaniolo al limite dell’area di rigore e servito a Dzeko, il bosniaco cerca un pallonetto ma non si fa sorprendere Lafont.

2′ – Conclusione alta di Gerson, ex di turno, dal limite dell’area di rigore.

1′ – Inizia la partita!

PRE PARTITA

Ore 17.51 – Nicolò Zaniolo durante il riscaldamento:

Ore 17.31 – I giallorossi entrano in campo per il riscaldamento:

Ore 17.09 – La panchina della Roma:

Ore 17.01 – La formazione ufficiale della Fiorentina:

Ore 17.00 – La formazione ufficiale della Roma:

Ore 16.39 – Il tweet di Angelo Mangiante, giornalista di Sky Sport, con la formazione della Roma:

Ore 16.36 – I giallorossi si dirigono verso lo stadio Artemio Franchi per la partita di questa sera tra Fiorentina e Roma:

Prossimi impegni: Cska Mosca-Roma (7 novembre 2018, 18.55), Frosinone-Fiorentina (9 novembre, 20.30)

I PRECEDENTI – Al Franchi sono 81 i precedenti tra Fiorentina e Roma, con i padroni di casa che hanno avuto la meglio per 35 volte. L’ultimo successo gigliato risale a due stagioni fa, con l’1-0 firmato da Badelj. Ben 31 i pareggi, che non si verificano dall’1-1 di stagione 2014/15 firmato da Gomez per i viola e Ljajic per i giallorossi. Fermo a 15 il totale dei successi della Roma, che lo scorso anno ha conquistato Firenze con un netto 2-4, grazie ad un’inaspettata doppietta di Gerson e le reti di Manolas e Perotti nel finale. La vittoria più larga della Roma al Franchi è stata di 4-1, verificatasi due volte durante le stagioni 1937/38 e 1995/96. Quattro a uno miglior vittoria anche per la Fiorentina, che ha fatto registrare questo risultato tre volte ed ha nei tre gol di scarto il miglior parziale interno contro i giallorossi. Due i risultati che si sono verificati la maggior parte della volte, ben 11 a testa: il pareggio per 1-1 e la vittoria dei padroni di casa per 2-0. Di Francesco ha affrontato nove volte volte in carriera la Fiorentina, squadra contro la quale ha vinto solo una volta lo scorso anno. Infatti in questi 9 precedenti Di Francesco ha raccolto un successo, cinque sconfitte e tre pareggi. Due sole la vittoria di Pioli contro la Roma in 14 precedenti, con i giallorossi che hanno battuto il tecnico di Parma in otto occasione, pareggiandone cinque. Nel complesso, i confronti tra giallorossi e viola sono 182, con 61 successi dei capitolini, 64 pari e 56 vittorie toscane.

LE SCELTE – La Fiorentina dovrebbe scendere in campo con un 4-3-3: in porta ci sarà Lafont, davanti a lui sulle corsie esterne Milenkovic e Biraghi ad affiancare i centrali Pezzella e Vitor Hugo. A centrocampo spazio all’ex di turno Gerson (favorito su Fernandes) al fianco di Veretout e Benassi. Davanti tridente composto da Chiesa, Simeone e Pjaca, con Mirallas che scalpita per una maglia da titolare. Di Francesco si affida al 4-2-3-1 con un punto di domanda: la condizione di Manolas sostituito nel corso del match contro il Napoli. In porta pronto, come sempre, Robin Olsen, davanti a lui la difesa a quattro che dovrebbe essere composta da Florenzi, Fazio, uno tra Jesus e Marcano, nel caso in cui Di Francesco non voglia rischiare il greco, e Kolarov. A centrocampo la coppia davanti alla difesa nelle ultime ore si è fatta avanti l’ipotesi di Pellegrini accanto a Nzonzi, con Zaniolo nel ruolo di trequartista. La batteria di esterni dovrebbe essere formata da Under ed El Shaarawy con un occhio a Kluivert e Schick che scalpitano per una maglia da titolare. A guidare l’attacco, come di consueto, pronto Edin Dzeko.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

42 Commenti

    • Di Francesco allena la Roma da ormai 15/16 mesi e fino ad oggi non abbiamo mai visto svilupparsi un “buon gioco” o meglio un idea di gioco in generale. La squadra è stata sopratutto capace a difendersi (la stagione passata avevamo la seconda migliore difesa in campionato), ma il nostro gioco offensivo non esiste. Spalletti sara stato pure testardo in riguardo al turnover ed a rifiutare a puntare sui giovani (essenziale per un club, che investe sopratutto in quel reparto), ma tatticamente era ed è nettamente superiore ad Eusebio.
      Di Franesco mi è simpatico, ma non ho più speranze, che potessimo mai vedere un buon gioco con lui in panchina. Nelle partite contro SPAL, le riserve dell’Atalanta, il Chievo e Bologna abbiamo preso complessivamente 2 punti (persi 10 !!!). L’anno passato non era diverso, contro le piccole facciamo fatica. Siamo stati fortunati, che sia l’Inter, che la Lazio sono crollate in inverno.

  1. Olsen, Santon, Fazio, Marcano, Kolarov, N’Zonzi, Coric, Under, Pellegrini, El Shaarawy, Dzeko. Però penserei anche a Zaniolo e Kluivert come possibili titolari al posto di Pellegrini ed El Shaarawy. Rimane comunque una Rometta che si è fatta pure superare da questo Milan…vedremo alla fine, come al solito.

  2. lA SQUADRA DOVREBBE COMINCIARE A GIOCARE MEGLIO MALGRADO GLI INFORTUNI
    A NAPOLI ABBIAMO GIOCATO PER NON PERDERE E CI SIAMO RIUSCITI CONTRO UNA SQUADRA OTTIMA ALLENATA DAL NS ANCELOTTI.
    IL NAPOLI E’ FORTE HA UN PRESIDENTE CHE VORREI ALLA ROMA SCEGLIE O SCELGONO OTTIMI GIOCATORI E RIESCONO A TENERLI.
    DOMANI DOBBIAMO VINCERE PERCHE’ PURTROPPO ANCHE IL MILAN E’ OTTIMO
    L’INTER E’ A 7 PUNTI
    IO CMQ CREDO IN QUESTA SQUADRA. MANCA PERO’ UN CENTROCAMPISTA DI PASSO DIVERSO E LA VOLONTA’ DI VINCERE. POSSIAMO BATTERE SIA INTER CHE JUVENTUS E IL PORTIERE SI E’ INSERITO
    DOBBIAMO CREDERCI

  3. Mah. Io non sto manco guardando più le partite. Mi si sono o tolte tutte le motivazioni. Poi quando vedo che le squadrette si impegnano solo contro la Roma mi passa del tutto la voglia. Cioè prendiamo il Genoa come esempio. Regala punti a Inter e Milan come i coriandoli. Cioè Inter e Milan vengono palesemente aiutate per andare in Champions. Penso che continuerò a non guardare le partite finché il campionato tornerà “vincibile”.

  4. Che se ne voglia parlare o meno ma Spalletti è superiore a l di Francesco non c’è nulla da da discriminare cioè parliamo di un allenatore tecnicamente superiore che adesso per giunta sta pure vincendo a Genova per due a zero esprimendo un bel calcio. sta esprimendo un bel calcio anche in Europa in Champions League quindi non c’è nulla da dire con noi sicuramente ho sbagliato , ha il limite di non puntare sui giovani infatti con lui non sarebbe mai esploso under non ho mai puntato su Gerson se non altro per fargli fare quella brutta figura contro la Juve ha cercato di denigare Totti fino alla fine ,,,,come uomo si può discutere tanto Spalletti, come tecnico possiamo discutere poco.

  5. Leggo la formazione e rimango perplesso dalla presenza in campo di tante mezze tacche. E neanche a dire che manca gente. Questi siamo. Io sono stanco delle tante chiacchiere e prese in giro da parte di dirigenza, allenatore, giocatori. Oggi rimango a spasso con la famiglia, anche perché guardare le partite di questa squadra mi annoia e avvilisce.

  6. Ben gli sta! Mi devono ancora spiegare sta cretinata di serie infinita di passaggi sanguinosi al limite dell’aria che va tanto di moda tra tutti sti allenatori malati di guardiolismo. Era normale che prima o poi avremmo fatto la frittata e avremmo preso gol.
    Certo che vedere un giocatore come Nzonzi per cui sono stati spesi 30 ml e che non è minimamente capace di fare un passaggio in verticale e lento come la fame, mi viene da piangere.
    Maledetto il fenomeno di Siviglia e chi l’ha portato a Roma…

  7. Va be ma un rigore del genere è vergognoso e per fortuna che ha visto pure il var.
    Abbiamo una schiera di dirigenti infiniti in tribuna protestassero andare lì solo per vedere la partita non serve a niente.

    • Hanno fatto ricorso per la multa a seguito dell’inesistente simulazione di Dzeko a Napoli. Si muovono solo quando gli toccano il portafoglio. Che miseria di società.

  8. Forse é arrivato veramente il momento di cambiare allenatore.
    Prendete Ranieri fino alla fine della stagione.
    Poi in questi mesi si vedrá chi contattare per l’anno prossimo.

  9. Cosa serve per esonerare di francesco? Se il real non prende conte, deve arrivare a ROMA un secondo dopo. Vergogna, alla dirigenza, ai giocatori e ad un allenatore scarso e troppo avvicinabile. FORZA ROMA.

      • Vuol dire che viene difeso, ben oltre l’impensabile, da una parte di “comunicatori” perché vicini a lui già ai tempi in cui giocava. Stessa gente, per esempio, che ha massacrato Spalletti che oggi fa giocare d’ambrosio, brozovic e jose Mario come fossero fenomeni. E cmq adesso dopo il gol 10 anni di contratto a mr. retropassaggio florenzi. Ottimo crossatore. FORZA ROMA.

  10. Almeno Zaniolo sta facendo una buona partita.

    Non darei la colpa a Monchi per questa stagione, almeno non in riguardo ai giocatori. Quelli bastano assolutamente per arrivare tra le prime 4 e per battere delle squadrette come Bologna, SPAL e Chievo.

    Un errore è la fiducia, che si da a Di Francesco. Garcia fu cacciato con più punti ed una migliore posizione in classifica.
    Un’altra cosa, che personalmente non capisco, è che andiamo prendere giocatori come Schick e Defrel per tanti soldi, ma lasciamo andare Politano o Verde. Io credo che Schick prima o poi si sblocchera, se gli si darà la possibilità di giocare centrale. Ma quello, che hanno fatto finora lui o Defrel lo avrebbero fatto anche Politano e Verde.
    Secondo me non abbiamo bisogno di spendere 30 millioni per qualsiasi giocatore, neachè in questi tempi. Almeno finchè il nostro traguardo rimane la qualificazione per la CL e niente altro.
    Una volta messu su lo stadio di proprietà si potrà pensare più in alto.

    Finora in questo secondo tempo non vedo come potessimo mai segnare. Sono insicuro se tifare per o contro la squadra a questo punto. Perdere potrebbe essere meglio a lunga vista.

    Kluivert ora entra per El SHaarawy (non buona la sua prestazione).

  11. Ma questo come fa a togliere Zaniolo che a quanto sembra è stato uno dei migliori (tra tutti che sono i peggiori) per mettere l’uomo ombra? Poi quando capirà che Dzeko e Schick insieme non sono propriamente compatibili? Kluivert perché non parte già titolare al posto di El Shaarawy? Vabbé dai come diceva Pallotta questa è la sua migliore Roma…contento lui. A quasi dimenticavo: basta con questo Schick che per 35 milioni pagati ne vale si e no 3,5 anzi dovremmo pagare noi per venderlo a qualcuno…

  12. Una Roma inguardabile ma la sconfitta con rigore inventato sarebbe stato un vero e proprio furto con scasso.
    Comunque resta il fatto di una squadra che gioca molto malamente, probabilmente per colpa di un allenatore scarso e molto perché costruita maluccio anzi malissimo questa estate.

  13. Al solito grande spettacolo davvero. Ma come non si vergognano…Ancora giriamo con Dzeko e Kolarov (tanto per fare due nomi, che tanto come peschi, peschi bene). Giocatori modesti tecnicamente oltre che malissimo preparati.

  14. Mikail forse hai visto un’altra partita! E’ l’unico che sa tirare il pallone con precisione..guarda il gol. Ma piuttosto : insisto nel dire che la partenza di Alisson, Naingolann e Strootman sta condizionando tantissimo il Campionato e forse anche la Coppa!!! Cacciate Shick almeno a Gennaio anche in serie B e poi ritorna aGiugno e vediamo che combina..non è capace!!! Nzonzi sbaglia un mare di passaggi,è lentissimo,alto!, e non tira mai. Olsen ha ancora molto da imparare!ma non è Alisson! Kolarov quest’anno va a fasi alterne!El Shaarawy oggi ha fatto pena ,stop sbagliati e passaggi inventati! Discreti Pellegrini, Zanoli, tra i giovani, Under è combattivo ma sbaglia i fraseggi e cross,Cristante quando si fa vedere??? Dzeko ??? Come si fa a vincere in queste condizioni?E vendiamo pure Manolas??

  15. Strano non leggo commenti di quel genio della lampada che è Balbo2.
    Come mai oggi non ci illumina su quanto è figo Pallotta, su quanto sono bravi monchi e baldissoni, su quanto è forte la nostra rosa.
    Purtroppo io mi sono espresso ai primi di Agosto su che tipo di annata avrebbe avuto la Roma.
    In risposta sono stato tacciato di essere un laziale, oggi a tutti i pallottiani o filo societari, i veri laziali siete voi, questa società va tenuta sotto pressione altrimenti si vendono pure i cancelli di Trigoria.
    L’attuale società non ama Roma e la roma, ma pensa solo alla speculazione quartiere attorno allo stadio, vergognosi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here