Faccia a faccia: Nicola sempre ko, Di Francesco cerca continuità

1

FACCIA A FACCIA – La Roma torna a giocare in campionato dopo la sosta per le nazionali. I giallorossi si presentano alla Dacia Arena alle 15.00 per sfidare l’Udinese nella tredicesima giornata di Serie A. Il match è molto importante per entrambe le squadre, con due obiettivi diversi: la formazione capitolina deve avvicinarsi alla zona Champions, mentre i friulani vogliono allontanarsi dalle ultime posizioni della classifica. Uno dei confronti più interessanti di questa gara è sicuramente quello tra i due tecnici: da una parte Davide Nicola e dall’altra Eusebio Di Francesco. Analizziamo il momento dei due allenatori e i loro precedenti.

NICOLA VS DI FRANCESCO – I due tecnici si sono affrontati 6 volte in carriera. Il bilancio sorride a Eusebio Di Francesco: 3 vittorie per lui, 2 i successi di Nicola e un solo pareggio. Le tre occasioni nelle quali l’allenatore abruzzese ha ottenuto i 3 punti contro il mister piemontese sono state sulle panchine di Sassuolo (2) e Roma (1). Le prime due sono arrivate etrambe contro il Livorno: 1-0 e 2-1. La partita vinta alla guida dei giallorossi è quella della scorsa stagione: 1-0 all’Olimpico con il gol di Perotti su rigore. Nicola invece si è imposto sul collega quando era a Livorno: 3-2 contro il Sassuolo nel 2012 in Serie B e 4-1 l’anno successivo in Serie A sempre contro i neroverdi. L’unico pareggio c’è stato il 5 marzo 2017 quando si sono divisi la posta in palio Crotone e Sassuolo (0-0).

SEMPRE KO – Il tecnico piemontese torna ad allenare nel campionato italiano. Nicola nella sua carriera ha guidato molte squadre, ma il risultato sportivo più importante è stato senza dubbio la salvezza conquistata nella massima serie con il Crotone nella stagione 2016/17. La nuova avventura in Serie A comincia contro la sua bestia nera: la Roma. Il neo allenatore bianconero ha sempre perso quando ha incontrato i giallorossi: 4 sconfitte su 4 partite con 9 gol incassati e nessuno segnato. Nicola cercherà i primi punti contro la formazione romanista nella sfida di sabato pomeriggio per iniziare al meglio il suo nuovo ciclo nel torneo italiano.

RICERCA DELLA CONTINUITA’ – L’inizio di stagione per l’allenatore giallorosso non è stato molto semplice. Il tecnico abruzzese ha dovuto cambiare molti giocatori e altrettanti moduli per trovare l’equilibrio giusto, senza raggiungere i risultati sperati. La svolta è arrivata quando Di Francesco ha deciso di utilizzare il 4-2-3-1 con Lorenzo Pellegrini nel ruolo di trequartista. Di questo cambio tattico ne hanno beneficiato sia il calciatore, ma soprattutto la squadra: le 7 vittorie in 10 partite tra campionato e Champions League ne sono la conferma. Adesso c’è l’ostacolo friulano sulla strada dell’allenatore romanista, che in carriera ha affrontato 11 volte. Il bilancio è positivo: 5 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte con 12 gol fatti e 9 subiti. Sulla panchina della Roma ha ottenuto i tre punti in entrambe le sfide della passata stagione, 3-1 in casa e 2-0 in trasferta. Di Francesco spera di ripetersi anche sabato per dare un po’ di continuità ai risultati della sua squadra.

Riccardo Casoli

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. Se fosse rimasto quel fessachiotto che avevano prima di allenatore,anche lui fissato con il grande gioco propositivo non rendendosi conto che razza di pippe allenava, sarebbe stata una partita facile.
    Con Nicola non lo so è italiano cattivo mestierante del calcio abituato a allenare squadre con poche risorse, non sarà semplice per noi, speriamo Schick possa fare la differenza stavolta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here