Di Francesco: “Ho sempre sentito la società vicina, Schick non si deve accontentare” (VIDEO)

16

ROMA-SASSUOLO, LE INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni del tecnico giallorosso Eusebio Di Francesco in occasione di Roma-Sassuolo, match della diciottesima giornata di Serie A.

POST PARTITA

DI FRANCESCO A SKY SPORT

Oggi si è visto atteggiamento e temi offensivi?
Devo dire che a livello tecnico è stata forse la prestazione dispiace prendere gol nel finale, dobbiamo continuare a lavorare ma siamo sulla strada giusta, rispetto a tante altre me piace dare continuità a un sistema di gioco innanzitutto e dare delle certezze. Con grande disponibilità i giocatori si sono messi in discussione.

Non è stato un momento facile questo, le sono mancati anche elementi importanti, adesso c’è nuova fisionomia della squadra…
Ci sarebbero tante cose da dire ma il tempo è poco. Per poter essere una squadra importante si fa fatica quando mancano giocatori, a me piace dare continuità a un sistema di gioco innanzitutto e dare delle certezze. Con grande disponibilità i giocatori si sono messi in discussione.
Il tempo per poter essere una squadra importante ce lo abbiamo. A me piace dare continuare con si sono messi tutti in discussione. In molti momenti del girone di andata abbiamo alternato momenti positivi a momenti negativi.

Ha sentito vicina la società nei momenti difficili?
Si. Anche se l’allenatore è sempre il primo ad essere messo in discussione, ma la società mi sostiene.

Cosa le voleva dire Dzeko?
Dzeko mi voleva dire “meno male che ti ho detto che non stavo meglio”. Non se la sentiva di giocare dall’inizio e questo è un problema che abbiamo quest’anno.

Zaniolo?
Ci sono dei passaggi di crescita per certi giocatori. Lui sa attaccare la porta negli spazi. Siamo stati forti nelle pressioni, in questo caso siamo migliorato, anche nell’attaccare i centrali. Lui è sarò bravo ma poteva far anche qualche altro gol

Schick?
Non ne abbiamo parlato, ma a Roma è così, fa presto a buttarti giù o a innalzarti.

Sullo scambio Zaniolo-Nainggolan?
Io avevo chiesto due giocatori giovani nella trattativa. I giocatori giovani vanno messi in campo, come ho fatto con Zaniolo contro il Real. Non ero in crisi, era un segnale importante. È diventato una pedina fondamentale di questo scacchiere.

DI FRANCESCO IN CONFERENZA STAMPA

Una curiosità tattica: la gestione della palla lunga a scavalcare la difesa era provata in allenamento?
Sì, da Schick oggi ho pretesto la profondità. Questo era da sfruttare.

Una bella risposta della squadra anche nei tuoi confronti?
No, hanno fatto il loro dovere. Hanno fatto quello che sono abituati a fare, a volte la troppa generosità porta a degli errori tattici. Oggi è andato tutto bene, mi ha scocciato solo prendere il gol alla fine, è una questione di mentalità.

Oggi ha visto una crescita di mentalità?
Sì, oggi sono veramente contento della parte tattica per quello che abbiamo espresso con una squadra che gioca al calcio.

Schick è ancora sul mercato?
Lui deve capire che ha qualità importanti, ha una gamba importante. Oggi si è pure accontentato, perché poteva fare anche doppietta, questa è la mentalità che deve avere.

Zaniolo, quanto merito si dà nella crescita di questo ragazzo?
Non so perché a Madrid si parlò di una mia provocazione quando lo schierai. Lo abbiamo voluto tenere qui e non mandarlo a fare esperienza. Deve ancora migliorarsi, soprattutto nella foga eccessiva che a volte mette nel voler andare a recuperar palla, ma meglio così, se la tenga ancora per tanto tempo questa foga.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

16 Commenti

  1. Ma questo inetto vince una partita al mese e dice sempre che è sulla strada giusta?????=ma ci rendiamo conto??subito via, i giocatori ci sono, 2/3 acquisti e si può sperare!!!

  2. Cedere Marcano e Jesus per prendere un giocatore forte alla pari di Manolas da affiancare proprio al greco? In panchina metti Fazio e Capradossi. Se diamo via Karsdorp cercherei comunque un terzino destro e metterei Florenzi ala destra. Per ora a sinistra con Kolarov e Luca Pellegrini fino a giugno è ok. Al centrocampo servirebbe un mediamo forte da affiancare a N’Zonzi. Davanti Zaniolo è una certezza e lo alternerei con Cristante trequartista. Pastore non ci serve. Lorenzo Pellegrini potrebbe invece ritornare mediano quando guarirà. Coric in prestito. In attacco c’è sempre qualcosa che non mi convince del tutto, siamo forti ma non così forti: servirebbe una punta forte e un esterno forte, ma questo credo sia più plausibile a giugno. Partiamo da questo e vedrete che la Roma migliora. Poi Dzeko per me fino a fine campionato darà del suo, Schick vediamo se ora ha continuità oppure no. Perotti ha dimostrato di essere un giocatore forte, ma non dimentichiamoci che ha rendimento alterno a volte è un campione a volte no. Ciò che manca alla Roma è proprio la continuità della prestazione dei singoli. A gennaio: un difensore centrale, un terzino destro, un mediano ed eventualmente una punta in caso partisse Schick. A giugno: un’ala (due in caso partisse Under), una punta, un terzino sinistro, un altro mediano.

  3. hai vinto perche de zerbi ti ha copiato la difesa alta, se prendi goal alla fine del primo tempo finisce 2-2, basta con questa tattica suicida, ai visto fazio da centrocampo quanti ne piglia?

  4. Quando vince è merito suo, quando perde è colpa dei giocatori??? Ma secondo i veri tifosi monchi quando acquista un giocatore non sente un suo parere se non rende. Ma se è un acquisto azzeccato l’ha scelto lui. Gli infortuni muscolari perché non ne parla, forse perché ha voluto lui questo staff. Perché non dice che il modulo con cui sta giocando è stato scelto dai giocatori dopo il primo ritiro. Volete continuare a credere che abbiamo un top allenatore e un ds mediocre fate pure, siamo in democrazia.

    • Diverse persone non vanno oltre il “tifo” purtroppo e negano l’evidenze… Me piace anche a me sta storia! Il merito è suo se vinciamo… Mentre quando si perde è colpa dei giocatori! Che tipo! Non ho più parole! Poi Schick è già “rinato” facendo la sua prima prestazione discreta dopo 2 anni! Gli unici due bell’acquisti di quest’anno sono Cristante (che tutti criticavano e criticano ancora) e Zaniolo… A me piace anche Nzonzi sinceramente, è lento, ma non è poi così malvagio… Kluivert è un bel giocatore, ma è troppo pompato dai media e soprattutto dal padre… Se poi ci mettiamo il male utilizzo di Di Francesco ad emergere (se emergerà) ci metterà il doppio… Avoja a magna pagnotte prima di dichiararsi “FORTE”. Comunque, prendiamoci almeno questa vittoria, che non fa mai male e speriamo di ripeterci a Parma, che non sarà una passeggiata.

      • Che bello leggere tifosi che sostengono la squadra invece di affondarla, dovrebbero clonarvi! Eh sì, anche a me N’zonzi piace molto, ha una presenza fisica mostruosa, purtroppo ancora lento nella manovra ma sono convinto che l’attaccamento alla maglia (che verrà col tempo) gli donerà maggiore rapidità. Difendiamo Schick piuttosto, è un gioiellino che non riesce ad esprimersi, se riuscirà o meno a farlo è un mistero, ma noi tifosi possiamo giocare la nostra parte nel creare un ambiente caldo che lo aiuti a ritrovare concentrazione e freddezza. Forza Roma

        • Alla faccia della logica! Giocatori che nel bene o nel male tengono la baracca sono costantemente sul libro nero, Schick sono due anni che non riesce ad esprimersi, chissà perchè, forse ha bisogno della coperta di Linus. Inoltre voglio sapere perchè per altri non si è avuta tutta questa comprensione e pazienza, ed è stato massacrato di ingiurie offese ecc.(vedi Defrel) Forse perchè non è costato 42 mln.

          • Blek non la sai la nostra posizione in merito a Defrel. Falla finita di tentare di corroborare le tue posizioni tentando di trovare falle nella logica altrui. Goditi questa vittoria se ci riesci. Un abbraccio e Forza Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here