Di Francesco: “C’è una buona crescita da parte di tutti. Manolas in dubbio, la prossima volta andiamo al Divin Amore…” (FOTO e VIDEO)

4

CAGLIARI-ROMA DI FRANCESCO – L’allenatore giallorosso Eusebio Di Francesco interviene in conferenza stampa alla 12.45 alla vigilia di Cagliari-Roma, match della quindicesima giornata di Serie A. Il tecnico capitolino introduce la sfida di domani alle 18.00 con i sardi rispondendo alle domande dei giornalisti presso la sala stampa di Trigoria.

Da Trigoria
Claudia Belli

LA CONFERENZA STAMPA

Calicchia, Roma Tv: il centrocampo sta crescendo in queste ultime partite?
“Direi che stiamo crescendo tantissimo negli automatismi, in quello che cerchiamo nelle due fasi. È ovvio che devono ancora migliorare in tanti aspetti e devono diventare ancora più bravi a proteggere la nostra linea difensiva. Per quello dobbiamo lavorare ancora tanto anche se sto vedendo una buona crescita da parte di tutti”.

Paesano, Roma Radio: il Cagliari è la seconda squadra in serie a per gol di testa, la Roma invece vince i duelli aerei…
“Non ho mai visto partite non fisiche. Contro squadre di alto livello la fisicità e l’aspetto tecnico fanno la differenza. Pavoletti ha grandi qualità specialmente nel terzo tempo, lo conosco benissimo perché l’ho allenato per due anni, e dovremo stare molto attenti. È la loro qualità migliore sia sui calci piazzati che sulle palle laterali”.

Mangiante, Sky Sport: c’è un aspetto che vorrebbe vedere sistemato?
“Dobbiamo migliorare in tante cose, anche nelle scelte finali, in quello che facciamo. Non puoi pretendere tutto e subito come ognuno di noi vorrebbe, dobbiamo essere un pochino più bravi, come ho detto prima, a proteggere la linea difensiva con i centrocampisti e dare meno possibilità agli avversari di arrivare alla conclusione. Stiamo lavorando in questo senso e vorrei che la squadra migliorasse questo aspetto. l’ho sottolineato anche prima dell’ultima partita con l’Inter: parlavamo del fatto che non facevamo gol ma noi certe situazioni le riusciamo a creare. Dobbiamo essere bravi a concedere il meno possibile agli avversari. Dobbiamo lavorare più da squadra”.

Fazio è totalmente recuperato? La soluzione Florenzi avanzato?
“Sì. Sono passato al Divino Amore prima di venire in conferenza perché Manolas ha avuto un colpo in partitella. A oggi la sua possibilità di utilizzo è al 50%. Valuteremo tra oggi e domani la fattibilità perché ha preso un brutto colpo sulla gambe e gli si è gonfiata, quasi non cammina, ma spero possa recuperare in tempi brevi. Abbiamo bisogno di calciatori perché siamo in pochi. Su Florenzi domani è più difficile ma in futuro o durante la partita si. Contro il Cagliari giocherà da terzino.”.

Matera, SI : Perotti e Pastore potranno avere minutaggio?
“Forse più Pastore rispetto a Perotti ma nessuno dei due giocherà dall’inizio”.

Pastore, Il RomanistaCristante e Nzonzi hanno giocato quasi sempre da titolari e sono gli ultimi centrocampisti. Sta pensando a soluzioni alternative? 
“Mettersi con un difensore in più, vorrei lavorare con Riccardi, che è stato in Nazionale ed è tornato oggi. E’ un ragazzo che teniamo in considerazione, ma è un 2001. A Roma riusciamo ad esaltare, come Zaniolo, e poi a buttarlo giù in un attimo. Sto vagliando tante cose che possono aiutarci in questo periodo. La cosa migliore è una bella preghiera fatta bene, questo può aiutarci”.

Pugliese, Gazzettaalla luce delle condizioni di Manolas, Marcano come sta?
“Si è allenato benissimo e sto valutando di farlo giocare dall’inizio domani. Ho più scelta dietro rispetto ad altri ruoli, vediamo come sta Manolas e deciderò. Gli unici dubbi li ho lì”.

D’Ubaldo, Corsportquest’anno 20 infortuni muscolari, sono cambiati i preparatori alla Roma ma hai individuato un motivo?
“Mettiamoci un po’ tutto. Diamo una percentuale a tutto, anche agli errori umani: Pellegrini voleva recuperare, io pure volevo recuperarlo ed è stato fatto un percorso per farlo rientrare a Cagliari, c’è stato un imprevisto che fa parte del gioco. A volte essere frettolosi ti fa incappare in questi rischi. C’è la necessità di recuperare giocatori perché abbiamo tante partite importanti e poterle giocare con tutti i calciatori. Divino Amore perché ogni volta c’è una botta. E’ una battuta per sdrammatizzare, non mi lego a queste cose”.

El Shaarawy e Dzeko rientreranno rapidamente?
“Facciamo tutto questo per farli recuperare il prima possibile, sono soluzioni alternative. C’è voglia di recuperarli e rimediare ad errori commessi precedentemente, siamo tutti responsabili noi e i ragazzi per quello che fanno”.

Trinca, TRS: contro l’Inter abbiamo assistito all’ennesimo errore arbitrale, che idea ha del VAR? Ha qualche rimpianto dei punti?
“Se dovessi dire delle cose mi sto attaccando a delle scuse. Ci sono stati tanti errori, dispiace perché si è parlato della disponibilità del Var, che ti aiuta, ma perché non farsi aiutare? Sì può far aiutare. Il concetto è lo stesso: si chiede scusa, ma ci rimette l’allenatore e le partite. Mi auguro che da ora in poi accadano il meno possibile, specialmente a noi”.

Carboni, Centro Suono Sportcomponente mentale, in Champions si tirano fuori motivazioni… può essere un nuovo banco di prova il Cagliari?
“Ci sono tutti i giorni. Oggi c’è Cagliari e mercoledì c’è Plzen. Cagliari è importante per dimostrare il salto mentale. Il primo tempo in Champions è stato positivo, nel secondo siamo crollati. Con l’Inter abbiamo avuto reazioni mentali. All’interno della partita ho visto tante cose fatte bene”.

De Angelis, Rete Sport: contro l’Inter sul secondo gol di Icardi, è stato un errore individuale o di atteggiamento?
“Noi di solito ci mettiamo a zona e in questo calcio d’angolo abbiamo sbagliato il posizionamento. Abbiamo staccato con Manolas con due piedi invece quando si va a impattare quella palla si deve andare con un piede solo. Si difende a zona, ma se si prende gol si dice che si marca a uomo mentre se si marca a uomo si prende gol così come contro la Juventus lo scorso anno. Ci sono anche le qualità di un giocatore straordinario (Icardi, ndr)”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

4 Commenti

  1. Capisco che è una vera rottura di palle dover parlare ogni settimana in conferenza stampa dovendo spiegare sempre le stesse cose, ma caro mister come fai a vedere solo tu questa crescita settimanale dei giocatori puntualmente smentita dalle prestazioni e dai risultati dopo le partite giocate!! Ti consiglio allora per un certo.periodo di mandare Totti alle conferenze cosi stai zitto e provi a smentire con i fatti e le vittorie! Però se non vinci a Cagliari e le altre partite, almeno con le piccole, cerca di avere la dignità di lasciare lo stipendio e dimetterti!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here