Coric fa rima con Modric, ecco il giovane croato che ha stregato Monchi

6

CORIC MONCHI IDENTIKIT – Ante Coric è un calciatore croato (1,72 mt per 68 kg), nato a Zagabria il 14 aprile 1997. Sboccia come trequartista ma la sua duttilità e la sua capacità di calciare bene con entrambi i piedi gli permettono di poter giocare anche da regista o da mezz’ala. Attualmente veste la maglia della Dinamo Zagabria ma Monchi è riuscito strapparlo al club croato dopo una lunga trattativa.

L’AFFARE – Il nome di Coric è accostato alla Roma a partire dalla scorsa estate ma le voci non si trasformarono in trattative. Monchi però ci ha riprovato durante la sessione invernale provando a stringe per il suo arrivo. L’appuntamento è stato solo rimandato. L’affare si dovrebbe concludere sulla base di 7 mln di euro più 1 di bonus. Il calciatore è atteso ad ore nella capitale dove lunedì dovrebbe sostenere le visite mediche.

CARRIERA – Muove i suoi primi calci nelle giovanili del Hrvatski Dragovoljac prima di passare nel NK Zagabria. Lo nota poi il Salisburgo e a 12 anni si trasferisce in Austria dove resta per 3 stagioni. Il suo nome comincia a circolare tra gli osservatori di mezza Europa e tra gli esperti di giovanili così nel 2013 la Dinamo Zagabria decide di riportarlo in patria e per farlo sborsa 900mila euro. Pochi mesi dopo aver compiuto 17 anni, fa il suo esordio in Champions League nel 2° turno preliminare contro i lituani dello Zalgiris Vilnius. La Dinamo Zagabria nel turno successivo sarà eliminata retrocedendo in Europa League, competizione di cui Coric detiene già un record: il 18 settembre del 2014 è diventato il più giovane marcatore della competizione a 17 anni e 157 giorni grazie al suo gol all’Astra Giurgiu. Da quell’anno entra in pianta stabile in prima squadra e alla sua prima stagione da titolare mette insieme 33 presenze con 5 gol e 9 assist. Con lui in campo la Dinamo Zagabria conquista due campionati e due coppe di Croazia consecutive (2014-15 e 2015-16). In totale questa è la sua quinta stagione con la Dinamo con cui ha giocato 140 partite condite da 23 gol e 23 assist. Nonostante la giovane età può vantare anche una discreta esperienza europea con 23 presenze tra Champions ed Europa League in cui ha messo a segno anche 2 gol e 3 assist. Coric ha fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili croate e vanta già 4 presenze in quella maggiore.

CARATTERISTICHE – In patria lo chiamano il nuovo Modric e questo lascia già presagire quali siano le sue caratteristiche. Fa della tecnica nello stretto la sua dote migliore a cui abbina la facilità di calcio con entrambi i piedi che spesso lo rendono imprevedibile per gli avversari. Non ha un fisico possente ma in mezzo al campo si difende bene ed è bravo a proteggere il pallone. Nello scatto breve sa essere ficcante unendo capacità nel dribbling e tempismo. Non eccelle nel tiro dalla distanza ma ricama bene il gioco e accompagna sempre con precisione l’azione, infatti la maggior parte dei suoi gol derivano da puntuali inserimenti senza palla. La sua duttilità lo ha portato a giocare in tutti i ruoli del centrocampo e in alcune circostanze anche da esterno alto in un attacco a tre. Coric però predilige il centrosinistra da dove può accentrarsi per aprire il gioco, liberare il tiro o cercare l’imbucata per i compagni.

Dario Moio

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

6 Commenti

  1. A Roma, sempre a camminare a testa indietro. Mentre Coric viene giustamente e da molti definito il nuovo Modric, (giocatore TOP, spero vinca quanto lui) qualcuno dentro il «gra» lo retrocede accostandolo invece allo “strisciato di torino” giocatore i.n.u.t.i.l.e.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here