Kolarov: “I tifosi possono essere arrabbiati ma di calcio ne capiscono poco” (FOTO e VIDEO)

34

ROMA REAL MADRID KOLAROV – Dopo il ko contro l’Udinese in campionato, i giallorossi sono già pronti ad ospitare il Real Madrid per la sfida di martedì alle 20.45 allo stadio Olimpico. A rispondere alle domande dei giornalisti, non ci sarà solo Eusebio Di Francesco ma anche il terzino serbo Aleksandar Kolarov. A seguire, verso le 16.00, è in programma la rifinitura dei capitolini. L’allenatore degli avversari, Santiago Solari, incontra invece i giornalisti alle 18.15, per poi dirigere l’allenamento alle 19.00 sul prato dell’Olimpico.

Da Trigoria
Alessandro Tagliaboschi – Claudia Belli

ROMANEWS.EU SEGUE LA CONFERENZA IN DIRETTA

TRASCRITTA LETTERALMENTE RIASCOLTANDO L’AUDIO DELLA CONFERENZA

LA CONFERENZA STAMPA

Calicchia, Roma Tv, cosa non deve fare la Roma rispetto all’andata con il Real?
“Sicuramente il mister ha preparato bene la partita e oggi vediamo loro. Sicuramente la Roma a Madrid credo non è stata all’altezza della Roma che gioca in Champions e domani dobbiamo giocare. Prima di tutto siamo a casa nostra e dobbiamo dimostrarlo dal primo minuto che loro sono ospiti. Dobbiamo partire forte e cercare di vincere la partita”.

Paesano, Roma Radio: In tanti hanno evidenziato una differenza di prestazione in Champions e campionato. Perché?
“La Champions è una competizione particolare ma credo sia una coincidenza. La squadra in campionato sta facendo un po’ fatica ma sono sicuro che alla fine in campionato raggiungeremo il nostro obiettivo che è di arrivare tra i primi quattro posti. E’ vero che dobbiamo cominciare a vincere ma sono convinto che lo faremo. La Champions come detto è una competizione particolare e io la affronto come tutte le altre partite di campionato, ogni partita alla stessa maniera”.

La partita senza De Rossi, Manolas e Pellegrini sarà complicata?
“Si ma lo sarebbe anche insieme a loro contro una squadra come il Real Madrid. Il Real viene da tre Champions vinte, quindi anche se eravamo tutti a disposizione sicuramente era difficile. Noi, quelli che siamo, sicuramente faranno fatica a vincere contro di noi, ne sono sicuro”.
Interviene Di Francesco: “Mi sembra che c’erano tutti e tre a Madrid”.

Pastore: nelle dichiarazioni postpartita di udine mancava la voglia di vincere, come si trova?
“Voglia di vincere per me non è mai mancata e credo neanche nello spogliatoio. Ci sta che perdi una, due o tre partite ma credo che ogni giocatore, e sono convinto anche i miei compagni nessuno gioca per perdere. L’Udinese ha tirato una volta in porta e ha fatto gol, poi hanno avuto anche un’altra occasione se non sbaglio sull’1-0 quando noi siamo andati avanti, però ti girano cosi le partite. Si parla di difficoltà e non lo so. Siamo consapevoli che non stiamo passando un momento ottimo ma la difficoltà non la sento. Mi piacciono queste partite, questi momenti dove non va tutto come voglio. In queste situazioni non escono i giocatori, ma escono gli uomini e se hai uomini veri, io credo che noi ce li abbiamo ne esci fuori. Dobbiamo fare gol per vincere, se non facciamo gol non possiamo vincere. E’ vero che a Udine e poi contro Spal, Chievo e Bologna, anche con 8 giocatori dobbiamo vincere, non è che manca la voglia di vincere ma sono partite che ti girano, poi se io devo spiegarle a me stesse le spiego anche a lei, ma credo che il calcio è questo. Non deve capitare però può capitare. Il calcio però è bello perché domani si gioca contro il Real, domenica contro l’Inter, poi il Cagliari e bisogna affrontare le partite non come giocatori, ma come uomini e da uomini dobbiamo vincere domani e le altre partite. Credo che questa è la strada e la maniera di pensare”.

Pugliese: Come stai con il piede? Prima parlavi di sconfitte con Udinese, Bologna, SPAL e il pareggio con il Chievo, c’è il rischio che in campionato si siano sottovalutati gli avversari?
“Le partite che dovevi vincere le hai perse o pareggiate. Sappiamo quanto è importante vincere queste partite con le “piccole”. Sono convinto che da oggi faremo il nostro cammino e il nostro dovere. Il piede va bene”.

De Santis, La Stampa: secondo voi quanto è cambiata la Roma rispetto alla scorsa partita?
“Non ho niente da aggiungere a quello che ha detto al mister”.

D’Ubaldo: il tuo rendimento è stato condizionato da questo infortunio al piede, ti trovavi meglio con il vecchio sistema di gioco?
“No, per non cambia il sistema di gioco. Si ho avuto quel problema ma non mi condiziona perché se vado in campo è perché sono al 100%. Ora sto bene fisicamente”.

I tifosi sono arrabbiati, domani però ci sono 65 mila persone. Siete in grado di promettergli qualcosa?
“Oggi non devo promettere niente a nessuno. Sappiamo che i tifosi ci sostengono sempre e sono arrabbiati è un loro diritto. Io devo solo fare il mio lavoro al massimo e lo faccio dal primo giorno che gioco a calcio. Il tifoso in generale, non della Roma, deve capire che di calcio capisce poco. A me piace il tennis ma non capisco niente e faccio solo il tifoso. Posso essere incazzato se perde ma non entro nei dettagli tattici”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

34 Commenti

  1. Ma infatti NOI tifosi della Roma non me pare che entriamo tanto in dettagli tattici, almeno io non mi permetto. Però se semo rotti er ca**o de non vince mai niente, quello si.

    • Beh non è che abbia tutti i torti, basta girare in questo forum per leggere pezzi di “alto giornalismo” su cosa avrebbe dovuto fare Di Francesco in questa o quella partita, o su chi avrebbe dovuto comprare Monchi… su questo filone ne ho lette davvero di fantastiche, al livello di “sarebbe bastato comprare (giocatoreacaso) e sarebbe stato scudetto sicuro”, frasi del genere dette seriamente, non per scherzo.
      Quindi Kolarov aveva due strade per esprimere quel concetto: o l’ironia, oppure (che è un po’ più da lui, mi sembra) dirla per quella che è.

      • Eccolo dovevi criticare perché sennò a Formello non ti facevano più entrare. Posso essere d’accordo sulle esagerazioni o su alcune critiche, ma non sul fatto che qui davvero non vinciamo mai nulla e te da come scrivi sembri il primo ad esserne contento: critichi sempre chi è deluso dal fatto che così in questo modo non vinceremo mai nulla…guarda che Kolarov ha detto “IL TIFOSO IN GENERALE, NON DELLA ROMA”, guarda te invece che parli subito di tifosi della Roma e di chi commenta. Nota bene che molti di quelli che hanno criticato Di Francesco tra cui il sottoscritto hanno detto che il 4-3-3 con cui il caro mister ha adattato diversi giocatori (che tra l’altro non sono Messi o Cristiano Ronaldo) è stato appunto cambiato definitivamente (o quasi) nel 4-2-3-1 con un miglioramento sostanziale rispetto a prima e adattando molto meno i giocatori. Ops scusaci se siamo entrati nei tatticismi e avevamo ragione…riguardati. Avrebbe ragione Kolarov? Non ci vuole un genio per capire chi è scarso e chi no, chi si impegna chi no. Se non vinciamo mai nulla vuol dire che chi lavora e guadagna milioni di tatticismi ne capisce ben poco…sottolineando non che dando i nostri si vinca qualcosa però c’è chi ci guadagna per avere risultati deludenti o no, i soldi li prende lo stesso. Ti pare che se la Roma facesse un buon calcio e perdesse per colpa di un arbitro o perché ha preso 10 pali ma tutti fanno una partita eccellente qualcuno criticherebbe? Credo di no. Il giocatore a caso di cui tu parli sarebbe un giocatore PERLOMENO non infortunato: vuoi degli esempi recenti? Schick, Pastore e Karsdorp: totale 75 e passa milioni. Tutti i dirigenti sportivi sapevano dei problemi fisici e degli infortuni che avevano ancor prima che venissero acquistati. Una società seria e un ds che lavora bene li avrebbe presi questi giocatori rischiando di perdere parecchi soldi? Direi proprio di no. Se parti da un primo punto di non acquistare giocatori già rotti o con continui problemi fisici, almeno sul lato di avere una rosa quasi sempre completa ce l’hai. Se per te è normale che ti credi tifoso romanista (contento te) quando a prescindere difendi l’indifendibile…Ti voglio ricordare che un certo Pallotta ha detto prima del Campionato (lo sta dicendo da 7 anni tutti gli anni): questa Roma è quella più forte, lottiamo per lo Scudetto, bla bla bla. A me sembra che la Roma è al 7° posto perfino dietro a questo Milan e al Parma, a 9 punti dal terzo posto, a 18 punti dalla Juventus. Forse un personaggio serio direbbe: cari tifosi, mi dispiace dobbiamo vendere qualche pezzo pregiato per far quadrare i conti di bilancio ma cercheremo di vincere almeno una Coppa e di arrivare più in alto possibile in Campionato e Champions reinvestendo una parte in giocatori giovani che speriamo rendano bene. Sarebbe decisamente più serio e da professionisti, non credere come fa qualcuno alle pagliacciate sparate senza un minimo di razionalità. Ma quale scudetto? E’ vero abbiamo solo 3 punti dal quarto posto, ma fatela finita se siete veri tifosi della Roma. Però: giusto bisogna continuare a tifare per la Roma, quello si fa e si deve fare sempre cercare di spronare e non peggiorare la situazione già instabile. Ma la critica c’è e ci deve essere, non puoi sempre contrastare chi da una propria opinione solo perché ti credi di avere ragione dicendo che va bene così che è colpa dei tifosi come se loro scendessero in campo. Chi vede tutto rose e fiori anche quando la barca affonda vuol dire che è un ipocrita. Ecco come fa un ipocrita: mentre la barca sta affondando per un problema, lui continua a dire che va tutto bene e che la barca non è vero che sta imbarcando acqua e che non sta per affondare, se poi affonda la colpa è di chi ha sparso per tutto il tempo questa voce. Una persona razionale direbbe: la barca sta imbarcando acqua, troviamo il danno e ripariamolo. Il tifoso romanista non pretende di vincere sempre, almeno una coppa ogni 5 anni pure fosse la sola Coppa Italia. La cosa che da più fastidio è la presa in giro, propagando e incrementando false aspettative: professionalità zero.

        • Be quello che hai detto non fa una grinza come si dice a Roma…….. ma purtroppo questo tuo pensiero non viene detto nella maniera reale come L hai detto tu dagli altri che pretendono come se avessimo vinto 12 champions e 19 scudetti….. non può essere così…….
          Per il discorso della società d’accordo con te al 1000% questo è il loro sbaglio…… meglio meno aspettative e un bel e degno campionato…… forza Roma, ciao!!!

        • Ma tu lo sai cos’è la libertà d’espressione? Secondo me Kolarov ha ragione, e ho portato un paio di esempi, per quanto generici, sul perché secondo me Kolarov ha ragione. Lo posso scrivere? Secondo me sì. Vuol dire che tu non puoi dire cose diverse da me? Non mi pare. Ti sei sentito insultato dalle mie parole? Si vede che ti sei sentito chiamato in causa, solo che io non ho insultato nessuno, ho detto piuttosto che ho letto cose qua dentro che mi fanno sorridere.

          Apriti cielo!

          Vuol dire che mi devi insultare ogni volta? Mi riesce difficile credere che tu non sia in grado di fare altro; naturalmente lo puoi fare, ma è un peccato perché la credibilità di quello che scrivi ne risente anche quando potremmo parlare di cose su cui siamo d’accordo (ad esempio l’idea che io veda tutto rose e fiori è una tua ricostruzione frettolosa e piuttosto preconcetta).

          La critica c’è e ci deve essere? E chi dice il contrario? Nemmeno Kolarov dice il contrario, dice che i rifosi possono tranquillamente essere incaxxati infatti.
          Ma criticare come facciamo qua dentro, o al bar, o allo stadio (che sono più o meno tutte la stessa cosa) è un conto, e capire di calcio è un altro.

          Questa è la mia idea, non sei d’accordo? BENISSIMO, sei in grado di dirmelo in modo civile? Inizio ad avere seri dubbi…

  2. e invece voi avete proprio che r.. i c..oni. Questo lo potemo dí o non capiamo proprio in generale? mo pure da n ex lanziese tocca prende lezioni? E che ce sarebbe da capí poi? In campo fate ride..ma é pure poco..fate piagne. E la societá, per di piú, é ridicola. E invece de stave zitti parlate pure.

  3. A Kolarov, a parte che è un anno che stai in pensione ma me pare che te pagano uguale (e pure tanto), qui non si parla di moduli e scelte tattiche, ma dello scarso impegno che tu e i tuoi colleghi MERCENARI ci mettete quest’anno, che dovreste vergognarvi di fronte alle migliaia di persone che fanno sacrifici per venirvi a vedere e poi sentire dichiarazioni tipo “non ci stiamo con la testa”. Tra poco finisce la pacchia tua e di chi vi allena.

  4. Siamo orgogliosi delle belle parole che ha voluto dedicarci lo scienziato, e futuro premio Nobel, Kolarov.
    Eusebio ha le sue colpe, non si può negare, ma i giocatori?
    Non capendo nulla di calcio, non possiamo comprendere perchè dopo lo svantaggio a Udine non ci sia stata nessuna reazione, determinazione, cattiveria, orgoglio.
    Acquistati per 30, 40 mln, con ingaggi faraonici per giocare a pallone, nella città più bella del mondo, con il mare a 10 minuti, coccolati e protetti da molti e con il paracadute finale: più facile cacciare l’allenatore che mandare via molti di voi, indegni di questa maglia.
    La società è doppiamente colpevole: di non aver sostituito i partenti adeguatamente e di non riuscire a motivare e bastonare uno spogliatoio di fregne mosce.
    Sempre forza Roma.

  5. Ma che dici? Ma non lo vedi che la domenica passeggiano per il campo?
    Le altre squadre corrono, lottano, si dannano l’anima e loro invece i Vip pascolano, non c’è grinta nulla di nulla, la squadra non ha gioco.
    Io li prenderei a calci a due a due finchè non diventano dispari stì mercenari eunuchi.

  6. certo che forse molti di noi capiranno poco o nulla di tattica, schemi e formazioni ma te hai perso l’occasione con certe dichiarazioni fuori luogo a far una dignitosa figura, visto che vieni anche tu pagato da una società invisibile e da gente che si indebita per venirvi a veder giocare in modo svogliato, impertinente e senza orgoglio…..forse ancora non vi è chiaro per quale maglia state “lottando” (si fa per dire) NOI SIAMO LA ROMA e meritiamo rispetto anche da voi quaqquaraquà, dove il vostro unico pensiero per quello che non ci fate vedere è di passare alla cassa a fine mese.
    Ma perchè non fate un sonoro “mea culpa” e ci rimborsate i soldi dei biglietti per gli spettacoli indecenti che ci regalate?
    Scommettiamo che non vi passa nemmeno per l’anticamera del cervelletto?

  7. CAT MARKS con tutto il rispetto ci hai rotto le palle…..anche tu che leggi i nostri commenti probabilmente sei UN FALLITO nella vita altimenti avresti qualcos´altro da fare…..La Roma gioca in modo indegno non ci vuole Kolarov o tu che sei lo zero assoluto a farci credere il contrario..pecchi di presunzione a me sembri um povero incompreso…

  8. a kolarov ma come caspita parli….intervista da psicologo come tutta la Societa´:E’ vero che a Udine e poi contro Spal, Chievo e Bologna, anche con 8 giocatori dobbiamo vincere, non è che manca la voglia di vincere ma sono partite che ti girano, poi se io devo spiegarle a me stesse le spiego anche a lei, ma credo che il calcio è questo. Non deve capitare però può capitare…….MAHHHHH……poverino…tutti cotti anche mentalmente

  9. Caro kat marks ti leggo sempre e alcune volte hai pure ragione ma la maggior parte delle volte non sono dalla tua parte, ciò premesso mai ho pensato che tu fossi laziese anche perché noi se fossimo sbiaditi non perderemmo tutto questo tempo a “becchettarci” noo. Ora io penso che kolarov abbia detto una minchiata perché la REALTÀ e visibile a tutti, purtroppo siamo mediocri, ora avrò ragione? Non avrò ragione? Boh però permettimi di sfogarmi perché se avessero lasciato la stessa squadra dello scorso anno (ok allisson te lo concedo) con due innesti e non pretendo ne messi ne ronaldo sono sicurissimo che saremmo insieme alla juve, senti che ti dico. Io ce l’ho a morte con questa società che vuol dire? Sono sbiadito? Quindi kat Marks avrai ragione tu o io, il tempo ce lo dirà, nel frattempo non ci dare lezioni di romanità. ForzaRomaSempre

    • Ciao SPQR-FI,

      grazie per non avermi mai dato del laziese :-), però vedi io non ho mai cercato di dare lezioni di romanità a nessuno. In particolare in relazione alle parole di Kolarov, ho solo detto che secondo me ha detto il vero, cioè che un conto è seguire il calcio, e un altro conto è capirlo; la stragrande maggioranza dei tifosi non ha mai giocato a calcio “seriamente”, ai livelli di Kolarov, o nemmeno a livello di serie B, insomma in un contesto strutturato come quello delle società calcistiche professionistiche; ergo va da sé che non possa capirlo davvero… A me questo sembra in tutto e per tutto un dato di fatto.

      Un altro dato di fatto -e pure qui, perdonami, non mi pare di aver detto il contrario- è che in questo momento la squadra sia abbastanza mediocre, o per meglio dire lo siano i risultati, perché la rosa è sicuramente (per me) migliore rispetto ai risultati ottenuti finora. basti pensare ai “soliti” Chievo, Udinese, Bologna e Spal.

      Bene, quand’è che Kolarov ha detto che le cose stanno andando bene o che la squadra stia giocando bene? A me non sembra che l’abbia detto, ma magari ho letto male… e quindi, cosa ha a che fare questo col fatto che secondo lui (e secondo me) la stragrande maggioranza dei tifosi non capisce di calcio?

      Quello che non capisco quindi è il nesso fra le parole di Kolarov e le reazioni che si sono scatenate; avrei capito cose tipo (parafrasando) “Kolarov sei un deficiente perché non è vero che non capiamo di calcio”, invece si è risposto (sempre parafrasando) con “Non è vero che non capiamo di calcio perché la squadra sta facendo pena”, e io -ripeto- non trovo il nesso logico.

      Detto ciò, forza Roma anche a te!

    • Mi sei piaciuto……. anche io condivido zero su chi contesta e spesso ho attaccato….. ma ognuno è libero di fare ciò che vuole….. mi rode tanto quando sento gente che me fa passa per i peggiori della nostra storia questi sette anni…… nun me sta bene perché se sono ragazzini devono andare a studiare cosa è stata la Roma….. io ho 62 anni…. sono del ‘56 non sono più tifoso ne di te ne di quello di 17 anni che scrive…… ma saranno stati i peggiori della SUA vita da romanista …… perché in 17 anni ha vinto uno scudetto e qualche coppa Italia….. (MA POI ERI FALLITO E LA ROMA AVREBBE DOVUTO RIPARTIRE DALLA SERIE C)…… questo non mi sta bene….. perché io ho vissuto momenti in cui ero tifoso come ora , dove eravamo veramente una barzelletta con giocatori che non si potevano guardare …….. ognuno può avere la sua idea ma bisogna essere reali e veritieri….. non sparare minchiate….. poi siamo incazzati sia una generazione sia L altra ma bisogna essere sinceri nel dire che la Roma non ha mai (potuto) vinto niente…. se diciamo le cose vere possiamo andare tutti d’accordo…… altrimenti viviamo tutti nel nostro mondo …… per quanto riguarda kolarov ha detto Solo la verità ….ha detto che di CALCIO il tifoso in generale , NON QUELLO DELLA ROMA, capisce poco….. COSA GLI VOGLIAMO DARE TORTO????? Mi dici 3 nomi di gente che ci capisce tanto di calcio su questo forum ????? Nessuno….. anche perché sennò stavamo al posto di monchi a far vincere champions alla Roma…… non me inventate scuse…… c’è chi lo fa di mestiere…… se a me me mettono a fa L imbianchino come cupolone faccio un macello ….. perché non è il mio mestiere … io di pitture non capisco nulla…… cosa è una cosa da farmi rimanere male????? Mi piace guardare i colori e come dipingono i pittori ma non so giudicare …. ha parlato solo di CALCIO……. c abbiamo tutti la coda di paglia ….. e nun va bene … impariamo a tifare ….. che qui nessuno di noi lo sa più fare …….. in una partita come quella di domani stavamo sempre a sperare di non prenderne 6 o manco le giocavamo….. ricordo che L anno scorso abbiamo vissuto un sogno….. che chi è stato fortunato (come me) L ha vissuto solo un altra volta nella vita….. spezzato quel sogno dalla più grande fregatura della nostra vita romanista….. la finale col Liverpool a Roma ….. solo chi L ha vissuta può capire veramente le mie parole…. forza Roma sempre sempre sempre

  10. Perche’ tu caro Kolarov quando cammini e l’avversario ti sfugge ci capisci di calcio?? Oppure il nostro Di Francesco quando toppa formazione e sostituzioni ci capisce di Calcio?? Oppure’ l’ultima….Pallotta ce capisce de Calcio????? pensate a da er fritto in campo invece de fa i filosofi e sempre forza Romaaaaaaaaaaaa

  11. Gioco zero,si passa la palla al compagno vicino perchè nessuno vuole la responsabilità di iniziare un’azione.Dove sono le sovrapposizioni?…Chi salta l’uomo ? Chi verticalizza? Non si segna neanche con venti occasioni a partita…se si subisce gol….apriti cielo casca tutto…..la palla scotta ….DOV’E’ LA PERSONALITA’? Gli attributi si vedono quando si perde non quando si vince .Prendere in mano la squadra questo fanno i campioni…Dove sono i campioni nella Roma??…..Solo De Rossi non basta!!!Non faccio nomi di singoli….ma già da inizio stagione molti giocatori passeggiano per il campo senza idee.Proprio quelle che Di Fra non sa dare…..ha cambiato formazione ogni partita…senza utilizzare alcuni giocatori nuovi di fatto sconfessando Monchi senza parlare poi delle dichiarazioni choc di inizio campionato tipo “la Juve corre da sola noi solo per il quarto posto”.I giocatori sanno che la società tiene tutti in bilico e se arriva l’offerta li cede quindi fanno il minimo…Ecco le conseguenze….Napoli e Inter hanno grandi tecnici noi manco quello…Tanto si sa che a Roma non serve vincere basta PIAZZARSI…..Vero Monchi e Pallotta???….In qualsiasi altra squadra il tecnico sarebbe già stato mandato a casa…Ma qui Monchi ha detto che se cade Di Francesco lui si dimette….secondo voi perchè??…Perchè tutto era già deciso…Forza Roma

  12. Non capisco caro Kolarov, leggendo quindi le dichiarazioni di chi dovrebbe capirne, come mai si perdono partite che si dovrebbero vincere giocando in otto. Non capisco perché dovrebbero venir fuori gli uomini, ora, e prima no. Ecco, prima di generalizzare, penserei alle grandi spiegazioni ((=nessuna spiegazione) che forniscono interpreti e scienziati del calcio a noi poveri stupidi che paghiamo per vedere chi passeggia per il campo senza entusiasmo e senza personalità, non seguendo l’allenatore. Forza Eusebio

  13. Allora non capendone dovremo anche disertare di tifare e andare allo stadio cosi questo illustre illuminato della pelota guadagnerebbe 1500 euro al mese al posto di 150000. Gli conviene di piu cosi? Ce lo facesse sapere cosi io gioco al suo posto e lui mi critica. A me sta bene.. facciamo cambio?

  14. Siete una vergogna!!! Prendete soldi senza rispetto per noi tifosi andate a pascolare le pecore insieme a sta società vamericana di cicorioni . Ci avete rotto i vogl….ni , Roma non merita questa fine.
    Persi punti con squadre che si devono salvare
    ,

  15. scusate ma fermo restando che Kolarov ha ragione , ma tutto quello che stà facendo la as roma è solo,
    e solo in funzione dello STADIO, che secondo me porterà la roma ai livelli delle grandi europee.
    poi i vari geco …….ecc addio , andranno al parma, sbaglio signori miei illustrissimi ???
    vittorio70

  16. Per capirne di pallone bisogna averci giocato parecchio e a buon livello. Come in qualsiasi altro mestiere…ma quando si tratta di calcio tutti esperti. Finalmente qualcuno che dice la verità in faccia, che piaccia o no.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here