Chievo, D’Anna: “La Roma concede qualcosa, dovremo sfruttare le nostre occasioni”

0

D’ANNA CONFERENZA – Lorenzo D’Anna, allenatore del Chievo, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro la Roma. Queste le sue parole:

Come si esce da una situazione così?
Sapevamo che purtroppo gravava questo problema sulla società che ha poi influito sul mercato e sulla formazione della rosa. Non mi spaventa niente, conosco questo ambiente e so chi mi sta attorno, conosco il presidente. So che usciremo tutti più fortificati da questa situazione, noi siamo nati per soffrire. Qui abbiamo sempre sofferto e ottenuto risultati. Quest’anno, magari rispetto agli altri anni che magari soffrivi verso la fine, adesso devi soffrire all’inizio. E noi dobbiamo calarci subito nella nostra situazione attuale, vivere e combattere soprattutto.

Come si affronta la Roma?
Serve controbattere con il nostro spirito e con quello che abbiamo cercato di ricreare nella partita con l’Empoli magari cercando di levare qualche timore in più. Venivamo da una partita complicata come quella di Firenze. Dovremo difendere bene chiudendo tutte le linee di passaggio e poi dovremo essere bravi nella gestione ed essere un po’ più propositivi. La Roma è una squadra che spesso attacca con 8 giocatori, quindi in realtà qualche spazio te lo concede. Noi dovremo essere bravi a chiudere gli spazi e a sfruttare quello che ci lasceranno.

Sul reparto difensivo…
La linea difensiva è stata ricomposta ed è stato il reparto che ha avuto più cambi. E’ stato anche il reparto che ha avuto più infortuni, abbiamo avuto poco tempo. Ancora lavoriamo chi di reparto e chi di riferimento: noi dobbiamo avere un pensiero unico. La solidità la squadra la trova quando la linea difensiva si muove bene. Con l’Empoli l’ha fatto, è stata meno precisa ma è stata più convinta e rabbiosa nel difendere. Noi adesso dobbiamo trovare anche un pensiero unico e lavorare bene di reparto.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here