Capello: “Ecco perchè sono andato via da Roma dopo cinque anni”

13

CAPELLO ROMA“Da Roma sono andato via dopo cinque anni perché tornavo la sera a casa dagli allenamenti e non ero contento”. Queste sono le parole di Fabio Capello a Tuttosport. L’ex tecnico giallorosso aggiunge: “Non mi divertivo più. Non mi sentivo seguito e forse non riuscivo a farmi seguire”.


Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

13 Commenti

  1. Il discorso è la modalità in cui se n’è andato.Di notte come un sorcio.Con tutto il pozzo di miliardi che ti pago Sensi almeno un saluto e ringraziare di tutto.Poi per altro sei andato a fare una figuraccia con calciopoli.Fossi andato al Bayern o un altro top club hai scelto la società più spoca che c’è.

  2. Nessuno dice che il sig. Capello avrebbe dovuto vincerne 2 di scudetti con lo squadrone che aveva, oltre al fatto che lo scudetto vinto avrebbe dovuto raggiungerlo 2-3 partite prima dell’ultima di campionato (chissà di fronte ad un Parma non aritmeticamente 4º come sarebbe finita…?)
    Delle misere prestazioni in europa neanche voglio parlarne, non siamo mai riusciti a passare il 2º girone di champions (all’epoca la formula era diversa)
    La verità è che quest’uomo quando ha vinto aveva sempre le migliori rose rispetto alle altre avversarie, gli allenatori forti sono altri.
    Cmq sempre grazie per avermi fatto piangere di gioia quel 17 giugno 2001, avevo quasi 14 anni, forse l’età più bella per seguire il calcio, per me contava solo il pallone in quel periodo.

  3. uno dei piu’ falsi della storia della Roma.Ci ha fatto vincere uno scudetto ma soprattutto ce ne ha fatto perdere almeno un altro,non l’ho mai considerato un grande allenatore.

    • Mejo Zeman! Me fate ride Vincemo na volta ogni 40 anni e troviamo da ridire pure su chi c ha fatto vince! Bah vabè io posso solo digli grazie di avermi fatto provare sensazioni e emozioni che nn so se mai riuscirò a riprovare vedendo com è gestita laRoma! Pallotta vattene

  4. Grossa amarezza per come ha lasciato Roma e per il sì alla rubbe, due episodi deprecabili.
    Come allenatore non si discute, sapeva tenere lo spogliatoio e, soprattutto, sapeva come vincere.
    Aprezzabile, da parte sua, non addossare tutte le colpe alla squadra: “…forse non riuscivo a farmi seguire”.
    Sempre forza Roma.

  5. Non capisco questa cattiveria verso Capello l’ultimo allenatore che ci ha portato al tricolor e uno dei pochi allenatore con le palle che pensava solamente alla AS ROMA E A VINCERE CHE AI RECORD PERSONALI O SE SONO ROMANI O ROMANISTI…

  6. Non riusciva a farsi seguire da Sensi, che non era più in grado di accontentarlo sul mercato ed è scappato, ma d’accordo con franco Baldini che era al corrente di tutto già da qualche tempo, magari non alla rubentus, ma l’addio era concordato, poi da li è iniziato il declino economico con l’autofinanziamento, ma almeno 2 coppe Italia e una supercoppa le abbiilamo vinte …

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here