Caos Stadio, Raggi: “Il Comune e la Roma sono parte lesa, oggi partono querele”

2

NOTIZIE STADIO DELLA ROMA RAGGI – “La rassegna stampa è vergognosa, i giudici dicono che io non c’entro niente e non c’è un giornale che abbia avuto il coraggio di riportare questa notizia. Il Comune, i romani e la società Roma calcio sono la parte lesa, partono oggi le querele“. Questo il commento amaro del sindaco Virginia Raggi, in merito all’inchiesta sul progetto dello Stadio della Roma esplosa nella giornata di ieri.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

2 Commenti

    • No, la gente si ricorderà molto bene che – se ci fosse stato ancora Marino – avremmo avuto un progetto migliore (al posto di vedere i palazzoni di oggi…le torri di Daniel Libeskind, l’autore della Freedom Tower a New York), con minor consumo di suolo, più opere pubbliche ed i cantieri già partiti. Probabilmente senza che qualche zozzone avesse sentito il bisogno di ungere per superare gli ostacoli, a discapito nostro.
      Invece ti sei ritrovato con un “sindaco” inetto, un vecchio fanatico radical chic come primo assessore all’urbanistica, 18 palazzine al posto delle tre torri e, ora… niente stadio, niente 800 milioni sulla città, niente presidente della Roma!
      Spero che te paghino, per venire ancora qui a fare propaganda a ‘sta gente.
      Altrimenti te resta Trilussa: er popolo (…) rimasto sulla riva, che magna le nocchie e grida “Evviva! Evviva!”
      Buonanotte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here