Calciomercato Roma, Monchi su Weigl per il centrocampo

9

CENTROCAMPO ROMA – La Roma ha bisogno di rinforzare il centrocampo. Con De Rossi a mezzo regime, Cristante fuori ruolo e Nzonzi che fatica a gestire tutto da solo, Monchi è a caccia di profili giusti.

CALCIOMERCATO ROMA WEIGL –  Come riporta il Corriere dello Sport, Monchi ha individuato un centrocampista che può da subito rinforzare la squadra nel reparto centrale senza svuotare la cassaforte: è il centrocampista classe 1995 del Borussia Dortmund, Julian Weigl. La soluzione più probabile è un prestito di 18 mesi ma il ds non sembra accontentarsi e vorrebbe inserire nella trattativa una clausola di acquisto per la Roma e una di riacquisto (molto più alta) per il Dortmund. Nel frattempo il direttore sportivo spagnolo sta guardando anche ad altre opzioni come il centrale del Genk, Sander Berge, Van de Beek ed Herrera.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

9 Commenti

  1. ma quanno mai ??? ma che ce prendete in giro o che ? manco mezzo de questi riesce a portare … ma ndo annamo ??? si e no potemo pija in prestito un pischello de qualche squadra de serie b …

  2. Altro profugo Monchiano e basta!!!!pewr favore non si sa piu` chi inventa o dice frescacce tra il CdS e le lavandaie di trigoria,Monchi deve fare solo una cosa per il bene della squadra : andarsene il piu` presto possibile . ma forse bisogna scriverglielo in spagnolo.

  3. A me pare fin troppo evidente che Monchi si dimetterà prima dell’inizio della nuova stagione. La classifica di oggi, quindi senza champions league, dice che dal luglio prossimo si andrà a caccia di 120 milioni in plusvalenze. In 3 estati fanno 400 milioni in cartellini. Penso che nemmeno un pazzo vorrebbe essere ricordato per l’eternità dai tifosi come quello che faceva il curatore fallimentare ufficiale di pallottola. Non ne va di mezzo solo la sua dignità, ma credo che sarebbe una botta dura da digerire anche per la sua professionalità e per l’aura di sacralità che lo accompagna(va).

  4. La chiamiamola “strategia” di monchi è chiara: andare su un insieme di giocatori che nulla hanno a che vedere l’uno con l’altro e a prescindere dall’utilità che possono avere in squadra. E poi prendere, a cazzo, quello che può prendere. E’ successo con mahrez e schick, con malcom e nzombì, e succederà ancora e ancora, anche con questi centrocampisti dalle caratteristiche del tutto differenti fra loro che vengono accostati adesso. Prenderà (forse) il prendibile in maniera del tutto casuale e con la sola attenzione alla rivendibilità. Ma ricordate: è un incapace, si, ma ancora prima è espressione del comando. Un mero mezzo attraverso cui pallotta opera. Una pistola non è nè buona nè cattiva: dipende sempre da chi tira il grilletto.

  5. Vorrei sapere chi dovrebbe acquistare per vincere, forse dovrebbe riprendere tutti quelli che ha ceduto, visto che non esistono altri giocatori. L’unico che non serve, ma che ancora difendete e volete, è di Francesco.

  6. Se Monchi vuol sanare l’annata a gennaio a Trigoria dovrebbe portare Elvedi, Sensi, Sanè, Barella, Herrera e un Ibra in cerca di altri goal e buttare via i Fazio, Marcano, Nzonzì, Schick, Pastore, Perotti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here