Buffon: “Sabato ultima partita con la Juve. Futuro? Ho proposte stimolanti”

4

JUVENTUS BUFFON – Il portiere della Juventus Gianluigi Buffon interviene in conferenza stampa per annunciare l’addio al calcio. Ecco le sue dichiarazioni:

“Sabato sarà la mia ultima partita con la Juventus e credo che sia il modo migliore per finire questa avventura. La mia paura era di arrivare alla fine di questa avventura con la Juve da sopportato o da giocatore che aveva fuso il motore, posso dire che non è così. E posso dire fino a 40 anni di aver potuto esprimere il mio meglio ma di aver espresso in campo prestazioni degne del mio nome e della Juventus. Arrivo a questo saluto sereno e felice. Grazie alla Juventus, nel 2001 hanno preso un talento straordinario e se ora è diventato un campione è perche la Juve ha fatto sì che accadesse. Se a 40 anni sono ancora qui è solo merito della mentalità Juve. Questa filosofia l’ho fatta mia e la userò anche in futuro nel post calcio se dovesse servire”.

SUL FUTURO – “Sabato giocherò una partita che è la mia unica certezza. Andrea è a conoscenza di quello che sta accadendo ed è un consigliere del quale non voglio privarmi. Fino a 15 giorni fa era risaputo che avrei smesso di giocare, adesso sono arrivate delle proposte e delle sfide stimolante sia in campo che fuori. La più importante mi è arrivata proprio da Andrea e dopo questi tre giorni densi di emozioni, la prossima settimana dopo qualche riflessione serena prenderò la decisione definitiva. Seguirò ciò che urla la mia indole e la mia natura. Questa stagione è stata snervante e stancante, con alti e bassi clamorosi: qualche perplessità per lo scudetto c’era dopo Juve-Napoli, dovevamo capire se eravamo ancora noi. E per l’ennesima volta abbiamo dato una risposta incredibile”.

SEGUI QUI LA CONFERENZA LIVE

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

4 Commenti

  1. Anche se è stato un giocatore della Juve non nascondo che per me è stato uno dei più forti portieri al mondo. Se penso che i Sensi lo potevano prendere dal Parma ma poi si buttarono su Pellizzoli…

    • Non è proprio così. La Roma, all’epoca di proprietà di Franco Sensi, offrì circa 100 miliardi di lire per lui e Cannavaro (Fabio). Il Parma rifiutò. La stagione successiva, lui e Thuram, andarono alla Juventus per poco più di 60 (se non ricordo male) per essere raggiunti una o due stagioni dopo da Cannavaro (Fabio – quello buono). Misteri del calcio… Un po’ come Defrel o Verdi che sul treno, rispettivamente per Roma e Napoli, improvvisamente scesero alla stazione sbagliata per far ritorno a casa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here