Bufera sullo stadio della Roma: tra gli arrestati Lanzalone, ecco chi è

0

STADIO DELLA ROMA CHI E’ LANZALONE – Nove arrestati, politici, consulenti e costruttori, e 27 indagati. Tutti si sono occupati in maniera diretta e indiretta della variante del primo progetto, quello a firma dell’assessore all’urbanistica della giunta Marino, Giovanni Caudo. In carcere questa mattina sono finiti: l’imprenditore Luca Parnasi e i suoi collaboratori Luca Caporilli, Simone Contasta, Naboor Zaffiri, Gianluca Talone e Gianluca Mangosi. Ai domiciliari Adriano Palozzi, vicepresidente del Consiglio Regionale di Forza Italia, Michele Civita, ex assessore regionale del Pd, l’avvocato Luca Lanzalone, presidente Acea e consulente per M5S sullo stadio.

IL MEDIATORE – Dopo l’arrivo della giunta pentastellata al Campidoglio, comincia la mediazione sulla “pubblica utilità” del progetto del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle. E’ qui che entra in campo l’avvocato, fedelissimo dei Cinque Stelle, Luca Lanzalone che segue per la giunta capitolina la trattativa che porta alla modifica del progetto iniziale. È lui, tra il gennaio e il febbraio del 2017, nel ruolo di “mediatore” a raggiungere l’accordo con gli incaricati della società sul nuovo piano che prevede una serie di modifiche, con meno cubature extra stadio e la cancellazione delle celebri due torri-grattacielo.

IL BRACCIO DESTRO – Lanzalone viene descritto come il braccio destro di Raggi, un superconsulente per lo stadio poi proposto dalla sindaca di Roma alla presidenza di Acea. Esperto di diritto delle società partecipate,aveva già curato per conto della giunta M5s del comune di Livorno di Filippo Nogarin la procedura di concordato preventivo in continuità per il salvataggio di Aamps, l’azienda locale dei rifiuti. A fine 2016 il suo arrivo da consulente in Campidoglio per seguire il dossier stadio. Poi, dopo l’esito positivo della mediazione, la nomina a presidente di Acea, la ricca multiutility di acqua ed energia al 51% di proprietà del Campidoglio. Lanzalone ha lavorato anche con aziende partecipate e Comuni a guida di altri partiti.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here