Bologna, compattezza e densità le chiavi per battere la Roma

0

BOLOGNA ROMA, L’AVVERSARIA – Finalmente torna la Roma. Dopo la pausa per le nazionali infatti, i giallorossi scendono in campo sabato alle 12.30 per fronteggiare il Bologna di Donadoni, nel match valevole per la trentesima giornata di Serie A. Gli uomini di Eusebio Di Francesco sono chiamati a difendere il terzo posto a quattro giorni dalla sfida di Champions League contro il Barcellona, mentre i rossoblu cercano il riscatto tra le mura amiche dove il successo manca ormai dal 24 febbraio, 2-0 al Genoa. Inoltre, impossibile ignorare come le due compagini arrivano da due momenti di forma diametralmente opposti: la Roma cerca il quinto successo consecutivo tra campionato e coppa, mentre il Bologna nelle ultime tre partite ha raccolto solo un punto, frutto di un pareggio e due sconfitte.

COMPATTEZZA ED INTENSITA’ – “Dobbiamo fare della compattezza e dell’intensità la nostra forza”, questa l’impostazione tattica della partita di Roberto Donadoni in vista di domani, consapevole di affrontare una squadra che fa dell’aggressività e del baricentro alto il suo pane quotidiano. Dopo aver usato largamente il 4-3-3, l’ex ct della Nazionale sembra intenzionato a insistere sul 3-5-2 provato nelle ultime settimane, che permette una maggiore copertura sugli attacchi avversari con Pulgar che spesso si va ad abbassare sulla linea dei difensori ed una maggiore spinta in fase offensiva, trovando sempre almeno cinque calciatori coinvolti negli attacchi, oltre a poter sviluppare con fluidità il gioco sulle fasce. Agli emiliani però, serve trovare maggior malizia negli ultimi 20 metri vista la scarsa percentuale al tiro: è la squadra che tira meno in porta di tutta la Serie A, con una media di 9,6 tiri a partita.

COSI’ IN CAMPO – Come già detto, il Bologna dovrebbe scendere in campo nuovamente con il 3-5-2, con l’esordio assoluto in Serie A per il portiere Santurro, viste le assenze di Mirante e Da Costa. In difesa trovano posto De Maio, Helande e Gonzalez, mentre in mediana si posizionano Donsah, Pulgar e Dzemaili con Masina a sinistra e Di Francesco a destra, tallonato da Torosidis in caso di uno schema più difensivo. In avanti Verdi agisce a supporto della prima punta Palacio con l’ex Destro che scalpita per una maglia da titolare.

PROBABILE FORMAZIONE

BOLOGNA (3-5-2): 29 Santurro; 6 De Maio, 18 Helander, 3 Gonzalez; 14 Di Francesco, 77 Donsah, 6 Pulgar, 7 Dzemaili, 25 Masina; 9 Verdi, 24 Palacio.
A disp.: 1 Da Costa, 34 Ravaglia, 15 Mbaye, 26 Romagnoli, 35 Torosidis, 2 Nagy, 16 Poli, 12 Crisetig, 10 Destro, 11 Krejci, 19 Avenatti, 21 Falletti, 8 Orsolini.
All.: Donadoni

BALLOTTAGGI: Di Francesco-Torosidis, Palacio-Destro, Poli-Donsah
IN DUBBIO: 

INDISPONIBILI:
  4 Krafth (lombalgia)

DIFFIDATI: 18 Helander
SQUALIFICATI: 83 Mirante

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here