Bojan: “A Roma le troppe aspettative e la pressione mi hanno penalizzato”

2

BOJAN ROMA ASPETTATIVE – L’ex attaccante giallorosso Bojan ha parlato alla BBC della sua esperienza passata nella Roma e dell’eccessiva pressione che ha subito nella capitale.

ASPETTATIVE ECCESSIVE“Sono sbarcato a Roma con troppe aspettative. Mi chiamavano ‘il nuovo Messi’, ma Lionel segnava tre gol a partita è un fuoriclasse. Se giocavo bene non era abbastanza, dovevo sempre essere il migliore, la stella della partita. Dovevo essere Messi. Questo sicuramente non ha aiutato la mia crescita calcistica, anzi, mi ha penalizzato”.

DERBY“Mi ricordo di una partita persa fuori casa (contro l’Atalanta per 4 a 1, ndr), e dei tifosi che ci aspettavano davanti al pullman. Ci dissero: ‘l’avete persa, va bene, ma la prossima settimana c’è il derby: quello non dovete sbagliarlo’. Ecco, ci sono dei giocatori che subiscono questa pressione, altri invece no: io posso solamente dire che in Premier League tutto questo non esiste e che qui mi diverto giocando a pallone”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

2 Commenti

  1. Ammazza per divertirvi vi fate pagare caro …. dovreste farlo gratis, io mi faccio pagare solo quando lavoro.

    E comunque se per te fare 15 gol in 4 anni vuol dire giocare bene non c’è altro da aggiungere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here