Astori, Pradè: “Da oggi Firenze avrà due capitani: Astori e Antognoni”

0

MORTE ASTORI PRADE’ – “Oggi è un giorno triste, la morte di Astori è stata una notizia sconvolgente, non ci volevo credere. Lui era un uomo, un papà e un figlio, oltre che un grande calciatore. Quando lo abbiamo preso è perché aveva grandi qualità. Quando lo volevamo prendere alla Fiorentina parlai con Walter Sabatini, Bruno Conti, Daniele Conti, Diego Lopez. Parlai anche con lui e fu molto onesto: aveva un contratto più importante pronto con il Napoli ma scelse Firenze”. Lo ha detto il responsabile dell’area tecnica della Sampdoria, Daniele Prade’, ricordando a “Radio Bruno” il capitano viola Davide Astori scomparso improvvisamente ieri. “Ora penso a come sarà la vita per i suoi genitori, i fratelli, la bellissima moglie e sua figlia – ha aggiunto l’ex dirigente viola -. Sarà durissima da metabolizzare, ci sara’ un periodo di sconforto duro per loro, e servirà tanta fede, aggrapparsi a qualcosa è l’unico modo per superarlo”. L’ex direttore sportivo giallorosso inoltre ha aggiunge: “Firenze da oggi avrà due capitani: Antognoni e Astori, penso che lo stesso Antognoni sia orgoglioso di questo paragone. Astori era un grande uomo, ambizioso, aveva una grandissima voglia di vivere. Era un capitano vero che stava cercando di far crescere il gruppo viola. Come gestiranno il momento i Della Valle? Conosco bene la famiglia Della Valle e sono persone eccezionali, che non ti lasciano soli in questi momenti. Non so invece come possa andare avanti la stagione sportiva della Fiorentina, ci ho pensato ieri e non so come i calciatori potranno giocare le prossime 11 gare: o molto bene per lui, o molto male perché svuotati. Pioli? E’ un grande uomo, non deve dimostrare niente in questa situazione. Deve solo andare avanti”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here