Inzaghi ci crede, contro la Roma per ripartire e cancellare i fantasmi di inizio stagione

0

BOLOGNA ROMA, L’AVVERSARIA – Dopo la sconfitta al Bernabeu contro il Real Madrid, la Roma ha urgente necessità di ripartire e di ritrovare lo spirito di squadra che lo scorso anno gli ha permesso di raggiungere grandi traguardi. Potrà farlo domenica alle 15.00 contro il Bologna di Pippo Inzaghi. I rossoblù, come i giallorossi, non stanno passando un momento facile. In 5 partite hanno conquistato solamente 1 punto contro il Frosinone, a differenza della Roma che si trova a 5 punti, comunque pochi per le possibilità di questa squadra. Una sfida quindi, tra due squadre in seria difficoltà che proveranno a ripartire proprio dalla gara di domenica, lasciandosi alle spalle i fantasmi di inizio stagione.

IL MERCATO – Nella sessione estiva, la squadra di Pippo Inzaghi ha visto partire diversi giocatori importanti che nella stagione passata avevano dato molto ai rossoblù: Verdi, al Napoli, Mirante, alla Roma e infine Di Francesco, al Sassuolo. Il Bologna ha visto salutare  Masina, Torosidis, Crisetig, Ferrari, tutti calciatori che avevano fatto bene nella scorsa annata e che in questo periodo buio avrebbero potuto aiutare la squadra. Nonostante le partenze, ci sono stati degli acquisti importanti, come quello di Skorupski, in arrivo proprio dai giallorossi, Falcinelli dalla Fiorentina, Mattiello dalla Spal, Dijks dall’Ajax, Calabresi dal Brescia, Santander dal Copenaghen e Svanberg dal Malmo.

GLI INTRECCI – Sono 3 i giocatori che nella sfida tra Bologna e Roma richiameranno alla mente un po’ di ricordi passati. Partiamo dal più recente, Antonio Mirante. Il neo portiere giallorosso è arrivato nella capitale questa estate per 4 milioni di euro dopo aver collezionato, in tre stagioni col Bologna, 87 presenze. Rimanendo sempre nell’ambito dei portieri, un altro ex è proprio Lukas Skorupski, anche lui passato al Bologna questa estate per una cifra di 9 milioni di euro. Il portiere polacco con la Roma ha collezionato 21 presente in 3 anni, tra campionato e coppe. Il terzo e ultimo ex della sfida di domenica è Mattia Destro. L’attaccante è arrivato alla Roma nel 2012 dopo una lunga trattativa, per una cifra di 16 milioni di euro. Con i giallorossi totalizza 68 presenze e 29 gol tra campionato e coppe, prima di passare al Milan, dove non rimarrà neanche un anno. Nel 2015 si trasferisce al Bologna, dove fino ad oggi ha collezionato 90 presenze e 25 gol tra campionato e coppe.

COSI’ IN CAMPO – Con Pulgar squalificato e Donsah in infermeria, a centrocampo Poli e Dzemaili saranno affiancati da Mattiello, Dijks e uno tra Krejci, Nagy e Orsolini. In difesa, in caso Inzaghi riconfermasse il 3-5-2 utilizzato fino ad ora, i tre titolari saranno i soliti De Maio, Danilo e Gonzalez. In attacco è incerta la presenza di Mattia Destro, vittima di un affaticamento muscolare. In caso l’attaccante italiano non dovesse recuperare, sarà Okwonkwo ad affiancare Santander. Lavora ancora a parte Rodrigo Palacio che tenterà il recupero per domenica contro i giallorossi.

BOLOGNA (3-5-2) – 28 Skorupski, 4 De Maio, 23 Danilo, 3 Gonzalez, 14 Mattiello, 16 Poli, 8 Nagy, 31 Dzemaili, 35 Dijks, 9 Santander, 22 Destro.
A disp: 1 Da Costa, 29 Santurro, 25 Corbo, 33 Calabresi, 15 Mbaye, 32 Svanberg, 11 Krejci, 91 Falcinelli, 30 Okwonkwo, 7 Orsolini, 24 Palacio
Allenatore: Filippo Inzaghi

BALLOTTAGGI: Santander-Falcinelli, Destro-Okwonkwo, Mattiello-Mbaye

INDISPONIBILI: Helander, Donsah, Paz

SQUALIFICATI: Pulgar

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here