Addio a Maria Sensi, moglie dell’ex presidente romanista. La figlia: “Hai raggiunto il tuo amato Franco”. Il cordoglio della Roma

15

ADDIO MARIA SENSI – Maria Sensi è morta. La notizia arriva dal profilo Twitter di Ilario Di Giovambattista: la moglie dell’ex presidente della Roma, Franco Sensi, si è spenta 10 anni dopo il marito, che se ne era andato il 17 agosto 2008. La figlia Rosella la ricorda con un messaggio commovente su Facebook:

IL CORDOGLIO DELLA ROMA – La Roma e il presidente James Pallotta si uniscono al cordoglio per la morte di Maria Sensi con un messaggio pubblicato su Twitter:

L’ULTIMA INTERVISTA DI MARIA SENSI – Maria Sensi, moglie del compianto presidente giallorosso Franco Sensi, era intervenuta sulle frequenze di Radio Radio il 13 giugno 2018: “Hanno voluto togliere la Roma ai Sensi per un semplice motivo, i debiti della Roma non c’erano perché erano accorpati all’Italpetroli. Avevamo De Rossi, Totti bastava venderne uno per azzerare. Mia figlia aveva fatto un autofinanziamento perfetto. C’era la volontà politica di togliere la Roma ai Sensi. Noi avevamo pensato un posto con museo, luogo per vendere il merchandising e un ristorante. Poi i Verdi hanno bocciato il progetto, la volontà politica non c’era. Oggi il tifoso romanista sta male, come ci sto io”.

IL RICORDO DI LANNA – Ospite di RMC Sport Marco Lanna, ex calciatore della Roma, ha ricordato Maria Sensi, moglie dell’ex presidente giallorosso Franco, scomparsa nella giornata di oggi: “Ho avuto l’onore di essere uno dei primi acquisti del presidente Sensi. Mi ricordo che Mantovani stesso mi disse che aveva raggiunto l’accordo perché erano amici con Franco. Ho fatto quattro anni in giallorosso e ho sempre avuto un ottimo rapporto. Spesso con la signora Maria veniva a trovarci e chiacchieravamo molto. Erano una bella coppia, molto unita. Era un presidente vecchio stampo, con la società che era quasi a conduzione familiare. Si assomigliavano con il presidente Mantovani. Adesso i tempi sono cambiati, girano molti più soldi e proprietà del genere sono irripetibili. Si è disperso il rapporto umano che c’era fra i calciatori e gli stessi presidenti. In tutto questo anche i tifosi hanno perso il rapporto con le società. I Sensi erano radicati nel territorio anche al di là della squadra di calcio. Lo stesso vale per Mantovani, Berlusconi e tanti altri. Erano tifosi della società di cui erano proprietari. C’era tanta passione”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

15 Commenti

  1. Leggo spesso commenti stupidi o eccessivi contro questo o quello su questo sito …
    Voglio vedere adesso in quanti, tra i ROMANISTI veri, spenderanno due minuti di tempo per onorare qui con un pensiero questa signora che ha amato con tutto il cuore i nostri colori.
    RIP

  2. UNA GRANDE DONNA, VICINO A UN GRANDE UOMO, E TUTTI E DUE HANNO FATTO UNA GRANDE ROMA, NON CON LE PAROLE MA CON I FATTI CONCRETI E REALI !!!!! GRAZIE SIGNOR FRANCO, GRAZIE SIGNORA MARIA……… CI MANCHERETE MOLTISSIMO, IN PARTICOLAR MODO ORA. I SUOI “BRILLANTI” LEI NON LI HA MAI VENDUTI, ANZI HA SEMPRE COMPRATO IL MEGLIO DEL MEGLIO CHE ERA SUL MERCATO…… RISULTATO, LO SCUDETTO !!!! SIA DA ESEMPIO PER TUTTI.
    CHI HA ORECCHIE PER INTENDERE INTENDA !!!!!!

  3. Grazie di tutto, signora Maria Sensi: la ringrazio per la grande e sincera passione che ha sempre avuto per la sua e nostra Roma. Ora raggiunga il suo Franco lassù. Se potete, buttate un occhio sulla società Roma, che attraversa un periodo difficile della sua storia.

  4. E’ un giorno triste. Un pezzo di storia, di vita e di passione se ne va. Vola Maria, vola serena dal tuo amato Franco e portagli fin lassù un bacio da parte mia. Prima da uomo e poi da Romanista vi ho voluto e continuerò a volervi bene. Per sempre. Condoglianze alle figlie ed un affettuoso e commosso abbraccio ed un bacio grande grande anche a loro. Forza Roma.

  5. Per sempre grazie per la passione profusa e per le emozioni che mi avete regalato.
    Grazie ai vostri sacrifici da veri tifosi ho potuto correre e gioire sul prato dell’olimpico da campione d’Italia.. Ebbro di gioia e gratitudine.
    Una famiglia come la vostra non esistera’ piu’ nel mondo del calcio, ma sara’ sempre presente nei cuori di quei tifosi che con voi hanno condiviso gioie e dolori per la nostra amata Roma.
    Le mie piu’ sentite condoglianze a tutta la famiglia.
    Ciao Maria

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here