Addio a Maria Sensi. Il dolore di Rosella: “Mamma, hai raggiunto il tuo amato Franco”

0

LA REPUBBLICA (F.Ferrazza) – È morta a 75 anni la moglie del presidente del terzo titolo. Presenza assidua allo stadio anche dopo la cessione della squadra agli americani. “Sei stata una grande donna, una moglie meravigliosa, una madre unica”. Comincia così il saluto commosso di Rosella Sensi alla mamma, la signora Maria Nanni, scomparsa ieri a 75 anni (li aveva compiuti lo scorso 21 luglio, ndr), moglie combattiva di Franco Sensi, presidente del terzo scudetto romanista. “Stasera hai raggiunto il tuo amato Franco. Ti vogliamo bene mamma!”, il seguito del post con il quale la prima figlia ha annunciato su facebook l’addio all’amata madre. La signora Maria – che non ha mai smesso di andare allo stadio per seguire la squadra giallorossa anche dopo il passaggio di proprietà agli americani – era malata da alcuni mesi, ma la sua situazione è peggiorata negli ultimi giorni. Mamma di Rosella e di altre due figlie (Maria Cristina e Silvia), è rimasta sempre vicina al marito – scomparso nell’agosto del 2008 – di cui è stata consigliera fidata e supporto fondamentale. Dalla morte di Franco, oltre a seguire sempre le vicende della Roma di cui è rimasta grandissima tifosa, ha fondato un’associazione intitolata al marito, insieme a Rosella e alla sorella Angela, dedicata all’organizzazione di giornate per la donazione del sangue. La Roma giocherà con il lutto al braccio domani alle 12 contro il Chievo, sperando di poterle dedicare una vittoria. «Puntiamo a vincere questa partita – spiega Underper poi concentrarci sul Real Madrid. Il nostro obiettivo è superare questa fase conquistando due vittorie: pensiamo a una gara per volta» . Il giovane turco è uno dei punti fermi per il tecnico, che punterà su di lui in campionato e Champions.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here