Addio a Gigi Radice: allenò la Roma nella stagione 89/90. Disposto un minuto di silenzio su tutti i campi di Serie A (FOTO)

7

GIGI RADICE LUTTO – Se n’è andato un vero Grande del calcio italiano. Si è spento oggi all’età di 83 anni Luigi Radice, nato a Cesano Maderno nel ’35, da giocatore una lunga militanza nel Milan col quale vinse – fra i tanti trofei – la Coppa campioni nel ’63. Poi fu allenatore per 30 anni fino al 1997. Nel suo palmares uno storico scudetto col Torino nel 1976. Allenò per una stagione anche la Roma, nell’89/’90, anno in cui la squadra giallorossa giocò al Flaminio (l’Olimpico era in via di ristrutturazione in vista dei Mondiali).

La Roma ha ricordato sul suo profilo Twitter l’ex allenatore e calciatore, scomparso nella giornata odierna: “L’ASRoma piange la scomparsa di Luigi Radice, allenatore giallorosso nella stagione 1989-90. Ai familiari va l’abbraccio della Società e dei tifosi romanisti”.

Per ricordare la figura di Gigi Radice, scomparso oggi all’eta’ di 83 anni, in occasione delle gare di Serie A, Serie B e Serie C previste nel week end la FIGC ha disposto un minuto di raccoglimento. Il primo momento di ricordo si è svolto all’Allianz Stadium, prima del fischio d’inizio di Juventus-Inter, anticipo della 15/a giornata di serie A.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

7 Commenti

  1. Ciao Gigi. La Roma del Flaminio, partita fra lo scetticismo generale e le contestazioni, causa una campagna acquisti che aveva portato solo Berthold e Cervone (al tempo al braciolaro l’avremmo appeso per le palle che non c’ha). Ma orgogliosa e con un cuore così, capace comunque di innamorare. Il derby di Rudi Voeller.
    Splendidi ricordi di una Roma che non c’è più. Ciao Gigi, grazie.

  2. Grande Mister
    Indimenticabile il derby del Flaminio…
    Grazie per quella domenica
    Nonostante la società aveva già firmato con O. Bianchi ti sei comportato da grande professionista per traghettare quell’unica stagione in panchina. Nemmeno una polemica. Ma una Roma veramente cazzuta in campo
    Grazie Mister
    RIP

  3. Come allenatore del Torino fu molto avanti come preparazione e concetto di pressing. Grande allenatore e tanti ricordi legati a lui e alla sua professionalità. È stato un onore averlo avuto come allenatore………

  4. Ti ringrazio per aver allenato la nostra amata ROMA e ricordo ancora con commozione lo striscione della mitica Curva Sud : 11 leoni in campo con Radice al suo fianco !!! Grande Uomo e gran professionista.Ciao Mister

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here