CONFERENZA STAMPA RANIERI – L’allenatore giallorosso Claudio Ranieri interviene in conferenza stampa alle 10.30 in vista di RomaCagliari. Il tecnico capitolino introduce la sfida con i sardi, valida per la 34esima giornata di Serie A, rispondendo alle domande dei giornalisti presso la sala conferenze di Trigoria. Sul Cagliari, prossimo avversario: “Io credo che bisogna rispettare sempre ogni avversario, però i ragazzi stanno lavorando molto intensamente e seriamente per poter concorrere a questo posto benedetto di Champions League dove ci sono diverse squadre in lizza. Sarebbe sciocco prendere una partita sottogamba, contro un Cagliari che non molla mai, che sta facendo un grande finale, che ha ottimi giocatori. Pavoletti è il loro punto di riferimento costante su ogni palla alta. Sarà una partita da giocare con molta intelligenza e attenzione“. Sulla formazione da far scendere in campo: “Pastore titolare? Non lo so, ma lo sto vedendo molto bene. Sta recuperando fortemente e lo vedo molto motivato. Se Under ha un problema tattico o fisico? E’ un po’ tutti e due, perché quando giochi in quella posizione o crei problemi all’avversario o lui crea problemi a te. Lui è rientrato, si sta allenando molto bene e mi aspetto molto da lui“. Sul futuro: “Non mi sono mai proposto in vita mia, c’è qualcuno che ha scritto che mi propongo, non l’ho mai fatto. Io mi sento l’allenatore della Roma fino alla fine del campionato, dopo di ché Dio vedrà e provvederà. Mi hanno chiamato in un momento di necessità e io da tifoso della Roma ho accettato a scatola chiusa questa parte di stagione, punto“.

PANCHINA ROMA CONTE – La Roma è in pressing su Antonio Conte. Come riporta il Corriere dello Sport, l’amministratore delegato capitolino Guido Fienga ha incontrato più volte il tecnico leccese per illustrargli il progetto giallorosso e l’ex ct azzurro si è mostrato interessato, ma non ha ancora dato una risposta definitiva. I club sulle tracce dell’allenatore italiano sono molti, tra tutti spiccano il Bayern Monaco, il Psg e l’Inter. Intanto i giallorossi sono vicini al ds del Torino Gianluca Petrachi, che potrebbe essere una chiave per arrivare all’ex Chelsea, dato che i due sono molto amici. L’alternativa principale per la panchina è Maurizio Sarri, che vorrebbe restare a Londra, poi c’è Ranieri che si gioca la possibilità di rimanere nella capitale ed è sullo stesso piano di Gasperini e Giampaolo.

DIRETTORE SPORTIVO – Il direttore sportivo granata è l’obiettivo principale per la Roma. Come riferisce Il Tempo, Petrachi è legato a doppio filo ad Antonio Conte e il presidente giallorosso Pallotta sarebbe ben felice dell’arrivo del ds qualora convincesse il tecnico leccese a seguirlo. A quel punto Massara potrebbe decidere di andare via e Sabatini è pronto ad accoglierlo al Bologna.

CALCIOMERCATO – Kostas Manolas vuole rimanere nella capitale. Come riferisce calciomercato.com, il difensore giallorosso ha espresso la volontà di rinnovare il contratto con la Roma, nonostante l’interesse della Juventus che sarebbe disposta a pagare i 36 milioni di euro della clausola presente sul contratto del greco. E’ di ieri la notizia secondo cui la Roma sarebbe interessata ad Andreas Skov Olsen, classe ’99 del Nordsjaelland, abile a muoversi da ala destra e sinistra. Il calciatore, grazie ai suoi 25 gol in 39 presenze, ha attirato le attenzioni degli scout giallorossi ma non solo: secondo quanto riportato da Alessandro Austini de Il Tempo a Tele Radio Stereo, anche la Lazio avrebbe messo gli occhi sul talento danese. L’obiettivo numero uno della Roma, scrive La Gazzetta dello Sport, è da tempo Alessio Cragno. Il direttore sportivo Massara lo stima molto e l’ha messo in cima alla lista dei desideri per la porta giallorossa insieme al tedesco Kevin Trapp, oggi all’Eintracht Francoforte ma di proprietà del Psg. Il presidente del Cagliari Tommaso Giulini ha ammesso di recente che un sacrificio dovrà farlo. Potrebbe essere proprio quello relativo alla partenza del portiere 24enne, ma il prezzo fissato dai sardi è di 25 milioni. Il futuro di Patrik Schick nella capitale continua ad essere in bilico. Nemmeno in questa stagione l’attaccante ceco, pagato due stagioni fa ben 42 milioni di euro, ha trovato continuità di rendimento in giallorosso e la partenza a fine stagione è sempre più una possibilità. Secondo quanto raccolto da calciomercato.it, in caso di arrivo di un’offerta importante potrebbe essere ceduto anche a titolo definitivo. Si segnalano nelle ultime settimane sirene dalla Premier League e dalla Liga, proposte che verranno approfondite prossimamente. Tutti pazzi di Zaniolo. In mattinata si è parlato del Tottenham, pronto a sborsare fino a 50 milioni di euro per assicurarsi il classe ’99 giallorosso, ma non sarebbe l’unica nuova pretendente. Secondo quanto riporta Il Roma, infatti, anche il Napoli avrebbe messo gli occhi sull’ex Inter.

STADIO DELLA ROMA – La sindaca di Roma Virginia Raggi è stata intervistata sul quotidiano Avvenire e ha parlato dell’andamento dell’iter del progetto Stadio della Roma: “Lo stadio si farà e sarà una opportunità per Roma. Ci sono 800 milioni di investimenti privati e c’è un patto che verrà rispettato: prima saranno realizzate le opere per la comunità, poi toccherà allo stadio. Il percorso è segnato, i tempi decisi, l’iter amministrativo va avanti senza rallentamenti. Ma voglio che tutto sia fatto a regola d’arte e ho avviato una analisi ulteriore affidata al Politecnico di Torino: non era dovuta, ma l’ho fatta per dare maggiori garanzie ai miei cittadini. Seguiremo alla lettera le procedure. Guarderemo con la lente ogni gara, ogni appalto, ogni ditta. Solo così potremmo azzerare i rischi. E alla fine ce la faremo“.

TRIGORIA – La Roma prosegue la preparazione in vista della sfida con il Cagliari, match valido per la 34esima giornata di Serie A. I giallorossi sono scesi in campo a Trigoria dopo la conferenza stampa di Claudio Ranieri per svolgere il riscaldamento, poi una parte tattica e infine la partitella. Manolas e Karsdorp oggi sarebbero stati disponibili per tornare in gruppo, ma il tipo di allenamento non si addice ad un rientro. Per questo hanno svolto un lavoro personalizzato con dei carichi differenti rispetto ai compagni. Individuale per De Rossi e Santon.

Edoardo Frazzitta

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here