NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

GASPERINI Gasperini e l’Atalanta continuano la loro storia d’amore. Dopo gli incontri degli ultimi due giorni, è arrivata l’ufficialità tramite un comunicato sul sito del club nerazzurro. Il tecnico ex Genoa e Inter era stato accostato anche alla Roma. Di seguito la nota ufficiale dell’Atalanta: “Con grande soddisfazione posso confermare che il rapporto fra l’Atalanta ed il nostro allenatore Gian Piero Gasperini prosegue”.

ALLENATORE CONTE – Antonio Conte sarà il nuovo allenatore dell’Inter. E’ tutto definito tra la società nerazzurra e l’ex ct della nazionale: triennale da 12 milioni di euro a stagione e staff tecnico già totalmente composto. L’allenatore, cercato nelle scorse settimane anche dalla Roma, è già Milano per i primi impegni con il suo nuovo club, ma venerdì partirà direzione Madrid per assistere alla finale di Champions League.

GIAMPAOLO – Uno dei nomi sul taccuino dei dirigenti giallorossi è quello di Marco Giampaolo, attuale allenatore della Sampdoria, ma che potrebbe presto decidere di tentare una nuova avventura. I capitolini lo seguono con attenzione, così come Paolo Maldini, che presto riceverà più poteri sul mercato da Gazidis. Per la bandiera rossonera, Marco Giampaolo sarebbe il profilo ideale a cui affidare il nuovo Milan.

DE ZERBI – De Zerbi, tecnico del Sassuolo si è espresso sul suo futuro: “Non mi ha chiamato nessun club. A me fa piacere rimanere qui, quando alleno lo faccio con l’idea di restare dieci anni in un posto. Se vuoi portare avanti un’idea, il tempo te la rinforza. È chiaro che bisogna vedersi con Squinzi e strutturare bene quella che sarà l’annata prossima. Anche io ho qualche esigenza, perché bisogna fare sempre meglio e dovremo rendere felici i tifosi e tutti gli altri: l’anno prossimo il campionato sarà ancora più difficile“.

SARRI Sarri sempre più vicino a Torino. Andrea Agnelli, è volato a Baku dove stasera si terrà la finale di Europa League tra il Chelsea e l’Arsenal. Agnelli alloggia al “Four Season”, lo stesso albergo dove si trovano i blues allenati da Sarri e i due si sono salutati in mattinata. Dopo la finale di stasera, Sarri diventerà il prossimo allenatore della Juventus.

MIHAJLOVIC – Nelle ultime ore si è aggiunto il nome di Mihajlovic. Il tecnico serbo potrebbe essere più di una suggestione. Reduce da una grande salvezza con il Bologna, piace a molti e non è ancora certo di proseguire con gli emiliani. Altro nome ad effetto è quello di Fonseca dello Shakhtar, fresco campione di Ucraina. Alcuni nomi si defilano e altri salgono ma la sensazione è che verrà presa una decisione solo dopo la finale di Champions League.

BORDALAS – Spunta un nuovo nome in orbita Roma: la dirigenza giallorossa ha chiesto la disponibilità di José Bordalas, allenatore del Getafe.

INCONTRO DIRIGENTI – Nel tardo pomeriggio presso la sede dell’Eur in Viale Tolstoj è andato in scena un vertice dirigenziale per pianificare al meglio la prossima stagione. Tutta la dirigenza al completo, compreso Francesco Totti.

CALCIOMERCATO –  “Non so nulla, ogni giorno mi vedo accostato a una squadra diversa ma cerco di rimanere tranquillo. So che l’Atalanta ha fatto uno sforzo importante per trattenermi, ho pensato solo a finire la stagione e adesso ho la testa solo alla nazionale”. Prima di volare per la Colombia e unirsi agli altri Cafeteros per la Coppa America, Duvan Zapata è stato intervistato ma non si è sbilanciato sul suo futuro. L’attaccante viene dato nel mirino di tanti club, anche il Real Madrid: “Non ci sono stati contatti, ho letto e sentito qualcosa e per me è un orgoglio essere accostato al Real Ma cerco di stare tranquillo, coi piedi per terra e pensare a quello che verrà. E’ stata una stagione da sogno, siamo riusciti a centrare un traguardo storico per l’Atalanta conquistando la qualificazione per la Champions siamo contenti e non vediamo l’ora di giocarla”. Per Hysaj e Mario Rui, quella appena terminata, non è stata di certo una stagione indimenticabile. I due potrebbero presto lasciare Napoli e a confermarlo è l’agente dei due calciatori Mario Giuffredi che ha anche parlato di un’ipotesi Roma per entrambi i suoi assistiti: “Credo che Hysaj andrà via, vuole provare nuove esperienze, con l’arrivo di Di Lorenzo i terzini sono tre, Malcuit è arrivato l’anno scorso e non credo verrà ceduto, e quindi sicuramente Hysaj andrà via – le sue parole – . Ci sono diverse soluzioni in Italia. Al Milan sono coperti in quel ruolo con Conti e Calabria, se Sarri andrà alla Roma potrebbe essere un’idea”. La Roma il prossimo anno dovrà sicuramente ripartire anche dalla scelta del nuovo portiere, vista l’annata di Olsen e la carta d’identità di Mirante. La Juventus potrebbe risolvere due problemi alla Roma e in cambio aggiudicarsi Nicolò Zaniolo. La trattativa non è ancora entrata in fase avanzata ma l’ultima idea dei bianconeri è quella di inserire Mattia Perin come contropartita tecnica. Il club bianconero valuta l’estremo difensore 20 milioni di euro, anche se rimane la distanza di valutazione tra i due giocatori. Edin Dzeko all’Inter è un matrimonio destinato a compiersi. Il bosniaco ha già trovato l’accordo con i nerazzurri, contratto triennale a 4 milioni annui. La speranza del centravanti è di chiudere prima delle sue vacanze estive. Tuttavia deve fare i conti con la società giallorossa, alle prese con la priorità del nuovo allenatore. Una volta risolta, presumibilmente dopo il weekend, si potrà trattare con Suning. La Roma per privarsi del suo centravanti chiede il doppio dei 10 milioni offerti dalla società meneghina. Tuttavia i costi dell’operazione potrebbero essere ammortizzati da una contropartita. I nomi più caldi sono quelli del giovane attaccante della primavera Colidio, e del portiere Radu, reduce da un’ottima stagione tra i pali del Genoa. Cengiz Under piace in Premier League. L’esterno turco è uno dei giallorossi sul piede di partenza e le big inglesi sembrano aver mosso i primi passi verso di lui: con Arsenal e Tottenham pronte a rilanciare. ci sono già stati contatti con l’entourage di Under, che ha aperto alla trattativa. La Roma, dal canto suo, cercherà di monetizzare il più possibile forte di un contratto in scadenza nel 2023, valutando il suo cartellino 40 milioni. Già pronto anche l’eventuale sostituto: si tratta di Florian Thauvin, ala del Marsiglia e campione del Mondo con la Francia, in passato già accostato ai giallorossi.

PELLEGRINI – Sono lontani i tempi in cui, la clausola da 30 milioni del classe ’96, sembrava poter essere esercitata in qualsiasi momento. Ora lo scenario è cambiato. Pellegrini è troppo legato alla squadra del cuore e non intende lasciare la Roma in un momento così delicato e deludente. Vuole essere il simbolo della rinascita e faro del centrocampo che verrà.

STADIO DELLA ROMA FIUMICINO – Spunta una nuova possibilità per il nuovo Stadio della Roma. Se da una parte Pallotta si era detto convinto, due mesi fa, che la Roma in tre anni avrebbe avuto il suo Stadio, dall’altra si valutano altri progetti. Negli scorsi giorni infatti, dei delegati della società hanno perlustrato diversi terreni sulla Roma-Fiumicino. Dopo le dichiarazioni di Pallotta le acque si sono mosse poco e male. Il IX municipio ha votato contro il progetto Tor di Valle e bocciato il suo pubblico interesse. Al contrario, la scelta di Fiumicino, avrebbe diversi lati positivi. In primis si tratta di aree già edificabili e ben collegate dai mezzi per Roma e dintorni. Inoltre cambierebbe l’iter amministrativo, che dipenderebbe dalla giunta e dal sindaco di un nuovo comune, quello di Fiumicino appunto.

FONDO QATAR  – Continuano ad arrivare notizie sull’interesse del Qatar per la Roma. Il club giallorosso avrebbe cercato il coinvolgimento del fondo per il nuovo stadio. Un emissario londinese del presidente James Pallotta, la stessa figura che condusse tra Roma e Doha la trattativa per la sponsorizzazione con la Qatar Airways, ha proposto agli investitori qatarioti un affare da 1,2 miliardi di euro per la realizzazione di un impianto calcistico e di un’annessa cittadella. Non sembrerebbero esserci state al momento risposte dalla parte qatariota che riterrebbe comunque l’area di Tor di valle un rischio. 

PEROTTI DE ROSSI –  Diego Perotti ha parlato del presente e del futuro soffermandosi anche su Daniele De Rossi. Sul capitano giallorosso: “Se un giocatore come De Rossi pensa di venire al Boca è perché il tifoso argentino trasmette qualcosa. Vedeva i Superclassici con Paredes, non so se vuole andare al Boca è una decisone personale. Ho molti colleghi, non solo europei, ma anche brasiliani che dicono che quello che si vive qui è diverso. Influisce anche la famiglia, venire in Argentina per una soddisfazione personale è un po’ egoista, non è la stessa cosa come si vive con la tranquillità in Europa“.  Il numero 8 giallorosso conclude poi sul suo futuro e la sua posizione in merito al suo contratto: “Ho contratto fino a metà 2021, ma mi piacerebbe tornare in Argentina, A volte ti dicono che cambiare aria è buono, ma la testa è più importante. Sono felice della mia carriera, nonostante i tanti infortuni”.

RUOLI IN SOCIETA’ –  La Roma, ancora immersa nella lunga lista che dovrà portare al futuro allenatore, in questi giorni cercherà anche di far chiarezza su due ruoli altrettanto importanti: quello del direttore sportivo e tecnico. La società tra dieci giorni scioglierà il nodo intorno al nome del prossimo direttore sportivo (Petrachi in pole) e soprattutto nominerà Francesco Totti direttore tecnico. Gli stessi giorni che ci vorranno anche per la scelta del nuovo allenatore, dove a sorpresa potrebbe uscire fuori un mister x.

SENTI CHI PARLA – Sulle principali frequenze radiofoniche romane il tema principale è quello del passato e del futuro della Roma. Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “Credo che la parola caos non sia più, del tutto esaustiva, per rappresentare quello che sta accadendo dentro e intorno alla Roma. Una stagione sportiva così mortificante che sembra non aver fine: un sesto posto deprimente, una Coppa Italia gettata al vento al primo turno, una serie di cessioni eccellenti, un direttore sportivo che scappa a marzo, due allenatori, l’addio traumatico di De Rossi, il no di Conte, ora il no di Gasperini, oh non Guardiola, Gasperini… cos’altro deve accadere per prendere atto, in maniere unanime, che questa gestione non offrirà alcun futuro sportivo roseo alla Roma e ai suoi tifosi? Però ci fanno sapere che Pallotta tornerà a parlare, leggo del modello Ajax… ma non siamo già ridicoli così? Vogliamo aggiungere altre figure di melma a quelle già fatte? La Roma ha iniziato a sgretolarsi dall’addio di Sabatini e da quando è tornato in auge Baldini, i risultati sono sotto gli occhi di tutti…”. Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “La situazione è surreale, anche perché la squadra è sempre stata supportata da un direttore sportivo con un ruolo centrale. Adesso mi pare che si improvvisi un po’, vorrei qualcuno che ci mettesse la faccia. Ranieri che ora pare esser diventato un ultrà della Roma, in questi anni dove stava? La Roma sta prendendo ‘no’ da tutti: De Rossi, Dzeko e gli allenatori Conte e Gasperini: più una sberla di sguincio presa da Sarri. Vorrei un allenatore che abbia voglia di venire a Roma e di allenare la Roma, vade retro i Gasperini e i Conte. La cosa uscita sulle presunte parole di Totti a De Rossi durante l’abbraccio è agghiacciante, dove è finito il giornalismo? È una follia quello che è stato fatto intorno a quel video. La Roma è un posto dove tutto dura al massimo 9 mesi, la cosa assurda è che la semifinale di Champions ha fatto più male che bene. Sono stati fatti acquisti troppo costosi che però hanno reso meno, in cinque anni hai fatto cose buone ma non hai vinto nulla”.

Claudia Belli




Print Friendly, PDF & Email

3 Commenti

  1. Come ho scritto su un altro articolo, bordalas è un catenacciaro puro (fu esonerato perché su 21 partite ne vinse 15, ma con solo una rete di scarto). Io penso che dopo vari scienziati che si sono succeduti sarebbe il caso di tornare a fare sentire le pedate nelle caviglie, squadra compatta e contropiede …

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here