NEWS DELLA GIORNATA– Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

ALLENAMENTO ROMA – La Roma torna a lavoro a Trigoria in vista della sfida di sabato sera a Marassi contro la Sampdoria. Tutti agli ordini di Ranieri dalle 12, dopo il pareggio di ieri sera per 2-2 contro la Fiorentina. La squadra ha svolto lavoro tecnico e tattico dopo la fase di riscaldamento, a seguire partitella conclusiva. Torna in gruppo El Shaarawy mentre PastoreFlorenzi e Pellegrini hanno svolto lavori individuali. Terapie per Santon e Perotti, usciti malconci dalla sfida di ieri, con Coric che non si è allenato per una sindrome influenzale. Con l’argentino non al meglio, il recupero del numero 92 diventa fondamentale e si candida subito per una maglia da titolare. De Rossi potrebbe ritrovare il posto in mediana a discapito di Nzonzi.

ALLENAMENTO SAMPDORIA – Dopo il riposo in hotel al rientro dalla trasferta di Torino, la Sampdoria ha iniziato questa mattina a preparare la gara di sabato sera con la Roma. Al “Mugnaini” di Bogliasco è andato in scena un allenamento a due velocità: rigenerativo per i blucerchiati maggiormente impiegati con i granata (compreso Omar Colley per il quale sono state escluse lesioni alla mandibola), sviluppo della forza individuale in palestra e seduta tecnica sul campo 2 sotto un’intensa pioggia per tutti gli altri disponibili. Percorsi individuali di recupero agonistico per Edgar Barreto e Gianluca Caprari (anche tecnico-aerobico sul campo) e Albin Ekdal (solo in palestra). Domani, venerdì, è in agenda penultima seduta pomeridiana prima della sfida con i giallorossi. Alle 17 Giampaolo terrà la conferenza stampa alla vigilia del match.

SAMPDORIA ROMA CONFERENZA – Domani alle 10.30, il tecnico giallorosso, Claudio Ranieri, incontra i giornalisti per la conferenza stampa alla vigilia di Sampdoria-Roma, match valido per la 31esima giornata di Serie A. All’andata la squadra capitolina regalò all’Olimpico una delle migliori prestazioni stagionali con un netto 4-1 con le reti di SchickJuan Jesus e la doppietta di El Shaarawy.

ZANIOLO – La Roma il prossimo anno avrà il suo bel da fare per cercare di tenere a bada le tante pretendenti per Nicolò Zaniolo. Paratici ha aumentato il pressing su Zaniolo. Il motivo è logico: senza Champions la Roma sarà costretta a racimolare 70 milioni dalle cessioni e l’azzurro potrebbe diventare un’occasione per i bianconeri. Orsolini, attualmente al Bologna, potrebbe essere una pedina di scambio.
LE SUE PAROLE – Il giocatore della Roma Nicolò Zaniolo, tramite Instagram ha voluto chiarire le parole di ieri sera dopo il match con la Fiorentina, dove ha risposto con un enigmatico ‘vedremo’ alla domanda sul suo futuro ed il rinnovo di contratto. Questo il suo pensiero: “Ieri sera a pochi minuti dal fischio finale mi sono espresso in una maniera che è stata male interpretata. È importante per me chiarire il mio pensiero. Sono un giocatore della Roma, un professionista e mi esprimo in campo. Ho sempre pensato a giocare impegnandomi al massimo per aiutare la squadra e la società a raggiungere gli obiettivi stagionali. Poi ci sono altri professionisti, come il mio agente e la dirigenza, che si occupano dei contratti e che sapranno gestire al meglio la situazione”.
PARLA IL PADRE – Anche Igor Zaniolo, padre del centrocampista, ha parlato della situazione. Queste alcune delle sue parole:“Nicolò è molto grato alla società Roma, è molto attaccato alla piazza per l’affetto che gli sta dando. Le sue parole? È stato preso a caldo e non ha capito probabilmente neanche quello che stava dicendo. Quel ‘vedremo’ non era inteso per il suo futuro lontano da Roma, Nicolò resterebbe in giallorosso a vita. Il ‘vedremo’ era inteso unicamente per il contratto. Lui sicuramente resterebbe nella capitale, poi se i programmi della società sono altri non dipende da lui. Nicolò è molto dispiaciuto per come è stata interpretata la sua frase, non era assolutamente quello che voleva dire e quello che voleva trasmettere”.
RINNOVO – Nella giornata di oggi Zaniolo e il suo procuratore Vigorelli incontreranno la Roma per iniziare a buttare giù le basi del rinnovo contrattuale: 2,5 milioni di euro più bonus fino al 2024.

DZEKO – Contro la Fiorentina è stata l’ennesima gara a secco di gol per Edin Dzeko. Il bosniaco ha il contratto in scadenza nel giugno 2020 ed il suo futuro sembra essere sempre più distante dalla capitale. Alla lista di pretendenti, tra cui ci sono InterEverton e West Ham, si aggiunge il Fenerbahçe, seriamente interessato al centravanti bosniaco.

DE ROSSI – La situazione contrattuale di De Rossi ad oggi resta ancora molto nebulosa. Il capitano giallorosso continua a ricevere lusinghe dall’America. L’ultima recapitata a Trigoria è quella dei Los Angeles FC, ma se ne riparlerà a fine stagione.

 MOURINHO – La Roma continua nella ricerca dell’allenatore per la prossima stagione. Nelle ultime settimane si è spesso parlato della volontà della società giallorossa di portare un ‘big‘ sulla panchina capitolina, con Conte e Sarri come profili preferiti. Mariangela Pira di SkyTg24, sul suo profilo Twitter, svela un retroscena inaspettato: “Telefonata Mou – Roma c’è stata (ma sente anche altri, dato che all’Inter porte chiuse). Non vorrà dire niente, una persona che lo conosce bene mi ha detto: “cavolata”. Ma c’è stata“, le sue parole. Vero o no, di certo se il contatto fosse vero, questa trattativa sarebbe ancora più complicata rispetto a quella per Sarri o Conte.

RICCARDI RINNOVO – La notizia era nell’aria da tempo ma ora è ufficiale: Alessio Riccardi rinnova il suo contratto con la Roma fino al 2023. Il centrocampista classe 2001 è il pezzo pregiato della Primavera di Alberto De Rossi e questa stagione ha fatto il suo esordio con la maglia della prima squadra con Eusebio Di Francesco in panchina nella gara di Coppa Italia contro la Virtus Entella.

SENTI CHI PARLA – Sulle principali frequenze radiofoniche romane il tema principale è quello del match di ieri contro la Fiorentina. Riccardo ‘Galopeira’ Angelini a Tele Radio Stereo afferma: “Se valutiamo la partita in base alle nostre aspettative è un 2 a 2 che vale e porta a poco. C’è tanta tristezza perché penso a quello che poteva essere e non è stato, se vedo i gol che prende la Roma mi deprimo: l’atteggiamento di Jesus sul gol di Gerson mi deprime. La Roma sta crescendo sul fatto commerciale e su altri aspetti, ma al tifoso non interessa: lui vuole crescere sull’aspetto sportivo. Anche Giancarlo Dotto parla della partita a Tele Radio Stereo: “Le parole di Zaniolo mi hanno fatto rimanere pietrificato. Dopo aver sentito tante volte di voler rimanere nella Roma ieri sera ha suscitato un po’ di stupore. Se poi lo vendi alla Juve che ha di distacco dalla seconda 20 punti… Ieri sera sentivo l’affanno di molti commentatori che cercavano di dare dignità alla partita della Roma ma non ho visto nulla di incoraggiante. Giocavamo contro l’unica in squadra che non ha obiettivi, non ha nulla da conquistare”.

Claudia Belli





Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.

2 Commenti

  1. Non ci credo che hanno chiamato il portoghese, almeno che Pallotta voglia fare squadrone con Messi modric e Sergio Ramos… ma immagino mi svegliai sudato

  2. Purtroppo Zaniolo come altri lo venderanno… Siamo penosi… Forse nemmeno i El andremo.. Che tristezza stanno disteuggendo la città più bella del
    Mondo e la mia squadra💛❤️

Comments are closed.