NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Le parole di Xhaka

Il primo obiettivo individuato dalla Roma in questa sessione di mercato è quello di Granit Xhaka. Oggi il centrocampista dell’Arsenal, dal ritiro della Nazionale svizzera, ha ammesso l’interesse del club giallorosso aprendo notevolmente le porte a un trasferimento: “Ho sentito dell’interesse, che mi rende orgoglioso – le parole riportate da Blick Sport -. Ovviamente ho letto delle voci sui giallorossi. Tutti conoscono Mourinho e sanno cosa è riuscito a fare nella sua carriera. Lui è uno che sa come vincere i titoli: basta vedere il lavoro che ha fatto negli ultimi anni”. Tiago Pinto è già al lavoro con l’Arsenal per trovare un accordo che accontenti i Gunners: “Per ora sono concentrato al cento per cento sulla nazionale – continua Xhaka -. Questa è la cosa più importante ora, più dell’Arsenal o delle voci di mercato. Ho ancora due anni di contratto a Londra e all’Arsenal sanno cosa posso dare. Ma quando sarà il momento giusto e dovremo parlare di un trasferimento, io ci sarò”. Poi sugli Europei: “Sarò il capitano per la prima volta in un torneo così importante e anche questo mi rende orgoglioso. Ho giocato per la prima volta con la Svizzera quando avevo quasi 18 anni, undici anni fa”. La valutazione dell’Arsenal è di circa 25 milioni. La Roma sarebbe disposta a spenderne 15, magari con l’inserimento di qualche bonus.

Parla Villar: “Voglio restare”

Gonzalo Villar vuole ricominciare dalla Roma. L’arrivo di Mourinho e la presenza di tanti centrocampisti in rosa aveva fatto pensare a un suo addio in questa sessione di mercato, ma il centrocampista, dal ritiro della Nazionale, ha ribadito la sua volontà di restare nella Capitale: “Rimango sicuramente alla Roma – ha detto a Cope -. Sono contento qui. E ho molta voglia di giocare con Mourinho. Non vediamo l’ora di iniziare la stagione e conoscere il suo metodo di lavoro, spero che potrà portarci la sua mentalità vincente. Se i laziali a Roma sono andati fuori di testa per l’arrivo di Mou in giallorosso? Sì, quei pochi… (ride insieme al giornalista, ndc)”. Dopo una prima parte di stagione da protagonista, in cui da riserva è diventato titolare inamovibile, nella seconda parte ha perso il posto: prima da Amadou Diawara e poi da Darboe.

Leggi anche:
Belotti e Dzeko per l’attacco di Mourinho, vicino il rinnovo di Mkhitaryan con la Roma

Si muove il mercato: Tiago Pinto cerca di piazzare gli esuberi

Il prossimo mercato della Roma passerà tanto anche da quanti esuberi della rosa riuscirà a piazzare Tiago Pinto. Cengiz Under non verrà riscattato dal Leicester: la sua avventura in Premier League è stata deludente e tornerà a Trigoria. Secondo i media turchi, però, l’esterno è corteggiatissimo in patria e il Fenerbahce sarebbe pronto a chiedere il prestito del calciatore al club giallorosso. Situazione diversa, invece, per Steven Nzonzi. E’ terminata un’altra stagione positiva con la maglia del Rennes che vuole sedersi con la Roma per acquistarlo. A confermarlo è stato il presidente del club francese: ““È stato un giocatore fondamentale in questa stagione, è il nostro metronomo. Ci sederemo tranquillamente con lui per discutere della prossima stagione. Di sicuro posso dire che è un giocatore importante. Tutto dipenderà anche da ciò che desidera“. Dalla Spagna, inoltre, fanno sapere di un interesse dell’Everton per Pedro.

Intanto, entro domani è attesa la risposta di Mkhitaryan sul rinnovo. Il club è disposto a prolungargli il contratto di un anno a 3 milioni netti più bonus, e inoltre a fargli ponti d’oro anche per averlo fino a 2023, con clausole facili per rendere possibile questo traguardo. L’armeno è combattuto, anche perché il suo agente Raiola gli sta proponendo offerte più lucrose, Monaco e Zenit Pietroburgo su tutti, senza contare che il suo rapporto difficile con Mourinho sposta parecchio la bilancia della decisione. A Trigoria c’è ottimismo. Sul mercato in entrata continua il pressing su Belotti che potrebbe arrivare anche in caso di permanenza di Edin Dzeko.

Italia, la lista dei 28 di Mancini: entro martedì saranno 26

L’Italia ha diramato la lista ufficiale dei calciatori convocati per gli Europei che avranno inizio il prossimo 11 giugno: nella gara d’esordio coinvolti proprio gli Azzurri che sfideranno la Turchia allo Stadio Olimpico. Sono 28 i giocatori chiamati dal ct Roberto Mancini: la lista ufficiale verrà poi consegnata il 1 giugno con un massimo di 26 giocatori totali, ai quali oggi sono state aggiunte anche le due ‘riserve’. Sono quattro i giocatori della Roma inseriti da Mancini e che proveranno fino alla fine a entrare nei 26 convocati definitivi: Mancini, Spinazzola, Pellegrini e Cristante, a cui si aggiunge anche Alessandro Florenzi, in prestito al PSG ma di proprietà dei giallorossi. Out invece El Shaarawy.

Print Friendly, PDF & Email