romanews-roma-ndg-veretout-dzeko-florenzi-kluivert
Foto Getty

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Qui Trigoria

La Roma continua a preparare il big match di venerdì sera a San Siro contro l’Inter. Questa mattina a Trigoria gli uomini di Fonseca sono scesi in campo alle 11 per una seduta incentrata prevalentemente sul lavoro tecnico-tattico. Continuano a persistere gli acciacchi fisici ad alcuni importanti componenti della rosa giallorossa. Anche quest’oggi infatti Edin Dzeko ha dovuto dare forfait a causa di una sindrome influenzale che lo aveva già tenuto fuori nell’allenamento di ieri. Lavoro individuale invece per Pastore e Kluivert, convalescenti rispettivamente da un problema all’anca il primo, e da un edema al flessore della coscia destra l’olandese.

Inter-Roma, il programma della vigilia

Inter-Roma si giocherà venerdì alle 20:45 e i giallorossi continuano la preparazione alla sfida. Domani, alla vigilia del match, i ragazzi di Fonseca si ritroveranno alle 11 sui campi di Trigoria per il consueto allenamento. Poco dopo, più precisamente alle 13:45, l’allenatore parlerà in conferenza stampa. Alle 16 ci sarà la partenza per Milano dalla stazione Termini.

Le parole di Veretout

Jordan Veretout, centrocampista della Roma, ha parlato in vista del big match di venerdì sera a San Siro contro l’Inter. Queste alcune delle sue parole: “L’Inter è prima, noi quarti, abbiamo vinto 3 partite di fila. Andiamo a Milano per fare una grande prestazione. Pellegrini e Zaniolo? Sono dei calciatori importanti per noi con grande fisico come Nicolò. Lorenzo ha una qualità con la palla incredibile. Di Fonseca mi piace molto il suo gioco perché è un gioco di possesso palla. Anche la sua gestione della squadra, è importante per noi. Dobbiamo continuare così. Abbiamo fatto una buona prima parte di stagione, ma dobbiamo continuare così, con aggressività, lottare tutte le partite. Possiamo fare delle grandi cose”.

L’Inter non molla: l’obiettivo è Florenzi

Dopo aver giocato titolare contro il BresciaFlorenzi ha trovato un’altra panchina nella gara del Bentegodi. A sostituirlo questa volta ci ha pensato Davide Santon. Sul giallorosso continua ad esserci Inter. Il capitano non è una priorità, ma risolverebbe non pochi problemi alla squadra di Conte. Già venerdì, in occasione del match, Marotta potrebbe provare l’affondo per cercare di strappare ai giallorossi il terzino di Vitinia. I nerazzurri potrebbero far leva sulla voglia del calciatore di giocare gli Europei in estate. Il mercato invernale si avvicina e la Roma dovrà decidere quale sarà la sua posizione in merito.

Torna di moda il nome di Marcos Paulo

Manca ormai circa un mese al calciomercato invernale e la Roma comincia già a sondare il terreno per possibili innesti. Un’idea è quella di Marcos Paulo del Fluminense. Per il brasiliano i giallorossi avevano già offerto 7 milioni di euro, rispediti al mittente, nel 2018. Petrachi continua a monitorare l’attaccante, in scadenza 2020. Non solo la Roma sul giocatore, anche il Nizza sarebbe interessato al classe 2001: essendo naturalizzato portoghese, consentirebbe di tesserarlo come giocatore comunitario.

Senti chi parla…

Ecco cosa si dice sulle principali frequenze radiofoniche romane. Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “La gara di venerdì, in caso di vittoria, cambierebbe le prospettive di questo campionato ma ad oggi è difficile immaginare che nella corsa al titolo si possano inserire altre squadre, rispetto ad Inter e Juve. La Roma giocherà su tre fronti, spero che Petrachi possa cogliere qualche opportunità di mercato a gennaio per puntellare questa squadra. Un calciatore come Mandzukic sarebbe perfetto per personalità, esperienza, cattiveria agonistica, visto il fallimento finora dell’esperienza di Kalinic in giallorosso”. Francesca Benvenuti a In Yes Sport: “Mi piace molto la Roma e mi convince soprattutto Fonseca perché ha mantenuto coerenza e con un po’ di tempo ha convinto tutti, trovando efficacia e imponendo la sua filosofia di gioco. Man mano che ritornano giocatori importanti sale anche il livello di gioco. La sfida con l’Inter sarà difficile, parliamo della capolista e Conte vorrà sfruttare a pieno il fattore stadio. La Roma però andrà a San Siro con un patrimonio tecnico tattico importante, sarà difficile anche per i nerazzurri. Non c’è nulla di scontato”.

Claudia Belli

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureanda in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here