news-giornata-petrachi-spinazzola-fonseca-zappacosta-romanews.jpg
Foto Getty

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorosse raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Il codice di comportamento

Sono ventisei i cartellini gialli rimediati dalla Roma dall’inizio della stagione, quasi tre ogni novanta minuti. Ventisei ammonizioni a cui vanno aggiunte le espulsioni di Fonseca e del suo preparatore atletico Nuno Romano. Il giocatore preso più di mira dagli arbitri è Nicolò Zaniolo, con quattro sanzioni, seguono Florenzi e Pellegrini con tre. Come riporta il Corriere dello Sport, ora bisognerà correre ai ripari, con un codice di comportamento da far rispettare nello spogliatoio, per non penalizzare ulteriormente la squadra, già alle prese con molte assenze dovute agli infortuni.

Trigoria

La Roma continua ad allenarsi senza i calciatori impegnati con le rispettive nazionali. Quest’oggi, a Trigoria, la squadra ha iniziato con una prima parte di riscaldamento con torello, per poi proseguire con una lunga parte tattica. Perotti, Under, Mkhitaryan e Florenzi hanno svolto un lavoro differenziato in linea con il percorso che li porterà presto al recupero. Il capitano giallorosso nei prossimi giorni tornerà in gruppo, dopo aver definitivamente smaltito la brutta sindrome influenzale. Diverso il discorso per Zappacosta, Diawara e Pellegrini, che avranno tempi di degenza più lunghi e che di conseguenza hanno effettuato lavoro individuale e terapie. Edin Dzeko invece, operato allo zigomo per una frattura, è ancora a riposo.

Le parole di Spinazzola

Leonardo Spinazzola, convocato in Nazionale dal ct Mancini per le prossime partite degli azzurri contro Grecia e Bosnia, ha parlato in conferenza stampa da Coverciano. Ecco le sue parole: “Nelle ultime partite con la Roma abbiamo creato tantissimo e segnato poco. Mancano tanti di qualità ora, giocando ogni tre giorni sei stretto. Classifica? Siamo tutti lì. Mister Fonseca crea tante aspettative anche dentro lo spogliatoio: stiamo bene con lui. Il mio ruolo è sulla fascia sinistra, a destra non sono abituato. Non rimpiango la Juventus. Sono andato in una squadra dove, se sto bene, posso giocare con più continuità ed essere felice di dove sono”.

Rischio inibizione per Petrachi

Dopo Fonseca, ora potrebbe arrivare un lungo stop anche per Petrachi. Come riporta il Corriere dello Sport, il ds infatti risulta indagato dalla Procura Federale per le dichiarazioni pronunciate su Dzeko durante la conferenza stampa di presentazione di Mkhitaryan. La Procura ha ascoltato i dirigenti del Torino, che non hanno fatto altro che aggravare la posizione del direttore sportivo. Presto sarà il turno della dirigenza dell’Inter e infine dello stesso Petrachi. Il dirigente giallorosso potrebbe essere accusato di «violazione dei principi di lealtà, correttezza e probità». Nel caso di condanna, il rischio va dall’ammenda all’inibizione, cioè una squalifica fino a un anno, durante la quale non potrebbe operare per il club giallorosso né accedere agli spogliatoi durante le partite.

Zappacosta può tornare al Chelsea

Il grave infortunio subito da Davide Zappacosta potrebbe aver messo fine alla sua avventura alla Roma. Il terzino ha infatti riportato la rottura del legamento crociato e tornerà con ogni probabilità al Chelsea già a gennaio, secondo quanto riportato da Niccolò Schira, giornalista della Gazzetta dello Sport. Al suo posto, a gennaio Petrachi potrebbe tornare all’assalto di Hysaj con il Napoli.

Senti chi parla

Sulle principali frequenze radiofoniche romane il tema di discussione di oggi è stato soprattutto quello dei tanti infortuni occorsi in casa giallorossa. Daniele Lo Monaco, ai microfoni di Teleradiostereo, ha parlato delle possibili soluzioni alternative: “Gli infortuni permetteranno a Fonseca di sperimentare. Credo non avesse mai pensato a Veretout trequartista. L’emergenza ti porta ad andare oltre la tua fantasia. Le soluzioni per la Roma sono talmente tante, per fortuna”. Federico Nisii, sempre su Trs, si è soffermato invece sulle possibili conseguenze psicologiche: “L’insidia è quella dello smottamento emotivo, il rischio inconscio di crogiolarsi nell’alibi degli arbitri e nella paura di farsi male”. Infine, Furio Focolari a Radio Radio Mattina ne ha parlato in relazione all’operato del mister giallorosso: “Fonseca ha dovuto combattere con gli infortuni e una nuova squadra, gli si devono concedere delle attenuanti”.



Print Friendly, PDF & Email