NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Smalling, smaltito l’affaticamento muscolare: possibile convocazione con l’Inter

Buone notizie da Trigoria. Chris Smalling ha smaltito l’affaticamento muscolare all’adduttore della gamba destra e oggi si è allenato in gruppo. Paulo Fonseca allora può sorridere perchè recupera uno dei difensori più in forma tra le file giallorosse. La presenza del difensore inglese può essere importante anche in vista del big match di domenica sera contro l’Inter e, visto che l’ex United si è allenato senza difficoltà, non è esclusa una convocazione contro i nerazzurri, anzi tutt’altro.

L’intervista a Pau Lopez

In occasione del match contro l’Inter in programma domenica, Pau Lopez ha rilasciato un’intervista al Match Program della Roma dove ha parlato della gara contro i nerazzurri: “Non sarà facile vincerla, ma noi faremo di tutto per riuscirci. Ricordo la partita dell’andata, dove giocammo molto bene, quando molti ci davano già per sconfitti”. Della vittoria contro il Verona:”Abbiamo lottato fino alla fine, giocando una partita molto seria. E abbiamo vinto, cosa più importante”. Un commento al miele anche per il collega Mirante: “Antonio mi è sempre stato vicino dall’inizio. È una persona incredibile, è importante per tutti noi”.

Calciomercato: Juan Jesus vicino all’addio, giallorossi su César

Juan Jesus sembra ormai prossimo a dire addio alla Roma. Il brasiliano non è mai entrato nel progetto tecnico di Paulo Fonseca e le presenze in campo sono vicine allo zero. Unico ostacolo alla cessione potrebbe essere l’ingaggio. Al momento ci sarebbe l’interesse del Cagliari, ma i rapporti difficili con i giallorossi dopo la questione Olsen potrebbero bloccare ogni trattativa. Per quanto riguarda il mercato in entrata, invece, secondo un’indiscrezione dal Brasile, i capitolini avrebbero chiesto informazioni su Yuri César, attaccante esterno di proprietà del Flamengo attualmente in prestito al Fortaleza. Il giocatore ventenne, che nelle ultime quattro gare ha messo a segno 4 reti, ha il contratto in scadenza nel 2023 e una clausola rescissoria da 50 milioni. Come rinforzo per il reparto offensivo c’è anche l’ipotesi Darwin Nunez, centravanti dell’Almeria. I 15 gol realizzati in Liga in questa stagione hanno attirato l’attenzione anche di alcune squadre in Francia e Germania, e il cartellino ha un costo di almeno 20 milioni. Gli agenti del giocatore dopo altri summit avrebbero in programma di sbarcare in Italia per parlare con alcuni club che hanno chiesto informazioni. Tra questi anche la Roma.

Caos abbonamenti: niente cash, solo voucher

La situazione rimborsi degli abbonamenti allo stadio continua a navigare nella confusione. Ogni società procede secondo le proprie regole visto che il tifoso, una volta acquistata la tessera annuale, accetta le condizioni di vendita generali. Tutte le squadre però sono d’accordo su una cosa: non si rimborseranno attraverso denaro fisico ma sotto forma di voucher. E questo sembra aver già scatenato il malcontento delle tifoserie, che si aspettavano un’evoluzione diversa degli eventi e molti di loro, nel frattempo, chiedono la parziale apertura degli stadi.

Si riapre la pista De Rossi-Fiorentina

Nuovi contatti tra Daniele De Rossi e la Fiorentina. L’idea non è più solo una suggestione e la leggenda giallorossa starebbe già pensando al suo nuovo staff e vorrebbe avere con sé il portiere della Roma Antonio Mirante, in scadenza nel 2021. Ma non solo, l’ex 16 sarebbe interessato anche all’ex match analyst giallorosso Simone Beccaccioli e a Giampiero Pinzi, attualmente nello staff tecnico di Luca Gotti all’Udinese. Tutto questo nel giorno dell’annuncio di Alberto Aquilani come tecnico della Primavera viola.

Totti, alla festa del cinema di Roma la presentazione del documentario

La Festa del Cinema di Roma è in programma dal 15 al 25 ottobre e potrebbe essere in parte ristretto dalle misure anti Covid. Due le anticipazioni e una importante ‘partnership’ sono le notizie che fornisce il direttore artistico Antonio Monda ai giornalisti collegati sul web. Due documentari che si annunciano di grande interesse e appeal, tra cui spicca: ‘Mi chiamo Francesco Totti‘ di Alex Infascelli, un emozionante viaggio nella vita e nei successi di un grande campione in cui “Totti si mette a nudo e commenta con la propria voce filmini amatoriali e altre immagini della sua carriera”.

Senti chi parla….

Sulle principali frequenze radio romane gli argomenti più dibattuti sono stati il calciomercato, Edin Dzeko e il momento della Roma. Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Belotti al posto di Dzeko sarebbe un ridimensionamento, tra i due non c’è paragone. Regge più il confronto tra il bosniaco e Milik: per il polacco rinuncerei a Pellegrini. Con questa proprietà devi acquistare un giocatore che guadagna uno stipendio di massimo 4 milioni: Cavani è irraggiungibile, dovresti prendere una scommessa. Un acquisto low-cost per sostituire Pau Lopez? Musso, Audero o Radu”. Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport si concentra invece sull’attaccante bosniaco: “Dzeko ha sempre avuto un carattere umorale, è stato forse il limite più grande della sua carriera. Un calciatore va giudicato per come gioca ma anche per i suoi comportamenti. La sua professionalità è indiscussa, ma certi gesti da capitano in campo andrebbero evitati”. Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino invece si sofferma sull’andamento della squadra: “La Roma è in crescita e mi sembra che stia bene. Fonseca ha fatto fuori le ali, ha fatto fatica contro Parma e Verona che sono due squadre di ottimo livello. La squadra è in salute, Miki è tornato, Dzeko ti risolve le partite e i terzini sembrano in buona forma. Il test con l’Inter è importante.” E infine spazio anche alla questione Zaniolo. Giovanni Parisi a Centro Suono Sport: “La questione Zaniolo andava risolta e chiarita in privato e ci sta che il giocatore si sia risentito, ma paradossalmente può spronarlo a rendere di più”.

Print Friendly, PDF & Email