romanews-roma-ndg-zaniolo-mancini-smalling-florenzi
Foto Getty

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Qui Trigoria

Oggi alle 16 la Roma è scesa in campo a Trigoria per iniziare a preparare la sfida col Brescia. I ragazzi agli ordini di mister Fonseca, dopo il torello iniziale, hanno svolto un lavoro atletico, seguito da una parte di lavoro sulla tattica. Veretout, Fazio, Pastore, Mancini, Perotti e Spinazzola hanno svolto lavoro personalizzato.

Incognita Mancini

Domenica prossima la Roma affronterà il Brescia. Per questo Fonseca sta già valutando la formazione da schierare in campo. Dovrà nuovamente far fronte ad alcune assenze, tra cui forse quella di Gianluca Mancini, rientrato dalla Nazionale per affaticamento muscolare. Il numero 23 giallorosso potrebbe non recuperare per la partita di campionato, ma ci sarà sicuramente per la trasferta di Europa League ad Istanbul. Si tenta comunque il recupero. Mkhitaryan, invece, dovrebbe essere disponibile già domenica.

Nessun compromesso per Smalling

Chris Smalling è una delle priorità del mercato della Roma e Petrachi è al lavoro sul riscatto già da un po’ di tempo. Il difensore inglese ha già convinto tutti a Trigoria, in più la sua volontà sembra quella di continuare l’avventura in giallorosso. Ma il Manchester United non è disposto a trattare. In questi giorni la trattativa con lo United si è fatta più concreta, ma la Roma continua ad avere problemi di bilancio e non può offrire più di 15 milioni. Il club inglese ripone molta fiducia nel suo difensore e non è quindi disposto a scendere sotto i 20 milioni. Inoltre, Smalling compirà 30 anni a breve e probabilmente chiederà un prolungamento di contratto fino al 2023 con uno stipendio di circa 3.5 milioni. In ogni caso, la dirigenza della Roma continuerà a lavorare al suo riscatto, anche se ora sembra più difficile del previsto.

Le parole dell’intermediario

Tiziano Pasquali, intermediario nella trattativa che ha portato Chris Smalling alla Roma, ha parlato del suo assistito. Queste alcune delle sue parole: “La trattativa c’è ma non voglio sbilanciarmi. Voglio mantenere un profilo basso perché la situazione è in una fase di trattativa in cui si attendono risposte e conferme. Sarà determinante la voglia del calciatore di restare o meno. All’inizio non aveva trovato molto spazio, ora invece Roma è diventata una vera benedizione. L’obiettivo è giocare con continuità e tornare in Nazionale”.

I giocatori in prestito: ecco il tesoretto

La Roma spesso ha problemi di bilancio e questo tende a limitarla sul mercato. Le trattative in uscita di solito superano le trattative in entrata. Alla fine di quest’anno però i giallorossi potrebbero avere un notevole tornaconto economico dai giocatori ceduti o in prestito. In Roma-CagliariRobin Olsen ha sfoderato veri e propri miracoli in porta. Se si aggiunge questo dato al resto delle sue prestazioni convincenti, la squadra sarda potrebbe riscattarlo a fine stagione. Così come Nzonzi potrebbe essere riscattato dal Galatasaray, il cui allenatore ha affermato di avere piena fiducia nelle doti del centrocampista francese. Come scrive La Gazzetta dello Sport, anche Karsdorp sta convincendo in patria, così come Defrel al Sassuolo, pronto a riscattarlo per una cifra di circa 10 milioni. Altre trattative che potrebbero andare a buon fine sono quella di Gonalons, per cui il Granada pagherebbe i 4 milioni pattuiti, e Bruno Peres, che ha suscitato l’interesse della Salernitana. Poche possibilità invece per il riscatto di Patrik Schick da parte del Lipsia. Nel frattempo, la Roma presta attenzione anche alle trattative minori come SadiqGreco e Celar.

Senti chi parla…

Sulle principali frequenze radiofoniche romane si parla del mondo giallorosso. Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “Rispetto Paulo Fonseca, è un allenatore che ha idee e carisma, ma sul tema Florenzi non sono d’accordo: considerarlo solo un esterno offensivo, vuol dire di fatto, quasi accantonarlo, perchè sulla linea dei trequartisti sono 7 i calciatori per tre ruoli. Non farei mai lo scambio con Politano, non perchè il nerazzurro non sia un buon calciatore, quanto perchè sarebbe un altro doppione di Under e Zaniolo, servono investimenti in altri ruoli: centrocampista centrale e un terzino, visto che al momento Kolarov sembra non avere una reale alternativa, oltre al vice Dzeko”. Luigi Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio: “Saranno recuperi importanti quelli della Roma, ma non dobbiamo pensare che adesso questi giocatori partiranno da subito titolari. In prospettiva Pellegrini e Mkhitaryan saranno i due rientri più importanti, che saranno subito titolari appena ritrovato il ritmo partita. Fonseca dovrà fare delle scelte, come ad esempio se far tornare Mancini al centro insieme a Smalling. Ma saranno scelte felici, dettate dall’abbondanza. La squadra di Parma era stanca e ora ci sarà la possibilità di far alternare i giocatori. Dzeko sta vivendo un momento di flessione derivante dal troppo impiego, anche nella sfida con la Nazionale lo abbiamo visto opaco. Ha bisogno di tirare il fiato“.

Claudia Belli




Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.