NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

L’emergenza Coronavirus

Secondo i dati della protezione civile sull’epidemia di coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore sono morte 727 persone 110 in meno rispetto a ieri quando erano stati 837. In totale le persone decedute sono 13.155. 4.782 sono i casi totali in più, che tolti morti e guariti, fanno 2.937 positivi in più (ieri erano 2.017), per un totale di 80.572 attualmente positivi. Ma sono stati fatti molti tamponi in più: nelle ultime 24 ore ne sono stati eseguiti 34.455. Infine le persone guarite sono 1.118 (ieri 1.109). Nella giornata di oggi è arrivata anche l’informativa al Parlamento del Ministro della Sanità Speranza che ha confermato: “Le restrizioni saranno prorogate fino al 13 aprile”. Saranno sospesi, dunque, anche gli allenamenti per gli atleti professionisti e le società sportive. Nella bozza del testo, suscettibile di modifiche, si legge che non solo sono “sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati” ma anche “le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non, all’interno degli impianti sportivi di ogni tipo”.

Intanto, in Inghilterra è stato cancellato il torneo di Wimbledon: l’ultima volta era stato nel 1940, durante la Seconda Guerra Mondiale. Per quanto riguarda la Serie A, invece, oggi ha parlato ancora una volta Gravina che ha ribadito per l’ennesima volta la sua posizione: “Vogliamo terminare il campionato, ma oggi è difficile fare previsioni sulle tempistiche”. La Figc, infatti, ha stimato che per il calcio italiano, nel caso in cui la stagione fosse terminata, le perdite sarebbero pari a 800 milioni di euro.

Fair Play Finanziario sospeso nella prossima stagione

Il blocco delle competizioni per l’emergenza Coronavirus rischia di causare danni economici enormi al calcio europeo. Per questo, come annunciato sul proprio sito ufficiale, l’UEFA ha deciso di sospendere il Fair Play Finanziario. L’idea è quella di concedere più tempo ai club per completare le procedure relative alle licenze relative alla stagione 2020/2021, vista la straordinarietà del momento che stiamo vivendo. Come chiariscono fonti UEFA, quindi, per la prossima stagione non sarà necessario presentare il bilancio, che però verrà calcolato per il break-even del triennio. E nell’esame della situazione finanziaria dei club verranno tenute in considerazione specifiche circostanze legate all’emergenza. Ecco dunque il comunicato dell’UEFA in proposito.

Il piano di Pallotta

Con la cessione ancora in stand-by, Pallotta sta studiando un progetto per non abbandonare la Roma. La trattativa con Friedkin andrà avanti, ma l’emergenza coronavirus ha cambiato le carte in tavola e ora il deal è più lontano. Anche per questo – riporta Sky Sport – il presidente di Boston ha in mente un nuovo piano triennale per la Roma: prima ci sarà l’aumento di capitale che sarebbe spettato a Friedkin, poi sul mercato gli obiettivi sono due. Non cedere i big come Zaniolo e Pellegrini ma abbassare il monte ingaggi, magari trovando una soluzione per i vari Nzonzi, Schick, Gonalons e Karsdorp. Dzeko e Kolarov sono i leader e resteranno. Poi c’è lo stadio, che Pallotta vuole portare a termine e per il quale spingerà più che mai.

La Roma sulla CNN

Sin dal primo giorno la Roma è stata in prima linea nella lotta contro il Coronavirus. Sono stati tanti, infatti, i gesti di solidarietà del club capitolino: dalle raccolte fondi per l’ospedale Spallanzani, fino alla distribuzione dei beni di prima necessità agli abbonati over-75. Iniziative che hanno fatto il giro del mondo. A parlarne è direttamente l’emittente televisiva statunitense CNN, in un servizio in cui elogia ciò che è stato fatto per i tifosi più anziani. Ad intervenire c’è capitan Edin Dzeko, che spende parole d’orgoglio per la sua società: “Sono estremamente orgoglioso delle iniziative che il club sta portando avanti in questo momento. Dall’inizio della crisi, come giocatori, abbiamo cercato di aiutare in tutti i modi possibili. Durante questi tempi duri dobbiamo stringersi insieme come una famiglia, aiutandoci gli uni gli altri come possiamo. Questo è esattamente quello che stiamo facendo”.

Calciomercato

Il calcio giocato è fermo, ma intanto le squadre si guardano intorno per cercare i rinforzi adatti per la prossima sessione di mercato. Tiene banco il caso El Shaarawy: il ‘Faraone’ spinge per tornare a Roma e vuole farlo prima possibile. L’attaccante ha già fatto sapere di essere disposto ad accettare un contratto da circa 4 milioni a stagione, sacrificando quindi lo stipendio da capogiro che l’ha convinto ad approdare in oriente. Intanto, dalla Spagna spunta l’interessamento dei giallorossi per Junior Firpo, terzino sinistro del Barcellona (con 17 presenze, 1 gol e 1 assist). Acquistato la scorsa stagione dal Real Betis per 18 milioni, Firpo ora ne vale più di 20. Su di lui inoltre c’è anche l’interessamento di Napoli, Inter e Torino. Infine, spunta il retroscena Willian: il brasiliano del Chelsea, in scadenza di contratto, sarebbe stato proposto a Inter, Juventus e Roma, che grazie alla presenza di Fonseca sulla panchina (suo ex tecnico ai tempi dello Shakhtar) era finita in cima alla lista del giocatore. Anche qui, però, la richiesta di un contratto triennale da 5 milioni di euro a stagione ha spento sul nascere la pista giallorossa.

Print Friendly, PDF & Email