NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Trigoria, l’allenamento di oggi e la probabile formazione contro il Cska

Non c’è tempo di riposare per la Roma di Paulo Fonseca. Dopo il buon pareggio di ieri a San Siro contro il Milan, la squadra giallorossa oggi è tornata subito ad allenarsi per preparare la sfida di giovedì in Europa League, allo Stadio Olimpico, contro il CSKA Sofia. Arrivano notizie confortanti dall’infermeria: Chris Smalling, dopo la lieve distorsione al ginocchio, ha sostenuto gran parte della seduta in gruppo e corre verso la convocazione per l’impegno europeo. Ancora fermo, invece, Carles Perez in seguito alla tonsillite accusata nella giornata di ieri. Fonseca spera di poterlo recuperare già per il match contro il CSKA, in modo da far rifiatare uno tra Pedro e Mkhitaryan.

Prossimo impegno: Roma-CSKA Sofia, giovedì 29 ottobre ore 21 Stadio Olimpico, seconda giornata girone A di Europa League

ROMA (3-4-2-1): 13 Pau Lopez; 3 Ibanez, 20 Fazio, 24 Kumbulla; 33 Bruno Peres, 14 Villar, 4 Cristante, 18 Santon; 7 Pellegrini, 77 Mkhitaryan; 16 Borja Mayoral.
A disp.: 83 Mirante, 6 Smalling, 2 Karsdorp, 37 Spinazzola, 17 Veretout, 17 Pedro, 9 Dzeko.

BALLOTTAGGI: Santon-Spinazzola, Veretout-Villar.
INDISPONIBILI: Pastore (infortunio all’anca sinistra), Zaniolo (rottura legamento crociato ginocchio sinistro), Diawara (positivo al Covid), Calafiori (positivo al Covid).
IN DUBBIO: Carles Perez (tonsillite)
SQUALIFICATI: Mancini.
DIFFIDATI: –

Roma-Cska Sofia: il programma della vigilia

La Roma si avvicina al match di Europa League contro il CSKA Sofia di giovedì, ore 21, allo Stadio Olimpico. Domani, già giorno di vigilia, i giallorossi si alleneranno nella seduta di rifinitura alle ore 11.20 presso Trigoria. Alle ore 14, invece, Paulo Fonseca svolgerà la consueta conferenza stampa accompagnato da uno dei suoi calciatori.

Virginia Raggi sul tema Stadio

“In Città Metropolitana gli atti sono pronti e li firmerò a breve. Per quanto riguarda la Regione Lazio, le modifiche sono state interamente concordate e, quindi, ora attendiamo la loro firma”. Lo ha detto Virginia Raggi, sindaca di Roma, durante una conferenza stampa in Campidoglio, per fare chiarezza riguardo allo stato degli atti che Città Metropolitana e Regione Lazio devono recepire per procedere con il voto per lo stadio della Roma.

Petrachi chiede un risarcimento alla Roma

Continua la querelle tra la Roma e Gianluca Petrachi dopo il licenziamento del direttore sportivo. Nella relazione finanziaria annuale per l’esercizio chiuso al 30 giugno 2020 vengono infatti evidenziati ulteriori dettagli della causa che vede coinvolti proprio l’ex diesse giallorosso e il club. La Roma, ad esempio, ha addebitato a Petrachi alcune condotte legate alla gestione dell’area sportiva durante il lockdown, contestandogli inoltre un comportamento offensivo nei confronti del presidente Pallotta. Dall’altra parte invece Petrachi ha avanzato un ricorso per ottenere un risarcimento per danni per circa 5 milioni di euro.

Coronavirus, il bollettino di oggi in Italia

 La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 174.398 tamponi e individuati 21.994 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 255.090, 18.406 in più rispetto a ieri. Nell’ultimo giorno sono morte 221 persone affette da Coronavirus per un totale di 37.700 decessi dall’inizio dell’epidemia.

Senti chi parla…alle radio

Marione a Centro Suono Sport: “Incredibile che la Roma sia riuscita a prendere tre gol da una squadra che non si può guardare. Ci sono pochi giocatori, Leao e Ibrahimovic. Il primo gol è una cosa inguardabile. Secondo tutti Kumbulla è un fenomeno, fategli fare il centravanti, ma in difesa… Perchè avere paura di questo Milan? Pedro e Mkhitaryan sono straordinari, ma vanno messi in una posizione propedeutica all’attacco. Come al solito l’unico giocatore importante della Roma in questo momento è Dzeko. Il problema non è la squadra, che può provare ad arrivare al quarto posto, ma non con Fonseca. Milan più forte nella squadra, ma la Roma nei singoli”.

Filippo Biafora a TeleRadioStereo: “Stadio? Negli ultimi due mesi non è stato fatto praticamente nulla. Nella regione c’è molto fastidio per quello che è successo. Negli ultimi giorni l’ufficio stampa della sindaca non ha voluto dare una posizione ufficiale della maggioranza, ma dovrebbero spiegarci la situazione. Lo stadio non è al centro dello scenario politico-economico, ma è un iter che va concluso. Karsdorp? Scelta che nasce per fermare Theo Hernandez, ma poi ci sono degli errori pesanti, soprattutto in occasione del gol”.

Print Friendly, PDF & Email