NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Qui Trigoria

Il campionato si ferma, ma la Roma continua a lavorare. Oggi la squadra di Fonseca è scesa in campo per la consueta seduta mattutina di allenamento, che ha previsto parte atletica, partendo dai giri di campo, e parte tattica. Perotti è tornato parzialmente in gruppo, ancora individuale invece per gli altri infortunati. Lavoro personalizzato anche per Dzeko dopo il riposo post-operatorio.

Rientri di Under e Mkhitaryan

Adesso però la Roma può finalmente tirare un sospiro di sollievo. Il rientro di Under e Mkhitaryan è vicino. L’allenatore spera che il loro ritorno in campo aiuti l’attacco, non più prolifico come all’inizio della stagione. Il problema è chiaro: la Roma continua ad effettuare molti tiri, che partono principalmente dai piedi di Dzeko, ma che mancano di precisione. Spetterà quindi al turco e all’ex Arsenal prendere le misure giuste per spedire la palla in rete.

Alla ricerca del sostituto di Zappacosta: ecco Hysaj

In seguito all’infortunio di Zappacosta, la Roma è tornata a guardare al mercato. Tra i giocatori maggiormente graditi a Petrachi c’è Hysaj, finito ai margini del Napoli. L’albanese, seguito dallo stesso procuratore di VeretoutGiuffredi, potrebbe lasciare i partenopei per trasferirsi a Roma già a gennaio. È necessario che si avverino due condizioni perché l’affare vada in porto. In primo luogo, il Napoli deve abbassare le pretese per il cartellino da 20 a 10 milioni di euro. Inoltre, la Roma dovrà convincere il Chelsea a interrompere anticipatamente il prestito di Zappacosta nella capitale, considerato che il contratto vigente legherebbe il terzino italiano ai giallorossi fino al termine della stagione. L’ex Torino infatti tornerebbe a disposizione solo a 2020 inoltrato, lasciando il ruolo di vice Florenzi sostanzialmente scoperto fino ad allora.

Olsen

Robin Olsen in giallorosso ha vissuto una stagione complicata. Lo svedese è riuscito a far vedere solo a sprazzi le capacità messe in campo con la maglia della nazionale e del Copenhagen. In questo nuovo campionato, però, con la maglia del Cagliari, sta ottenendo il riscatto. Giunto a Cagliari in seguito all’infortunio di Cragno, titolare designato dei sardi, Olsen avrebbe dovuto proteggere i pali della squadra di Maran solo fino al reintegro del portiere azzurro. Invece grazie alle sue parate e alla sua personalità, lo svedese sta convincendo la società di Giulini a confermarlo. Per farlo però sarà necessario trovare un accordo con la Roma, ancora detentrice del cartellino dello svedese, avendone ceduto le prestazioni solo a titolo temporaneo.

Samp-Roma, i biglietti del settore ospiti

L’AS Roma comunica che dalle ore 9:30 di venerdì 11 ottobre sarà possibile acquistare i biglietti riservati ai tifosi giallorossi per la sfida in casa della Sampdoria. Il match, valido per l’ottava giornata di Serie A, si disputerà allo stadio Luigi Ferraris domenica 20 ottobre alle ore 15:00. Clicca QUI per tutte le modalità di vendita.

Insulti razzisti a Juan Jesus, daspato il tifoso

La giustizia fa il suo corso. È stato denunciato dai poliziotti della Digos di Roma il presunto autore dei commenti razzisti che a fine agosto comparvero sul profilo Instagram di Juan Jesus. L’uomo, originario di Civitavecchia, è stato denunciato per minacce aggravate da odio razziale e stalking. Per lui è già arrivato un daspo della durata di 3 anni. Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha espresso via Twitter la soddisfazione per la denuncia e il daspo che hanno colpito il tifoso, chiosando “Nel calcio e a Roma non c’è spazio per l’odio razziale”.

Dacourt sulla Roma

Olivier Dacourt ha vestito la maglia della Roma tra il 2003 e il 2006, prima di passare all’Inter. Il centrocampista francese è tornato a parlare dei giallorossi, e del momento attraversato dalla Serie A in generale. Di seguito alcune delle parole dell’ex calciatore della Roma: “Non dobbiamo dimenticarci che per tanti anni hanno avuto Totti: è un cambiamento molto importante e la Roma ha bisogno di tempo per abituarsi. Quando le cose andavano male lui e De Rossi erano presenti, erano due montagne e hanno significato una perdita importante. Inizia un nuovo progetto e ci vorrà tempo perché i ragazzi che ci sono adesso non conoscono l’ambiente romano come lo conoscevano loro. Anche Fonseca avrà bisogno di tempo per costruire una nuova squadra. I giocatori sono costretti a fare un po’ da allenatori, perché per stare tra le prime tre in classifica c’è bisogno di giocatori importanti che fanno la differenza e devono aiutare l’allenatore nei momenti di difficoltà, come la Juventus con Ronaldo che riesce a cambiare la partita da solo anche quando la squadra e il gioco non funzionano nel migliore dei modi”.

Senti chi parla…

Sulle principali frequenze radiofoniche romane il tema principale è quello degli infortuni. Gianluca Lengua a Radio Radio Pomeriggio: “A centrocampo la Roma ha problemi di numeri perché al rientro dalla sosta avrà ancora fuori Diawara e Pellegrini. A inizio stagione era coperta, ma ora Fonseca non si trova in una posizione facile. Se il trend di infortuni dovesse continuare in questo modo Petrachi sarebbe nuovamente costretto a intervenire sul mercato. Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “Spero, soprattutto per Fonseca, che questi giorni di sosta durante i quali puoi fare poco sul piano tecnico-tattico, servano a recuperare almeno 3-4 giocatori in vista del nuovo mini-ciclo di gare che darà un’impronta decisiva sulla stagione della Roma. Perotti, Under, Mkhitaryan sono tre pedine che potranno sbloccare la fase offensiva giallorossa, infortuni permettendo…”.

Claudia Belli




Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.