NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Coronavirus, bollettino Protezione Civile

“A oggi, 11 maggio, il totale delle persone che hanno contratto il virus è 219.814, con un incremento rispetto a ieri di 744 nuovi casi. Il numero totale di attualmente positivi è di 82.488, con una decrescita di 836 assistiti rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi 999 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 28 pazienti rispetto a ieri. 13.539 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 79 pazienti rispetto a ieri. 67.950 persone, pari al 82% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Rispetto a ieri i deceduti sono 179 e portano il totale a 30.739. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 106.587, con un incremento di 1.401 persone rispetto a ieri“.

Ok del Cts agli allenamenti di gruppo dal 18 maggio con modifiche al protocollo FIGC

Arrivano novità per quanto riguarda la ripresa degli allenamenti di squadra per il calcio. “Il parere richiesto dal Governo sul protocollo presentato dalla Figc è stato espresso oggi dal Comitato Tecnico Scientifico e conferma la linea della prudenza sinora seguita dai ministeri competenti. Le indicazioni del Comitato, che sono da considerarsi stringenti e vincolanti, saranno trasmesse alla Federazione per i doverosi adeguamenti del Protocollo in modo da consentire la ripresa in sicurezza degli allenamenti di squadra a partire dal 18 maggio”, questo è quanto si legge in una dichiarazione congiunta del Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora e dell ministro della Salute Roberto Speranza.

Uefa, ipotesi cambiamento calendario e format delle coppe europee e riapertura delle liste

La UEFA è alle prese con la programmazione delle coppe europee della stagione 2020/21. Il massimo organo europeo ha dovuto far fronte alle modifiche del calendario dovute all’emergenza coronavirus. Come scrive il Times, oltre al posticipo della Champions League e dell’Europa League ad ottobre, la UEFA potrebbe ridurre o eliminare le qualificazioni alle coppe continentali. Tornando alla stagione 2019/20, il quotidiano inglese afferma che è concreta l’idea di disputare le partite rimanenti dei due massimi trofei europei a gara unica e in campi neutrali ove necessario. 

Secondo quanto riportato dal corrieredellosport.it, una delle novità che la UEFA starebbe prendendo in considerazione sarebbe quella di riaprire delle liste, consegnate dai club lo scorso 4 febbraio. La decisione permetterebbe alle squadre impegnate in Champions ed Europa League di avere in campo forze fresche durante quello che nei prossimi mesi, anche al livello nazionale, si prospetta come un vero e proprio tour de force. Usufruire di questa chance potrebbe essere un’opportunità molto importante per la Roma che potrebbe così inserire i recuperati Zaniolo e Zappacosta sostituendo due giocatori già presenti nell’elenco.

Gerson, parla il padre: “Grazie a Dio siamo riusciti ad andarcene da Roma”

“Avevamo sistemato tutto, firmato…ma il Barcellona voleva pagare solo 8 milioni di euro al Fluminense, che aveva davvero bisogno di soldi. Quindi, abbiamo scelto di chiudere con la Roma, che ha offerto 16 milioni di euro”. Torna a parlare il padre e procuratore di Gerson, a proposito delle trattative di mercato del figlio. Marcão ha raccontato dei retroscena a esportes.yahoo.com: “Alla Roma volevano che firmassi con un procuratore, ci hanno ‘fritto’ lì. Così tanto che non abbiamo potuto neanche affittare una casa. Siamo dovuti rimanere in un hotel per 3 mesi. In tutte le case che abbiamo cercato di affittare, dovevo parlare con questo uomo d’affari, di cui non voglio nemmeno dire il nome. Abbiamo risolto solo quando Gerson ha parlato con Totti. E ci siamo trasferiti nell’appartamento di Totti. Non ha funzionato. Gerson ha segnato… Ricordo che Gerson ha segnato due gol contro la Fiorentina e dopo non ha mai giocato di nuovo. C’è stata una volta in cui è stato messo esterno, senza essercisi mai allenato, per marcare Higuain. Ma comunque… Grazie a Dio siamo riusciti ad andarcene. Palmeiras, Corinthians, Grêmio e Atlético-MG volevano in prestito Gerson e la Roma accettava solo di vendere, e chiedeva 15 milioni di euro. Il Mineiro venne persino in Italia, ma non volevano nemmeno incontrarlo”.

News di calciomercato

Leonardo Spinazzola potrebbe lasciare la Roma in estate. Come riporta La Repubblica, il terzino giallorosso sarebbe finito nel mirino della Fiorentina. Per la trattativa sarà però fondamentale il prezzo che i giallorossi daranno al giocatore. La Roma infatti ha pagato Spinazzola quasi 30 milioni di euro. Il terzino comunque non sembra incedibile, visto anche lo scambio messo in piedi con Politano durante lo scorso calciomercato di gennaio.

Uno degli obiettivi del prossimo calciomercato della Roma è Ryan Gravenberch, gioiellino dell’Ajax. La volontà del club olandese sarebbe quella di rinnovare il contratto al classe 2002, che è in scadenza a giugno 2021. Secondo quanto scrive voetbalzone.nl, nei primi colloqui con Mino Raiola, agente del centrocampista, non è stato raggiunto un accordo per il prolungamento del contratto. Sono previsti comunque nuovi incontri tra il club e il procuratore, ma la Roma segue interessata la vicenda.

La sessione estiva di calciomercato si avvicina e la lista degli obiettivi della Roma si fa sempre più lunga. Di recente anche Jean-Clair Todibo è stato accostato ai giallorossi. Arrivare al difensore dello Schalke 04, di proprietà del Barcellona, non sarà facile: su di lui ci sarebbero già diversi club, tra cui Milan, Psg, Monaco e Bayer Leverkusen. Secondo quanto riportato da mundodeportivo.com, alle squadre interessate si aggiungerebbe anche il Lipsia, pronto a pagare 30 milioni per assicurarsi il francese. L’affare potrebbe essere conveniente anche per i blaugrana che in cambio del classe ’99 potrebbero ricevere il biancorosso Upamecano.

Senti chi parla…

Sulle principali frequenze radiofoniche della capitale parla anche oggi di un’eventuale ripresa del campionato. Queste le parole di Mario Mattioli a Radio Radio Mattino: “Vediamo cosa succederà dopo il 18. Il campionato può riprendere ma in maniera tranquilla, altrimenti sarebbe inutile”. Questo invece l’intervento di Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “La Serie A ormai pensa solo a riprendere per motivi economici. Vediamo però cosa deciderà il CTS oggi. Faccio fatica a pensare che il campionato possa realmente ripartire. Basterà un contagiato per bloccare tutto di nuovo. Spero che si metta al primo posto la salute pubblica. Si guarda tanto all’estero, ma mi sembra che finora in Italia siamo stati abbastanza bravi a rispettare le misure di sicurezza per contrastare l’epidemia”.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email