NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Roma, Mou pensa a un ritiro a Riscone

José Mourinho a breve sbarcherà nella Capitale, e intanto pianifica l’estate della sua Roma. L’opzione in pole position per il ritiro giallorosso, come riporta Il Tempo, prevede una decina di giorni a Trigoria e poi si starebbe pensando a una seconda parte tra i monti dell’Alto Adige, e la location più quotata sembra Riscone di Brunico, località familiare ai capitolini, ma non solo. Proprio in Val Pusteria lo ‘Special One’, ai tempi dell’Inter, ha iniziato la sua prima avventura in Italia, terminata con il Triplete. Tra le alternative anche l’Austria, sebbene questa ipotesi risulta meno fattibile per le norme anti-Covid.

Zaniolo, niente vacanze per Mourinho

Niente vacanze estive per Nicolò Zaniolo. Il 22 della Roma si prenderà qualche giorno durante i weekend, ma continuerà a lavorare fino al 28 giugno, e poi risponderà alla chiamata giallorossa. L’obiettivo è farsi trovare pronto da José Mourinho. Nel frattempo, il classe ’99 è a La Spezia, con la famiglia, dove continua il programma d’allenamento studiato con i preparatori della Capitale e avallato dal prof. Fink. Ogni giorno il giocatore si reca a Pontremoli (40 chilometri da casa) per allenarsi al Kinemove Center, uno dei migliori centri d’Italia per il recupero atletico dei calciatori. Lo sta seguendo soprattutto il prof. Gian Nicola Bisciotti che per dieci anni (dal 1999 al 2009) è stato preparatore dell’Inter (ha seguito lui la riabilitazione di Ronaldo) lavorando anche con José Mourinho (con il quale ha vinto il triplete). Tre ore al giorno di allenamento, più un’altra ora nella sua palestra a casa.

Mourinho: “Oggi festeggiamo, Eriksen è vivo. Ieri ho pregato tanto”

José Mourinho si è unito al coro di speranza che ha abbracciato Christian Eriksen dopo il dramma in campo durante il match tra Finlandia e Danimarca. Lo Special One ha ammesso: “Oggi non riesco a smettere di pensare a quello che è successo ieri. Penso che sia un giorno per festeggiare, non per essere tristi. Per fortuna il calcio è andato andato in una direzione con più organizzazione, protocolli, livello dei medici e degli specialisti. Tutto questo è molto più importante del calcio, ma allo stesso tempo credo che abbia mostrato anche i buoni valori del calcio. L’amore, la solidarietà, lo spirito di famiglia. Non si trattava solo della sua famiglia, ma della famiglia del calcio. Il calcio unisce le persone. Ieri ho pregato, ieri ho pianto, e alla fine possiamo festeggiare perché Christian è vivo.”

Totti: “Prima o poi qualcuno prenderà la 10 della Roma”

“Alla Roma nessuno ha ancora preso la 10? Prima o poi qualcuno lo farà, non sono io a decidere” così risponde Francesco Totti durante un’intervista ad un portale russo. La leggenda della Roma è volato a Mosca in questi giorni per seguire il campionato europeo, e ha abbozzato un pronostico: “Euro2020? La Francia arriverà sicuramente in finale, ma spero anche l’Italia. È possibile che incontrerò Dmitry Alenichev, con cui ho giocato alla Roma. Abbiamo mantenuto un buon rapporto. È possibile che andrò a San Pietroburgo per seguire le partite anche se non ho ancora deciso quali. Non importa, l’importante è che si parli di calcio.”

Calciomercato Roma, priorità esuberi. Florenzi può restare al PSG, Dzeko verso la permanenza

La prima missione di Tiago Pinto sarà quella di sistemare gli esuberi. Sulla lista del gm portoghese c’è Steven Nzonzi, che piacerebbe a Rennes Benfica. Poi toccherebbe a Federico Fazio, il quale potrebbe restare in Serie A, poichè sarebbe nel mirino di Parma, Verona e Samp. Justin Kluivert e Cengiz Under saranno valutati da José Mourinho, mentre Davide Santon, nonostante qualche offerta dalla Turchia, vorrebbe giocarsi una chance con il portoghese, che lo aveva lanciato ai tempi dell’Inter. Capitolo Javier Pastore: a fine giugno dovrebbe andare in scena un incontro con la società. Il ‘Flaco’ ha ancora due anni di contratto, ad oltre 4 milioni di stipendio a stagione, per questo i giallorossi potrebbero riconoscergli una buonuscita. L’ex PSG gradisce un ritorno in Argentina, ma non è esclusa un’avventura negli USA. Per quello che riguarda Alessandro Florenzi, invece, il PSG potrebbe ancora scegliere di riscattarlo. Mentre è vicino alla permanenza Edin Dzeko, il bosniaco rientrerebbe nei piani di Mou e vorrebbe provare a vincere un trofeo con i capitolini.

Maurizio Costanto: “Ho grandi progetti per i tifosi”

Maurizio Costanzo ha scritto al Corriere dello Sport per dire la sua dopo la nomina di responsabile delle strategie comunicative della Roma: “Qualcuno scrive che mi occuperò di radio. Sì, è vero nel senso che cercherò di avere un rapporto con questa realtà indiscutibile che sono le radio che a Roma di occupano di calcio. Ma quel che più m’interessa dire in questi primi Pensieri Giallorossi è che il mio pensiero riguardo la tifoseria e il rapporto con la medesima. Vorrei trovare il tifoso più anziano della Roma, vorrei trovare una famiglia tutta romanista e altre iniziative sempre rivolte alla tifoseria. Senza squadra i tifosi non sanno cosa fare, ma senza tifosi anche la squadra non sa cosa fare”.

Eriksen, il comunicato della Danimarca: “Ha mandato saluti ai compagni”

Dal fiato sospeso a Copenaghen di tutti i presenti e di chi guardava da casa, al sospiro di sollievo per le buone notizie che sono arrivate sulle condizioni di Christian Eriksen, colpito ieri da un malore durante il match contro la Finlandia. La Federazione danese ha voluto rassicurare tutt: “Questa mattina ha mandato i suoi saluti ai compagni. Le sue condizioni sono stabili e continua a essere ricoverato in ospedale per ulteriori accertamenti. La squadra e lo staff della nazionale hanno ricevuto assistenza e continueranno a essere presenti l’uno per l’altro dopo l’incidente di ieri. Vorremmo ringraziare tutti per i messaggi inviati a Christian Eriksen da parte di tifosi, giocatori, famiglie reali sia danesi che inglesi, associazioni internazionali, club ecc. Incoraggiamo tutti a inviare i loro messaggi e auguri alla federazione danese, faremo in modo che siano girati tutti a Christian e alla sua famiglia”.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità