NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Young Boys-Roma, il giorno dopo

Una Roma dai due volti batte lo Young Boys nella prima uscita di Europa League. Contro gli elvetici, Fonseca aveva optato per un ricco turnover, in vista anche dell’impegno di lunedì sera contro il Milan. Ma con le riserve i giallorossi sono andati sotto 1-0 e il tecnico portoghese ha sentito il bisogno di inserire i pezzi da 90. Con Dzeko, Mkhitaryan, Veretout, Spinazzola e Pellegrini la Roma ha ribaltato il risultato, conquistando i primi tre punti del Gruppo A. Sui quotidiani di oggi, quindi, tante insufficienze per chi era partito dal primo minuto: Juan Jesus, Karsdorp e Borja Mayoral prendono i voti peggiori. In ripresa Pau Lopez, mentre i big trovano tanti 7 per aver cambiato la partita.

Tegola Roma: Mancini positivo al Covid

Gianluca Mancini si aggiunge alla lista dei giocatori positivi della Roma. Il difensore giallorosso, che ieri non ha potuto prendere parte alla trasferta contro lo Young Boys per la squalifica di tre giornate rimediata con il Siviglia, non sarà dunque a disposizione di Fonseca per la sfida contro il Milan di lunedì 26 ottobre allo stadio Olimpico (ore 20.45). Ad annunciarlo lui stesso su Instagram: “Ciao a tutti, sono risultato positivo al Covid e di conseguenza mi sono aggiudicato la quarantena. Fortunatamente mi sento bene e sto già facendo il conto alla rovescia per il rientro in campo. A presto e Forza Roma”. Un altro positivo, dunque, dopo Diawara e Calafiori. In totale sale a 7 lo storico degli infetti nella Roma: Mirante, Carles Perez, Bruno Peres, Kluivert, Calafiori, Diawara e Mancini. In vista della sfida al Milan la situazione in difesa si fa sempre più difficile: è quasi impossibile, infatti, il ritorno di Smalling dalla distorsione al ginocchio sinistro: l’inglese nella giornata di oggi ha svolto ancora lavoro differenziato.

Stadio della Roma, avanti con Tor di Valle: in programma incontro con Dan Meis

A Trigoria prosegue il lavoro dei Friedkin, che anche ieri hanno seguito la Roma in trasferta in Europa League. Tra le priorità degli americani ora c’è anche il nuovo stadio, che con ogni probabilità sorgerà a Tor di Valle, come da programma. Secondo quanto riportato infatti da La Gazzetta dello Sport, Dan Meis, l’architetto dietro al progetto del nuovo impianto, è arrivato nella capitale pochi giorni fa, autorizzato a lasciare gli Usa per “esigenze lavorative”, e a breve dovrebbe incontrare i Friedkin. Alla fine di ottobre, inoltre, dovrebbe arrivare in Italia anche Radovan Vitek, che ha da poco acquistato i terreni di Tor di Valle. I nuovi proprietari del club giallorosso sembrano quindi intenzionati a realizzare il progetto nell’area scelta durante la presidenza Pallotta.

Retroscena Roma: offerti 40 milioni per Vlahovic

La Fiorentina punta su Vlahovic e non ha intenzione di lasciarselo scappare. In estate la Roma, a caccia del vice-Dzeko (o addirittura del suo sostituto nel caso di una sua partenza alla Juventus) si era spinta ad offrire oltre 40 milioni di euro ai viola, arrivando a formulare una proposta simile a quella con cui Chiesa è passato alla Juventus: prestito con diritto di riscatto, scrive La Nazione. I Viola di Commisso hanno rifiutato, rispedendo al mittente sia la richiesta di prestito da parte del Verona, sia i 30 milioni messi sul piatto dal Borussia Dortmund.

Verso Milan-Roma: la situazione in casa rossonera

Anche in casa Milan si continua a lavorare in vista della sfida di lunedì contro la Roma, dopo la vittoria in Europa League contro il Celtic. E l’obiettivo principale è sempre lo stesso: cercare di recuperare Hakan Calhanoglu. Come riporta infatti gianlucadimarzio.com, il fantasista sta tentando un recupero lampo in vista del match di San Siro. Il dolore alla caviglia sta diminuendo giorno dopo giorno, così Calhanoglu stringerà i denti e proverà a forzare: sono in programma terapie e due allenamenti al giorno.

Print Friendly, PDF & Email