NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Stadio: ecco gli ultimi passi decisivi

Come riportato nel comunicato apparso sul sito della Roma, nella serata di venerdì la Giunta di Roma Capitale ha approvato le due delibere propedeutiche al via libera al provvedimento finale relativo al progetto dello Stadio della Roma. Ora resta un altro step: l’approvazione, attesa nelle prossime settimane, del testo finale della convenzione urbanistica che dovrà essere sottoscritta tra Roma Capitale e i proponenti del progetto, uno scenario reso possibile dall’incessante lavoro di entrambe le parti anche durante il lockdown per il Covid-19.

Dopo la ‘due diligence’ voluta dalla Sindaca Virginia Raggi, che ha definitivamente accertato la correttezza formale dell’iter per il nuovo stadio, il prossimo passo sarà il via libera della giunta capitolina al testo finale della Convenzione Urbanistica. Una volta approvato dalla Giunta, il testo sarà analizzato dal municipio che ospita l’area e dalle commissioni competenti dell’Assemblea di Roma Capitale, prima di approdare all’esame dei consiglieri comunali possibilmente nel mese di settembre: ultimo passo prima di un iter avviato ormai verso la conclusione, che consentirà di dare all’AS Roma, e a tutta la città, il suo nuovo stadio.

Roma, cercasi ds: Paratici si allontana. Ancora in corsa Burdisso e Sabatini

Una delle priorità per la Roma è trovare un nuovo direttore sportivo. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, il sogno rimane il bianconero Paratici, praticamente irraggiungibile però per i giallorossi. Da escludere invece un possibile ritorno di Petrachi. Sembra invece rimanere in corsa Burdisso, sostenuto da Baldini prima della cessione e apprezzato da Fienga. La lista è però lunga: ci sono anche Giuntoli del Napoli, gli ex Pradè Sabatini e Berta, ds dell’Atletico Madrid. Inoltre, con ogni probabilità, dopo l’addio di PallottaBaldini potrebbe essere escluso dal futuro del club giallorosso.

Paratici-Roma: la Juventus smentisce

Dopo l’esonero di Maurizio Sarri dalla panchina della Juventus, nelle ultime ore si erano rincorse voci su un futuro in bilico anche per Paratici. Il ds bianconero inoltre è stato accostato alla Roma per il dopo Petrachi ma il club piemontese ha dichiarato all’Ansa che si tratta di voci: “Totalmente infondate”, chiudendo così, almeno per ora, la situazione legata al futuro di Paratici. In serata sono arrivate anche le parole del ds bianconero: “Bisogna rispettare tutti i club e la Roma è un club molto importante. Sono qui da 10 anni, ho un rapporto che va oltre quello professionale con le persone con cui lavoro, 10 anni sono un’enormità”.

Zaniolo è presente e futuro: Friedkin lo mette al centro del progetto

Nonostante il lungo stop causato dal brutto infortunio rimediato a gennaio, anche in questa stagione Nicolò Zaniolo si è dimostrato fondamentale per la Roma. Per questo il club giallorosso sembra intenzionato a tenerselo stretto. Il talento giallorosso sembra essere l’unico punto di riferimento nella fase di transizione che la Roma si appresta a vivere dopo l’arrivo di Friedkin. Con Zaniolo non si parlerà subito del rinnovo del contratto, già ritoccato l’anno scorso, ma il club giallorosso vuole tenerselo stretto e dargli un ruolo da protagonista nel nuovo progetto. Anche Pellegrini, in scadenza nel 2022, dovrebbe presto essere blindato.

Calciomercato Roma: piace Castrovilli della Fiorentina

Con l’imminente inizio della finestra di calciomercato, la Roma ha già qualche idea in mente per rinforzare la squadra. Castrovilli è ad uno dei primi posti nella lista degli obiettivi della Roma. L’idea sarebbe quella di proporre uno scambio alla FiorentinaFlorenzi e Calafiori per avere il centrocampista, finito nel mirino di molti club europei. L’ex capitano giallorosso sembra destinato a fare nuovamente le valigie dopo l’avventura in prestito al Valencia. Per quanto riguarda invece il classe 2002, la Roma vorrebbe trattenerlo, ma qualora l’offerta dei viola fosse interessante, sarebbe disposta a lasciarlo partire.

Senti chi parla…alle radio

Nuova proprietà, calciomercato e nuovo stadio: sono questi i temi trattati oggi da giornalisti e opinionisti sulle frequenze radio giallorosse. Ecco il pensiero di Guido D’Ubaldo a Radio Radio Pomeriggio: “Credo che Friedkin si contornerà di molte persone del suo staff, che lo seguono nella gestione del Friedkin Group, ma anche persone di autorevolezza che conoscono il calcio. Poi il figlio Ryan avrà un ruolo apicale, è anche un appassionato di calcio ed entusiasta di fare questa esperienza in Italia. Poi bisognerà vedere chi saranno le persone che consiglieranno Friedkin. Paratici ha rapporti con un agente molto influente dalle parti della Roma. Se lui dovesse interrompere l’esperienza alla Juventus vorrebbe provare un’avventura all’estero. A Friedkin, nell’ottica di un rinnovamento, magari suggeriscono di capire se c’è la possibilità di prendere Paratici, che è uno dei primi due ds in Italia. Bisognerà comunque vedere chi sarà il nuovo consigliere, sperando che sia meno occulto di Baldini. Non c’è molto da salvare di questi 9 anni. Friedkin è giusto che metta persone sue, ma deve tenere in conto quello che è stato fatto in questi anni”. Questo invece l’intervento di Federico Nisii a TeleRadioStereo: “Mi auguro che la scelta di continuare con Fonseca sia il frutto di una assoluta convinzione. Se rimane questo management dentro Trigoria, Fienga e i suoi riferimenti, allora il direttore sportivo è fondamentale. Se invece verrà un altro uomo di riferimento, allora diventa più importante il riorganizzatore della Roma. Immaginando un itinerario che ci porti a dama, il Veretout 25enne tuttocampista di grande rendimento e di caratteristiche complete a centrocampo è l’unico indispensabile per la Roma. Ma quello che è successo non mi è piaciuto: non penso che lo stiano cedendo al Napoli, ma vedi la partita decisiva su una tv piccola di un ristorante mentre mangi il pesce? Queste sono le cose che devono cambiare, è un segnale di una labilità di dinamiche interne”.

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

  1. Anche Pellegrini, in scadenza nel 2022, dovrebbe presto essere blindato…… Deve andare via. Inutile e montato. Basta veramente

Comments are closed.