romanews-roma-ndg-florenzi-zaniolo-petrachi-urzi
Foto Getty

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

Le parole di Petrachi

La ripresa della Serie A è ormai alle porte, e il ds della Roma Gianluca Petrachi racconta il ritorno a Trigoria dei giocatori e commenta la prossima sessione di mercato. Queste alcune delle sue parole: “Mkhitaryan l’abbiamo perso per un po’ a causa degli infortuni, ma si trova bene, così come Smalling. La Roma farà di tutto per trattenerli in futuro, non so se ci riusciremo, ma i due ragazzi sono accanto a noi. Pellegrini ha una clausola rescissoria, ma è molto legato alla Roma. Ho pochi dubbi che Pellegrini lasci la Roma in questo momento, anche se arrivi un’offerta. Zaniolo rappresenta il giocatore che entusiasma i tifosi, faremo di tutto per trattenerlo. Per quanto riguarda Florenzi, ci sono due squadre molto interessate, parlavamo dell’ipotesi di valutare la cessione. Zappacosta è stato molto sfortunato, ora ha recuperato e ci prendiamo del tempo per valutarlo. Lui ha tanta voglia, valuteremo mano a mano”. Clicca QUI per leggere l’intervista completa.

Il mercato di Under

Cenzig Under è uno dei principali candidati a dare l’addio a Trigoria nella prossima stagione di mercato. Il prezzo fissato per il cartellino del giocatore turco sarebbe di 30 milioni di euro. Nonostante il contratto del calciatore giallorosso scada nel 2023, una sua cessione sarebbe un aiuto per le casse della Roma. Tra i club interessati al suo cartellino ci sarebbero Bayern Monaco, Juventus e Napoli.

Pedro in stand-by

Fino a qualche giorno fa, secondo fonti inglesi, l’affare Pedro era concluso. Ora la situazione però sembra essere momentaneamente in stand-by. I motivi della pausa della trattativa sono due. Il primo è l’ingaggio del giocatore del Chelsea, che ammonterebbe a 3 milioni netti all’anno, mentre il secondo sarebbe legato al fattore età (33 anni). I giallorossi, quindi, prima di compiere ulteriori mosse, riflettono.

Sfida per Urzi

Agustín Urzi è uno dei nomi sul taccuino di Petrachi. Sull’attaccante 20enne del Banfield, però, non ci sono solo i giallorossi. Anche il Torino sarebbe interessato al giocatore classe ‘2000. La clausola rescissoria dell’argentino è di 30 milioni, ma potrebbe partire anche a fronte di un’offerta di 10 milioni. Per acquistarlo, però, i capitolini dovranno superare la concorrenza dei granata, con i quali la Roma condivide anche l’obiettivo Joao Pedro.

Bollettino Protezione Civile

Come ogni giorno la Protezione Civile dirama il bollettino con i dati del coronavirus in Italia. Nelle ultime ventiquattr’ore sono morte 79 persone (ieri le vittime erano state 65), arrivando a un totale di decessi 34043. I guariti raggiungono quota 168646, per un aumento in 24 ore di 2062 unità (ieri erano state dichiarate guarite 747 persone). Il calo dei malati (ovvero le persone attualmente positive) è stato pari a 1858 unità (ieri erano stati 532) mentre i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore sono stati 283 (ieri 280).

Senti chi parla…

Ecco cosa si dice sulle principali frequenze radiofoniche romane. Sandro Sabatini a Radio Radio Mattino: “E’ vero, però, che i giocatori della Roma si trovano nella situazione più precaria possibile. C’è una società in vendita che poi non viene venduta, un bilancio che deve essere sistemato e ogni giorno sembra che debba partire qualcuno. Mettetevi anche nei panni di Fonseca che deve allenare un gruppo di ragazzi che già sono in una terra di nessuno in classifica e poi sono sballottati di qua e di là da notizie che non fanno bene”. Marione a Centro Suono Sport: “Il mondo del calcio non lo può vedere Petrachi. Tutti gli allenatori, dirigenti eccetera che vengono dicono che la colpa è della stampa, ma loro parlano con un certo tipo di stampa. Se fossi Fonseca le dritte le prenderei dai miei giocatori, non da Petrachi”.

Claudia Belli

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.