NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Costanzo nuovo responsabile della Comunicazione: “Totti? Ci parlerò”

Maurizio Costanzo è il nuovo responsabile delle strategie comunicative della Roma. Il noto giornalista e conduttore televisivo è da sempre un grande tifoso giallorosso ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport dove ha parlato di questo suo nuovo incarico: “So bene quanto questa piazza sia complessa da gestire quando si parla di calcio. Poi per me è un mondo lontano. Come è nata l’idea? Chiaccherando con l’ad Fienga. E’ stato lui a farmi poi incontrare i due Friedkin. Sono molto simpatici e ho notato che stanno sempre attenti a quelli che dicono. Ho spiegato quello di cui mi sono occupato nella vita e quello che faccio. Ho firmato mercoledì.” Sui compiti che avrà in questo nuovo ruolo aggiunge: “Dei rapporti con giornali, radio e tifosi. Devo ancora capire bene come muovermi, mi sto guardando intorno. Il ritorno di Totti? Ci parlerò…”. C’è, ovviamente, l’opportunità anche di parlare di José Mourinho: “Ancora non ho avuto modo di sentirlo, lo incontrerò a luglio, ci annuseremo e cominceremo a parlare. Sono sicuro che troveremo insieme la strada giusta da percorrere. Poi ognuno fa il suo mestiere”.

Leggi anche:
Costanzo: “Riavere Totti alla Roma? Parlerò con Francesco”

Torna a parlare Mourinho prima degli Europei

Mourinho torna a parlare. Lo fa ancora una volta al Times, in un’intervista con Henry Winter: “Agli Europei non credo ci saranno sorprese. Per me Francia, Germania, Italia, Belgio, Spagna, Inghilterra, Portogallo sono tutte sullo stesso livello”. Al di là dell’Europeo è molto interessante il passaggio in cui spiega come ottiene il massimo dai suoi calciatori: “È facile quando i giocatori, la società e lo staff condividono i tuoi valori. Questo è importantissimo. Faccio un esempio: alcuni allenatori multano chi si presenta in ritardo, io no. Io non voglio punire. Voglio semplicemente che certe cose non avvengano. E se tutto l’ambiente condivide questa mia priorità allora non è necessario punire chi sgarra. Perché può capitare a chiunque di trovare traffico o di dormire mezz’ora in più. La voglia di vincere è nel mio dna. Io non ho mai conosciuto una persona che ha più voglia di vincere e più passione di me. Sono fatto così. Io non ho bisogno di vincere un altro trofeo per dimostrare il mio valore. Si va avanti per passione, per fame, per voglia”. Continua poi sui giovani: “Alcuni amano il calcio. Altri amano lo stile di vita che il calcio ti dà. Non è la stessa cosa. Io cerco di capire questo. Chi è innamorato del pallone come lo sono io non avrà mai problemi”.

Leggi anche:
Mourinho: “La voglia di vincere è nel mio dna. I giovani? Se sono innamorati del pallone con me non avranno mai problemi”

Il calciomercato: Pellegrini incedibile, Xhaka sempre più vicino. Under e Kluivert cercano conferma

Mentre l’Europeo prende il via da Roma, Tiago Pinto pensa a come rinforzare la squadra giallorossa in vista della prossima stagione. Il club capitolino è determinato a respingere le avanches del Barcellona per Pellegrini con cui, però, si dovrà discutere al più presto del rinnovo di contratto. Intanto, il primo rinforzo di questa campagna acquisti dovrebbe essere proprio a centrocampo, con l’arrivo di Granit Xhaka che si avvicina sempre di più: l’intesa con l’Arsenal può arrivare intorno ai 20 milioni di euro.

Chi vuole restare a Roma è convincere Mourinho di poter essere utili al progetto tecnico dello ‘Special One’ sono Justin Kluivert e Cengiz Under. Tutti e due potrebbero essere valutati dal portoghese al ritiro di Trigoria che comincerà a luglio. Si continua a lavorare, però, anche per rinforzare l’attacco: in cima alla lista c’è sempre Belotti, ma nelle ultime ore è spuntato anche il nome Isak, centravanti svedese di proprietà della Real Sociedad.

Senti chi parla

Sulle principali frequenze radiofoniche romane, il tema più trattato è come di consueto il calciomercato. Per Stefano Agresti, intervenuto a Radio Radio, nell’estate della Roma c’è una grande priorità: “La Roma ha bisogno di un portiere. Nella scorsa stagione a portieri invertiti avrebbe avuto 7-8 punti in più del Milan. Mancini secondo me in una difesa a 4 fatica molto e Smalling non dà garanzie”. Nando Orsi si esprime sul possibile rientro di Florenzi: “Florenzi vuole tornare alla Roma? Secondo me non è propenso a tornare anche se credo che deciderà Mourinho. Ovvio che il Psg ha già scelto su di lui, non si baserà sulle sette partite dell’Europeo. Credo che Florenzi e Spinazzola sono i due migliori terzini che la nazionale possa avere”.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here