NES DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un solo articolo: buona lettura!

Clamoroso retroscena dall’Inghilterra: Mourinho ha rifiutato il Real Madrid nella settimana scorsa

Clamorose voci sono rimbalzate nella giornata odierna dall’Inghilterra su un rifiuto di Jose Mourinho al Real Madrid. Il Telegraph, infatti, ha riportato che nelle settimane del post Zidane, Florentino Perez avrebbe tentato in tutti i modi di riportare lo “Special One” in Spagna. Il presidente dei “Blancos” avrebbe contattato telefonicamente il tecnico portoghese sia immediatamente dopo essersi separato da Zizou e poi, l’ultima volta, in questo weekend, ricevendo un secco no, visto il matrimonio stretto con i Friedkin. Dopo il rifiuto, Perez ha virato su Carlo Ancelotti.

Mourinho-Friedkin, previsto vertice a Londra

La Roma del futuro prende forma. In attesa dello sbarco di Mourinho a Roma, lo “Special One” con i Friedkin nei prossimi giorni si incontreranno a Londra per progettare le prossime mosse sul mercato. Il tecnico portoghese, in costante contatto con Tiago Pinto, avrebbe espresso le proprie idee per la sua rosa: il primo passo, ossia il rinnovo di Mkhitaryan, è stato compiuto, ora si darà importanza al mercato in entrata ed in uscita. Molti saranno anche i prestiti di rientro nella Capitale, ad alcuni dei quali il tecnico portoghese dovrebbe dare una chance: Under, Florenzi e Kluivert su tutti. Discorso diverso per FazioCoricBianda Pastore, che continuano ad avere un grande punto interrogativo.

Leggi anche:
Mancini-Toloi, la scelta del ct che fa discutere

Nazionale, Mancini escluso dalla lista degli Europei

Mancini nella nottata ha sciolto i suoi ultimi dubbi riguardo ai 26 che prenderanno parte agli Europei dal prossimo 11 giugno. Il ct ha scelto di mandare a casa Gianluca Mancini e tenere nel gruppo Rafael Toloi dell’Atalanta. A centrocampo, invece, la scelta è caduta su Cristante che ha avuto la meglio su Pessina, che tuttavia però rimarrà in gruppo sino all’ultimo, viste le precarie condizioni di Sensi e Verratti. In avanti Raspadori ha vinto il ballottaggio con Matteo Politano.

Calciomercato Roma, per la porta spunta il ritorno di Szczesny. A centrocampo il nome nuovo è quello di Sergio Olivera

Tiago Pinto, in constante contatto con Mourinho, sta vagliando una cerchia di nomi in tutti i reparti per dare al tecnico portoghese una rosa di valore e di qualità. Fra i vari Rui Patricio, De Gea, l’ultimo profilo per la porta porta ad un ritorno, ossia a Wojciech Szczęsny. La Juventus potrebbe decidere di privarsi dell’estremo difensore polacco, per fiondarsi magari sul portiere della Nazionale Italiana, Gianluigi Donnarumma o prospettare uno scambio con Alessandro Florenzi di rientro dal prestito dal PSG. Per quanto riguarda il centrocampo, invece, il nome nuovo è quello di Sergio Olivera che lascerà prossimamente il Porto. Il classe ’92 fa parte della scuderia di Jorge Mendes (stesso agente di Mourinho) e ha messo a segno 20 gol quest’anno coppe incluse. La richiesta del club lusitano per il centrocampista si aggirerebbe intorno ai 20 milioni, ma i giallorossi punterebbero a chiudere a 15. Sul giocatore anche la Fiorentina. In mediana da tenere sempre d’occhio la situazione legata a Granit Xhaka dell’Arsenal che lo “Special One” vorrebbe a tutti i costi portare nella Capitale.

Leggi anche:
Per il centrocampo della Roma spunta Schouten del Bologna

Senti chi parla

I temi legati alla Roma, soprattutto legato al calciomercato, e alla lista dei convocati di Roberto Mancini sono stati molto gettonati anche nelle frequenze radiofoniche capitolini con giornalisti ed opinionisti che sono intervenuti. Così Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino sui convocati dal ct Mancini: “A centrocampo l’Italia ha ampia scelta, tanto da poter scegliere di lasciare in panchina giocatori di livello come Pellegrini. Davanti e dietro andiamo meno bene. In difesa difficile vedere alternative a Chiellini e Bonucci. In avanti al momento c’è posto per tutti. Di grandi centravanti non ce ne sono”. Mario Mattioli Radio Radio Mattino, invece, si è concentrato sul calciomercato dei capitolini: “Spinazzola potrebbe alternarsi con Emerson Palmieri sulle fasce. Zaniolo fa parte dei rinforzi, sono curioso di vedere in che veste tornerà. A volte gli infortuni lasciano scorie, a volte no. Il suo ritorno è un rinforzo importantissimo non solo per la squadra. Credo che la concretezza di Friedkin vada lontano dall’ingaggio di Donnarumma”. Piero Torri a Teleradiostereo ha voluto sottolineare l’importanza di avere un tecnico come lo “Special One”: “Mourinho non predicherà nel deserto, la Roma ha uno scheletro importante. Tornerà Zaniolo, è stato confermato Mkhitaryan e io punto su El Shaarawy. Secondo me il Faraone sarà protagonista nella prossima stagione. Speriamo anche che Smalling e Spinazzola stiano bene. Bisogna azzeccare quei 3-4 acquisti che verranno fatti”. Luigi Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio ha parlato delle sue aspettative da Tiago Pinto: “Non mi aspetto un grande mercato, ma 3-4 acquisti sì. Alla Roma servono un difensore, un centrocampista e un attaccante. La permanenza di Mkhitaryan è una buona notizia”.

Print Friendly, PDF & Email